Il Religion Today Film Festival arriva a Roma

Le celebrazioni per il decennale di Religion Today a Roma dal 15 al 18 ottobre

Inizieranno questa sera alle 21, con un’anteprima presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale dell'Università Pontificia Salesiana, i lavori romani della decima edizione di Religion Today Filmfestival.

La rassegna di cinema delle religioni, in collaborazione con l’Ateneo, proporrà la proiezione del film del regista iraniano Nader Talebzadeh Jesus, the spirit of God, dedicato alla vita di Gesù e concluso da un doppio finale che mette a confronto il credo cristiano con la tradizione musulmana. Per la prima volta la figura e il messaggio di Gesù sono stati raccontati da un cineasta di estrazione culturale islamica, seppure in contatto con il mondo accademico occidentale.
Nader Talebzadeh ha presentato il film in prima nazionale lo scorso 12 ottobre nell’ambito della programmazione trentina di Religion Today, incontrando Monsignor Luigi Bressan, Arcivescovo di Trento, in una serata dedicata al dialogo tra la cristianità e l’Islam.
Anche questa sera Talebzadeh sarà a disposizione dei presenti per un momento di ascolto, di testimonianza e di scambio.

A partire da domani, martedì 16 ottobre, Roma ospiterà anche il “laboratorio di convivenza”: una rassegna centrata sull'interculturalità, dove il linguaggio cinematografico diventa il tramite per avvicinare persone, popoli e religioni. Al concorso cinematografico, infatti, il Festival affianca la dimensione di luogo di confronto tra operatori ed esperti cinematografici di diverse fedi e nazionalità, proponendo un ideale di incontro che valorizza le differenze per combattere i luoghi comuni e promuovere un patrimonio di diversità che nessuna logica di dialogo 'facile' può ignorare o colpevolmente sopprimere.

Per celebrare il suo decennale, Religion Today ha scelto di approfondire la riflessione sulle tematiche discusse nelle precedenti edizioni attraverso un workshop su cinema e religione che riunirà presso il Centro Nazareth in via Portuense, con la giuria internazionale del Festival, più di 50 registi e direttori di importanti filmfestival di oltre 15 paesi del mondo.
Un primo gruppo, costituito prevalentemente da registi, vivrà un’importante occasione di dibattito e condivisione sulla capacità del linguaggio cinematografico di comunicare l'esperienza religiosa, attraverso linguaggi e forme in grado di rappresentare la trascendenza sullo schermo.
Parallelamente si svolgeranno i lavori dell’altra sezione del laboratorio, composta soprattutto da direttori di festival e operatori delle comunicazioni, sulla questione della diffusione di film che per ragioni commerciali spesso faticano a raggiungere i grandi circuiti cinematografici e televisivi.

La tre giorni romana di Religion Today si concluderà giovedì 18 ottobre presso la Sala Marconi in Città del Vaticano con la cerimonia di premiazione, nel corso della quale la giuria internazionale, composta da Gilad Goldschmidt (regista), Sydne Rome (attrice), Magali Van Reeth (SIGNIS), Mojtaba Raie (regista) ed Enzo Sisti (produttore), proclamerà i vincitori dei tre premi di categoria di Religion Today 2007 – al miglior film a soggetto, al miglior documentario e al miglior cortometraggio – e del Gran Premio “Nello spirito della fede”.

All’evento, aperto da un concerto del chitarrista Anthony Mazzella, parteciperà Franca Coen, consigliera delegata del sindaco di Roma alle politiche della multietnicità e dell'intercultura. Nell’occasione si terrà un incontro aperto alla stampa con tutti i protagonisti del workshop e saranno presentati i risultati dei lavori; altri spunti verranno dalla relazione del regista polacco Kryzstof Zanussi sul tema: “Il futuro del cinema religioso”.

Condividi questa pagina