SulmonaCinema Film Festival

XXV edizione - Sulmona (Aq) 5-10 novembre 2007

Nozze d'argento per il Sulmonacinema Film Festival, diretto da Roberto Silvestri.
La 25esima edizione (5-10 novembre) sarà, dunque, all'insegna dei festeggiamenti. Un po' particolari, come è nello stile della manifestazione che, fin dall'anno della sua nascita, ha voluto «guardare» al cinema contro. Quello di qualità, artistica e commerciale, speciale, quello di sperimentazione, di ricerca, di tendenza, andando a scovare soprattutto quei cineasti che, magari, in patria non hanno sempre avuto (o voluto?) il giusto spazio.

CONCORSO LUNGOMETRAGGI

Parole Sante
di Ascanio Celestini, Onibus di Augusto Contento, Una notte di Toni D'Angelo, Merica di Federico Ferrone, Michele Manzolini, Francesco Ragazzi, Il passaggio della linea di Pietro Marcello, Io, l'altro di Mohsen Melliti, La ragazza del lago di Andrea Molaioli, Le ferie di Licu di Vittorio Moroni, Riparo – Anis tra di noi di Marco Simon Piccioni.

La giuria, che assegna i quattro Ovidio d’argento (miglior film che riceve anche 1.500 euro , regia, attore, attrice), composta come sempre da dieci studenti di cinema provenienti da Università di Pescara e Roma, Scuola Nazionale di Cinema, Dams di Bologna e Accademia dell’Immagine dell’Aquila, è presieduta da Saverio Costanzo e Luca Guadagnino. Dei presidenti di giuria si vedranno (o rivedranno) In memoria di me di Saverio Costanzo e il work in progress di Luca Guadagnino Part deux.

CONCORSO CORTOMETRAGGI


Nel corso della serata finale saranno presentati cinque corti (durata massima 5 minuti), premiati dal pubblico con il Nasino d’argento e 500 euro. I titoli in concorso: Carpa diem di Sergio Cannella, Lalla Romano Winterreise di Wiliam Farnesi, Lo spaventapasseri di Cesare Fragnelli, L’incontro di Mauro Magazzino, Lettera d’amore a Robert Mitchum di Francesco Vaccaro.

FUORI CONCORSO

Gli invisibili
di Christian Carmosino, Enrico Carocci, Pierpaolo De Santis, Francesco Del Grosso. Girato alla Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro, in occasione dell'Evento Speciale sul cinema italiano dedicato agli esordi italiani 2000-2006 (La meglio gioventù, direzione artistica di Vito Zagarrio), il documentario dà la parola alla generazione degli esordienti negli anni 2000, che parlano di loro e dell'attuale situazione del cinema italiano.

ANTEPRIME

Fotofinish3
di Flavia Mastrella e Antonio Rezza . Girato in occasione dell'operazione 2003, Odissea nello Spazio Zero all'interno del Teatro Spazio Zero di Roma, il film racconta la rappresentazione teatrale di Fotofinish (2003) non come opera unica e continuativa, ma come l'evolversi nel tempo di attori che, replica dopo replica, hanno maturato coscienza dello spazio e sono arrivati alla gioia della messa in scena.

Haiti Cherie
di Claudio Del Punta, sulla tragedia degli haitiani nella Repubblica Dominicana. Una situazione di sfruttamento metodico e consapevole, messa in atto da parte di uno Stato riconosciuto come legale e costituzionale dai paesi Europei e dal mondo occidentale.

Mots d’après la guerre
di Anouar Brahem. A partire da una serie di interviste ad artisti e intellettuali libanesi raccolte nel 2006, dopo il cessate il fuoco della guerra israelo-libanese, il film ci consegna le testimonianze di uomini e donne diversi per confessione ed età.

