Sulmonacinema Film Festival: giovedì 8 novembre

XXV edizione - Sulmona (AQ) dal 5 al 10 Novembre 2007

La giornata di giovedì 8 novembre è all’insegna della scienza e delle nuove tecnologie.

Un grande convegno è infatti in programma presso il cinema Pacifico con i maggiori esperti di nanotecnologie che parleranno agli studenti delle scuole superiori abruzzesi. Nel corso degli interventi la Micron offrirà la possibilità di aggiudicarsi una borsa di studio di 1000 euro per il miglior tema realizzato sulla traccia “Quali tecnologie per quale futuro”. I ragazzi, in pratica, saranno chiamati a stilare un compito nel quale riportare le suggestioni e gli stimoli ricevuti durante la giornata di lavori. Nanotecnologie tra scienza ed arte è infatti il titolo dell’iniziativa, nel corso della quale verrà anche presentato ufficialmente il master avviato a Sulmona dalla Micron.

Nel pomeriggio alle ore 15,00 presso il Foyer del Teatro ci sarà la proiezione del film ‘Salto nel buio’ di Joe Dante e alle ore 16,30 di due cortometraggi Nanobreaker e Metal Gear Solid 4 (che i ragazzi avranno modo di vedere anche in mattinata), selezionati da Federico Ercole, già curatore qualche anno fa della sezione sul cinema digitale.
Gli appuntamenti al cinema Pacifico proseguono.

Alle ore 15,00 Babylon: un film sul british reggae degli anni ’80 e poi alle ore 17,00 un documentario del 1964 di Gianfranco Mingozzi, Note su una minoranza un lavoro che racconta le storie degli italiani costretti dalla povertà ad emigrare in Canada.

Alle ore 18,00 il quarto film della sezione concorso lungometraggi, Merica di Federico Ferrone, Michele Manzolini, Francesco Ragazzi un documentario girato tra Veneto e Brasile che mostra tutta la complessità dell’esperienza migratoria a partire dalle storie di alcuni brasiliani emigrati in Italia e di discendenti di italiani che vivono in Brasile. Un’analisi volta a comprendere come nasce e si sviluppa il desiderio di emigrare.

Alle ore 19,00 con il quinto film in concorso Onibus di Augusto Contento, un viaggio nell’animo del Brasile, su un autobus diretto a San Paolo. Estratti di emissioni radio si combinano alle testimonianze dei passeggeri e agli interventi degli spettri che perseguitano i viaggianti.

Alle ore 21,00 un grande successo di quest’anno, il film giallo La ragazza del lago opera prima di Andrea Molaioli con un cast davvero d’eccezione, tra gli altri Toni Servillo, Anna Buonaiuto, Valeria Golino.

Alle ore 23,00 un’anteprima italiana Haiti Cherie di Claudio Del Punta sulle bateyes, baraccopoli costruite ai margini delle piantagioni di canna da zucchero nella Repubblica Dominicana, e ritrae i tagliatori di canna costretti a viverci in condizioni pietose. Ingaggiati in nero, senza alcuna protezione sociale, vengono parcheggiati in ghetti dove non c’è acqua corrente né elettricità, e passano più di quattordici ore al giorno nei campi per una paga miserabile. Una situazione di sfruttamento metodico e consapevole messa in atto da parte di uno Stato riconosciuto come legale e costituzionale dai paesi Europei e dal mondo occidentale.

OSPITI di giovedì 8 novembre
Saverio Costanzo e Luca Guadagnino (presidenti di giuria)
Federico Ferrone e Michele Manzolini ( registi “Merica”)
Roberta Canepa (montatrice “Onibus”)
Federico Ercole (Nanotecnologie)
Nicola Giuliano e Francesca Cima (produttori “La ragazza del lago”)
Claudio Del punta, Bruno Restuccia (regista e produttore “Haiti Cherie”)

Condividi questa pagina