Religion Today: ultimo appuntament romano

Al culmine l’edizione del decennale di Religion Today

Si conclude oggi, giovedì 18 ottobre, la tre giorni romana di Religion Today Filmfestival. A partire dalle ore 15 la Sala Marconi in Città del Vaticano ospiterà la cerimonia di premiazione della X edizione del Festival, nel corso della quale la giuria internazionale proclamerà i vincitori dei tre premi di categoria – al miglior film a soggetto, al miglior documentario e al miglior cortometraggio – e del Gran Premio “Nello spirito della fede”.

All’evento, aperto da un concerto del chitarrista Anthony Mazzella, parteciperà Franca Coen, consigliera delegata del sindaco di Roma alle politiche della multietnicità e dell'intercultura. Nell’occasione si terrà un incontro aperto alla stampa con gli oltre 60 registi e direttori di importanti festival cinematografici di diverse fedi e nazionalità riuniti da Religion Today per un workshop su cinema e religione; il regista polacco Kryzstof Zanussi, tra gli esperti chiamati a coordinare la discussione, terrà inoltre una relazione sul tema: “Il futuro del cinema religioso”.

I lavori di Religion Today proseguiranno nei giorni successivi con un fitto calendario di appuntamenti che esplicitano la dimensione itinerante del Festival, quest’anno presente in 8 diverse località italiane.

Venerdì 19 ottobre Religion Today tornerà ospite della comunità toscana di Nomadelfia, fondata da don Zeno Santini (1900-1981) sulla “legge della fraternità”. Nomadelfia è nello stesso tempo una cosa nuova e antica: il ritorno allo spirito dei primi cristiani, nella realtà complessa della società contemporanea. La collaborazione ormai stabile tra Religion Today e la comunità grossetana si esprimerà in una giornata di proiezioni e incontri con gli ospiti internazionali del Festival; il programma si chiuderà con la consegna dei premi “FRATERNITÀ” e “ARTE E RELIGIONE”, conferiti dalla giuria speciale di Nomadelfia.

Nei prossimi giorni il Festival sarà anche là dove dieci anni fa ha preso origine il suo viaggio. Nel suo decennale Religion Today ha scelto di consolidare la sua presenza a Trento e su tutto il territorio regionale con tre weekend fitti di incontri e proiezioni distribuiti tra il capoluogo e le sedi di Bolzano, Arco e Tione. Il programma arcense si chiuderà venerdì 19 ottobre con la consegna del premio speciale “DONNA E RELIGIONE.”

Sabato 20 ottobre Religion Today tornerà a Trento per la serata di chiusura, che sarà aperta da un concerto del chitarrista Anthony Mazzella. Il programma prevede la consegna dei premi speciali "RELIGION TODAY – MEMORIA DON TONINO BELLO", "DIALOGO INTER-RELIGIOSO - MEMORIA DON SILVIO FRANCH", "RITRATTI - MASSIMO PREVEDELLO ", e l’incontro con i registi e la Giuria internazionale; in questa occasione il Festival renderà omaggio a Michelangelo Antonioni attraverso il ricordo di Sydne Rome.

Domenica 21 ottobre Religion Today ripartirà dalla città di Ferrara, con un incontro organizzato di concerto con l’Associazione cinematografica Spigolature che vedrà la partecipazione del prof. Pierre Sorlin, docente di sociologia del cinema all’Università di Paris-Sorbonne; l’evento farà il punto sulla cinematografia di Michelangelo Antonioni vista da una prospettiva europea. Il programma di Religion Today nella città estense si concluderà giovedì 25 ottobre, quando la Giuria speciale formata da oltre 50 studenti delle scuole superiori ferraresi proclamerà i vincitori dei due Premi Speciali del Festival: "SCUOLA E RELIGIONE" e "RELIGIONE E DIRITTI UMANI". La serata prevede anche la consegna del premio “MEMORIA M. ANTONIONI” e la partecipazione di Rabbi Mordechai Vardi, capo del Dipartimento di Sceneggiatura Ma’ale Film School di Gerusalemme, Mons Paolo Rabitti, Arcivescovo di Ferrara-Comacchio, e Luciano Caro, rabbino capo della Comunità Ebraica di Ferrara.

Da lunedì 22 al 28 ottobre, infine, il Festival si farà milanese per un’intera settimana dedicata all’approfondimento e alla ricerca. Il programma, ricco di proiezioni, seminari, incontri e tavole rotonde, culminerà sabato 27 con la consegna del premio “COMPASSION”, conferito dalla Città di Milano e dedicato al tema dell’anno, e del premio “RICERCA LINGUISTICA” a cura del Dipartimento di Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Condividi questa pagina