OMAGGI

A Filippo Giorgi
, sulmonese Premio Nobel per la Pace 2007, insieme al suo gruppo di lavoro e ad Al Gore. Perché, come recita il nostro primo comandamento, “il nuovo cinema deve occuparsi di scoprire cosa si deve cambiare e come” e perché per una volta ci sentiamo orgogliosi di essere sulmonesi, abruzzesi, italiani.

CINEMA E MUSICA

SOUNDTRACK - NOTE SICILIANE

Nella prima edizione della sezione Soundtrack, lo scorso anno, l’incontro con due maestri della musica applicata al cinema, con percorsi e scelte estetiche molto diverse, Carlo Crivelli e Claudio Simonetti, che hanno spiegato i loro modi di intendere la musica e le colonne sonore.
Quest'anno ci si avvicinerà all'universo del siciliano Paolo Buonvino, che appartiene alla generazione appena successiva.

Il prolifico rapporto tra cinema e musica sarà al centro di un workshop tenuto da Paolo Buonvino venerdi 9 novembre presso il Foyer del Teatro comunale di Sulmona. Il film omaggio al compositore sarà Apnea di Roberto Dordit con Claudio Santamaria.
Sempre in ambito musicale, Sulmonacinema presenta Babylon di Franco Rosso, una rarità, che grazie a Rarovideo uscirà in anteprima mondiale in dvd. Il film non è solo una discesa nelle sonorità del British Reggae ma è anche e soprattutto il potente affresco della complessa e contraddittoria realtà dei giovani delle comunità nere nell’Inghilterra della fine degli anni ’70 e dell’inizio degli ’80.

STAMPA E MARTELLO

IL GIORNALISMO DEI CITTADINI
L'incontro con i giornali e le televisioni «dal basso», con la rete di periodici da ciclostile abruzzesi e con il loro coordinamento web, e con la tv di strada del basso Lazio che è riuscita a fare «politica efficace e contundente antisistemica» e la proiezione di due film su questi fenomeni, nasce dall'esperienza, ormai decennale, della controinformazione blog e delle televisioni di strada, e sembra riproporre, al computer, lo scontro tra radio e tv libere, dal basso, e radio e tv commerciali provate che si svolse tren'tanni fa.

Odore d’inchiostro di Regia: Haydir Majeed; Libertà di Nina Mair e Robert Jahn

Accanto alle (più o meno) tradizionali sezioni, la scommessa di quest'anno è però quella di tracciare un decalogo del cinema antagonista, all'interno del quale «mettere in mostra» i dieci modi di fare opere contro, portando all'attenzione dello spettatore critico soprattutto una serie di pratiche di mercato contro il mercato. Tra questi particolarmente vitali i gruppi di produzione, italiani e internazionali che agiscono completamente fuori dal sistema cinema (dicono no ai finanziamenti pubblici e ai «festival», per esempio).
Attraverso il decalogo si potrà anche tracciare un mosaico di quelle che sono state le linee guida delle molteplici tematiche affrontate durante i venticinque anni di vita di Sulmonacinema quali cinema e letteratura, cinema e musica, punk e anarchia, fantascienza e nanotecnologie, erotismo, poetica di Ovidio, immigrazione ed emigrazione,anarchia, mediterraneo come incrocio di culture, cultura zingara e anticolonialismo.

CINEMA A SCUOLA

Tre appuntamenti mattutini per le scuole di ogni ordine e grado, legati al programma del Festival. Bentornato Pinocchio di Orlando Corradi per le elementari, Un ponte per Terabithia di Gabor Csupo per le medie inferiori, In questo mondo libero… di Ken Loach per le medie superiori, sono i film di cui quest’anno Sulmonacinema offre la visione agli studenti della Valle Peligna.

SULMONACINEMA
Via Aragona, 14-67039 Sulmona (Aq)
INFO: 0864 576281/576282 - e mail: [email protected] - sito www.sulmonacinema.it
Luoghi: Cinema Teatro Pacifico, via Roma, 27 Foyer Teatro Comunale Caniglia, via A.De Nino.
Biglietto euro 3.

Condividi questa pagina