La notte romana dei corti israeliani

I migliori corti della Sam Spiegel Film School alla notte bianca di Roma

Sabato 8 settembre, durante la Notte Bianca promossa e organizzata dal Comune di Roma, si potrà assistere ad una anticipazione del Roma Kolno’a Festival, la rassegna di cinema ebraico ed israeliano, la cui quinta edizione, diretta dal noto critico cinematografico italo-israeliano Dan Muggia e dalla giornalista Ariela Piattelli, si svolgerà alla Casa del Cinema di Roma dal 3 al 7 novembre, organizzata dal Centro Ebraico Italiano "Il Pitigliani", in collaborazione con l’Ambasciata di Israele e con il patrocinio della Regione Lazio.

Dalle 22 alle 4 del mattino, nella suggestiva zona del Ghetto, verrà proiettata una selezione di 10 cortometraggi della prestigiosa Sam Spiegel Film School di Gerusalemme, scuola di cinema tra le più accreditate al mondo che festeggia quest'anno il quindicesimo anno di attività.
I corti, selezionati da una giuria di maestri internazionali, come Luc Besson, Pedro Almodvar, Mario Monicelli e Francesco Rosi, rappresentano uno spaccato del cinema israeliano contemporaneo.

Cinema israeliano e cinema ebraico: questi i due poli che caratterizzeranno l'edizione di novembre che prevede una ricca e originale programmazione dedicata ai cortometraggi e ai lungometraggi di maggiore interesse realizzati in Israele nell’ultimo anno e al tema dell' identità e dell'umorismo ebraico. Le pellicole presentate infatti, esploreranno come alcuni registi hanno rappresentato il rapporto con l’altro attraverso le varie declinazioni dell’ umorismo ebraico.

La rassegna dedicherà anche un omaggio a Daniel Burman, il giovane filmaker della “Nouvelle Vague” argentina, vincitore dell’ Orso d’Argento al Festival di Berlino (2004).

Condividi questa pagina