In the mood for love (Fa yeung nin wa, 2000)

In the mood for love

"In the mood for love è un film incentrato sulla ripetizione. Anche qui, come nel caso di Primavera, estate, autunno, inverno e…ancora primavera, si ripetono i medesimi errori. Si elide la possibilità del “nuovo” per paura di mettersi in gioco, per incapacità di gestire le proprie emozioni.
Chow e Li-zhen sono “costretti” a ripetere i probabili gesti che si sono scambiati i rispettivi coniugi al momento della nascita della loro relazione. Un gioco infantile, teso ad esorcizzare il senso della perdita, la nostalgia di un amore finito, deluso. Qui si dischiude il gioco degli opposti.
L’assente si riflette nel presente, il reale si confonde con il virtuale, gioca con esso, confondendo le coordinate interpretative dello spettatore. Non sono i dialoghi a dare un intervento chiarificatore sulla storia, ma sono gli oggetti e i gesti a parlare, tutti ingabbiati nella dinamica del mostrato/nascosto.
Precedentemente abbiamo evidenziato come il film orientale, così come un haiku non deve essere necessariamente narrativo nel senso tradizionale del termine.
Il plot di In the mood for love si muove coerentemente su questa linea, tra ralenty, inquadrature ripetute e sottofondi musicali cadenzati. Anche l’elemento assente assume piena rilevanza: i coniugi, colpevoli di adulterio, non sono mai ripresi, eppure determinano, innescano il destino dei protagonisti."

di Ylenia Meliti [Visita la sua tesi »]

Le recensioni degli autori:

Vuoi scrivere una recensione e condividerla con gli altri utenti? Effettua il login come autore di Tesionline e potrai commentare ogni articolo che vuoi!

Tesi Correlate

  • Ripetizione, filosofia e tempo nel cinema orientale

    Il concetto di tempo si snoda lungo l'asse Occidente - Oriente attraverso le forme d'arte, incontrando nel cinema orientale una delle forme di espressione più potenti e visivamente innovative degli ultimissimi decenni. La tesi di Ylenia Meliti affronta la filosofia del tempo nel cinema orientale, soffermandosi su opere decisive come Old boy, In the mood for love e Il castello errante di Howl.

    "Abbiamo...»

Condividi questa pagina