2000: La fine dell'uomo (No Blade of Grass, 1970)

fine

2000: la fine dell'uomo è un film di fantascienza post apocalittica del 1970, diretto da Cornel Wilde e dal regista degli effetti speciali Burnell Whibley, tratto dal romanzo "Morte dell'erba" ("The Death Of Grass"), dello scrittore inglese Samuel Youd (sotto lo pseudonimo John Christopher) e pubblicato nel Regno Unito nel 1956.
Nell'anno 2000 un virus delle piante distrugge il raccolto mettendo in crisi l'approviggionamento alimentare di tutte le grosse città.
Scoppiano rivolte che la polizia fatica a contenere. Nel panico generale, una famiglia londinese, decide di scappare in campagna.
Durante il viaggio verso una fattoria della Scozia, i protagonisti incontrano molti pericoli, da una parte bande di delinquenti in motocicletta interdicono la viabilità, dall'altra le autorità hanno vietato gli spostamenti e bloccano le strade. (Wikipedia)

Le recensioni degli autori:

Vuoi scrivere una recensione e condividerla con gli altri utenti? Effettua il login come autore di Tesionline e potrai commentare ogni articolo che vuoi!

Tesi Correlate

  • Film catastrofici e cinema digitale

    "Ci sono diversi modi in cui la Terra potrebbe essere distrutta, uno è quello di un devastante impatto con un oggetto proveniente dallo spazio. Il cinema non poteva lasciarsi sfuggire un’occasione così facile di catturare l’attenzione dello spettatore, attratto dal morboso fascino della catastrofe.
    Ecco Meteor, 1979, di Ronald Neame, pur minore all’interno del cinema di fantascienza, anticipa di...»

Condividi questa pagina