Il Religion Today 2007 prosegue il suo viaggio

Riprende da Venezia e Nomadelfia il festival sul dialogo interreligioso

Ripartono da Nomadelfia (GR) e da Venezia i lavori della decima edizione di Religion Today Filmfestival, prima rassegna internazionale dedicata alla promozione attraverso il cinema del dialogo tra le religioni.
Nel mese di ottobre Religion Today 2007 ha fatto tappa in otto località italiane dando voce ad esperienze d’arte e di fede cresciute in 19 paesi del mondo; il “laboratorio di convivenza” da sempre al cuore del festival quest’anno ha coinvolto oltre 50 registi, produttori e direttori di festival in un denso workshop sui temi del cinema delle religioni.
Il programma del decennale prosegue ora con il prestigioso appuntamento dell’XI Salone dei Beni e delle Attività Culturali, che si terrà dal 29 novembre al 1 dicembre nella sede della Venezia Terminal Passeggeri. Per la prima volta Religion Today sarà presente alla manifestazione, evento di riferimento per tutti i soggetti del panorama culturale, negli spazi espositivi della Provincia Autonoma di Trento, che dal 1997 sostiene il percorso di ascolto e di scambio promosso dal festival.
La decima edizione di Religion Today, che nel corso dei prossimi mesi vedrà la partecipazione al Jewish Film Festival di Gerusalemme, al Dhaka International Film Festival del Bangladesh e al Fajr Film Festival di Teheran, conferma anche la collaborazione ormai consolidata con la comunità toscana fondata da don Zeno Santini sulla “legge della fraternità”.
Dal 28 al 30 novembre, Religion Today sarà ospite per il quarto anno consecutivo della comunità di Nomadelfia presso Grosseto. Nei tre giorni di proiezioni e incontri per il pubblico e per le scuole sarà presentata una significativa selezione delle pellicole in concorso alla decima edizione del festival. Ospiti speciali dell’iniziativa saranno Soheila e Razi Mohebi, tra i maggiori protagonisti della nascente cinematografia afghana, giunti a Trento lo scorso ottobre su invito di Religion Today Filmfestival al quale hanno partecipato con il cortometraggio “Soldier (Brown box)”, dolorosa denuncia della distruzione anche spirituale causata dalla guerra.
La rassegna vedrà anche la presentazione del documentario sudafricano di Norman Servais “Sowing in tears”, vincitore del premio Fraternità conferito lo scorso 19 ottobre dalla giuria speciale di Nomadelfia. Alla tre giorni parteciperanno tra gli altri don Massimo Manservigi, presidente di Religion Today Filmfestival, e il prof. Massimo Toschi, Assessore alla Regione Toscana per la Cooperazione Internazionale, il Perdono e la Riconciliazione tra i popoli.

Per visionare il programma completo del Religion Today Film Festival a Nomadelfia clicca qui

Per ulteriori informazioni informazioni: www.religionfilm.com - email: [email protected]

Condividi questa pagina