Dieciminuti Film Festival

III edizione - Ceccano (Fr) 2, 3, 4 Gennaio 2008

Si apre quest'oggi, presso il Cinema-Teatro Antares di Piazza Berardi a Ceccano, la terza edizione del Dieciminuti Film Festival che quest’anno si propone al suo pubblico con numeri ragguardevoli: 131 i cortometraggi iscritti al festival (il primo anno erano 124, il secondo 67) di cui 72 iscritti nella Sezione Ufficiale Cortometraggi, 18 nella Sezione VideoArte, 7 nella Sezione Animazione, 22 nella Sezione Videoclip musicali e 12 nella Sezione "Visti da Vicino", dedicata ad artisti provenienti dalla provincia di Frosinone.

Anche quest’anno la manifestazione, che gode del Patrocinio degli Assessorati alla Cultura e allo Spettacolo del Comune di Ceccano, vanta collaborazioni con enti e manifestazioni che le conferiscono una risonanza importante a livello nazionale, dove si sta affermando sempre di più tra gli addetti ai lavori come un evento originale ed aperto alle sperimentazioni in tutti i settori della produzione video. Basti pensare all’accordo con le emittenti tv web Arcoiris.tv, al canale Sky Eco.tv, alle tv locali Lazio Tv e TeleUniverso, alla manifestazione Cortometraggi-Festa Internazionale di Roma, il cui direttore Renato Francisci sarà Presidente della Giuria Ufficiale del Festival.

L’apertura ufficiale della manifestazione si avrà con l’Evento Speciale di questa edizione del Dieciminuti Film Festival: Rosso Malpelo, il nuovo film di Pasquale Scimeca (regista, tra gli altri, di film come “Placido Rizzotto” e “La Passione di Giosuè l’ebreo”), una coproduzione Arbash film – Parco Minerario Floristella-Grottacalda, che destinerà tutti i proventi degli incassi ad un progetto triennale che consiste nel garantire a mille bambini della regione mineraria di Potosì in Bolivia, una delle aree più povere del Pianeta, cibo, assistenza sanitaria ed istruzione, togliendoli così dallo sfruttamento e dalla povertà estrema cui sono sottoposti. Rosso Malpelo sarà inserito nella normale programmazione del Cinema Antares nei tre giorni del Festival, dal 2 al 4 gennaio, con spettacolo unico alle ore 18. L’ingresso sarà di 5 euro per il biglietto intero e 4 per quello ridotto.

Completamente gratuita sarà invece la maratona di cortometraggi che verrà presentata al pubblico nei tre giorni del Festival. Diverse le sezioni a concorso e due quelle non competitive, con un’offerta davvero completa che accontenterà tutte le esigenze. La Sezione più attesa da sempre è quella Ufficiale dedicata alle opere di fiction. I finalisti, che saranno giudicati da una giuria composta da Renato Francisci, presidente di Cortometraggi – Festa Internazionale di Roma, Danila Palladini, regista, Mariana De Angelis, storia del cinema, Vincenzo Carlini, critico, Sara Silvestri, attrice e da Massimo Crocca, presidente di IndieGesta. Questi i corti finalisti: Il Califfo di Caterina Dal Molin, Tana di Giuseppe K. Miglietta, Fionda la Nana di Alessio Muzi, Un giorno o l'altro mi metto in ghingheri di Antonio Zucconi e Micol Bolzonella, La Ventre di Giuseppe Ferlito, Offerte Speciali di Gianni Gatti, Oimarì di Alberto Guiducci, Passaggio Vietato di Marco Zaccaria, Chi l'ha pottata? di Daniele Grassetti, I Love Cinema di Max Borsani, Libra di Carlota Coronado, 01-kml di Alessandro Izzo e Guglielmo Favilla, Hop Frog di Davide Rizzo, Crackers di Salvatore Allocca, Pasprefut di Davide Maldi, Mercurio di Davide Montecchi.

Due invece le sezioni non competitive, la Sezione EXTRA, nella quale verranno presentati Meridionali senza filtro di Michele Bia, vincitore della quarta edizione del festival “Per un pugno di corti” di Castro dei Volsci (Fr), e Zio c’è, opera seconda di Andrea Castoldi, giovane regista che nella prima edizione del Dieciminuti Film Festival si aggiudicò il Premio Speciale IndieGesta con Te lo leggo in faccia, a testimoniare la volontà da parte degli organizzatori di “seguire” i passi dei giovani autori che si sono affermati nel corso della manifestazione.

L’altra sezione non competitiva sarà invece un omaggio al thriller-noir, “NERIMINUTI VM14”, con opere dai toni più forti come Frattura di Omar Pesenti e il nuovo corto di Alessandro Ciotoli dal titolo L’ombra, liberamente ispirato dalla storia del delitto di Arce. Ciliegina sulla torta di questa edizione sarà l’incontro con il regista Gabriele Albanesi, uscito dalla “scuderia” dei Manetti Bros e già fenomeno di culto con l’opera prima Il Bosco fuori, record di incassi in paesi come Giappone e Russia e passato in sordina in Italia.

A vivacizzare le tre serate penserà senza dubbio la vera e propria “sfida” di cui saranno protagonisti i 12 corti della Sezione “Visti da Vicino”, presentati da autori della provincia di Frosinone. Il vincitore di questa sezione sarà infatti stabilito dal pubblico nelle due serate di “semifinale” e nella finalissima del 4 gennaio. Questi i corti iscritti nella Sezione “Visti da Vicino”:Attimi di Mauro Villani da Frosinone, Bentornato di Fabrizio Di Razza da Arce, Gli altri non devono soffrire di Franz Petrò Falese da Cassino, 5 minutes of fame di Marco Macciocca da Ceccano, I cani siamo noi di Marta Panza da San Giovanni Incarico, Parole Inascoltate di Giordano Colò da Ceccano, Pugni chiusi di Simone Isola da Roccasecca, Short Wars di Egidio Incelli e Sandro Belli da Ceccano, Barriere di Americo Tiberi da Torrice, Fight for Love del Liceo Scientifico "Pietrobono" di Alatri, La passeggiatina di Simone Nestori da Alatri, Modus Vivendi di Luca Aversa.

La cerimonia di premiazione sarà presentata anche quest’anno da Sara Silvestri e Giuseppe Staccone della Compagnia Teatrale “Atto Primo”.

I premi in palio per questa edizione sono:
- Vincitore Assoluto, 1.000 euro
- Vincitore “Visti da Vicino, 500 euro.

Per tutti gli altri premi i vincitori riceveranno una pregiata statua in ceramica raku realizzata ed offerta da ManuFacta Art & Design di Villa Santo Stefano (Fr).

Per ulteriori informazioni:
www.indiegesta.org/ www.myspace.com/dieciminutifilmfestival/
Mail: [email protected]
Tel. 328-1223188 / 347-0467394 / 348-7296259

Condividi questa pagina