Giuni Russo secondo Franco Battiato

Il Cinema Italiano Visto da Milano - martedì 29 gennaio

Ricca di anteprime la giornata di martedì 29 gennaio 2008 per Il Cinema Italiano Visto da Milano organizzato da Fondazione Cineteca Italiana e sostenuto da Direzione Generale Cinema–Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Lombardia-Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie della Lombardia, Provincia di Milano/Settore cultura.

A partire dal pomeriggio alle ore 17 verrà presentato in anteprima per Milano il documentario di Mario Canale Marco Ferreri, il regista che venne dal futuro, una sorta di autoritratto del cineasta milanese sotto forma di dichiarazioni e interviste fra le più rare e significative.

Alle ore 19.00 in anteprima per Milano il film di Marcello Garofalo Tre donne morali, storia di tre donne che si confessano come da un proscenio, “tre attrici magnifiche (la Confalone, la Degli Esposti e Lucia Ragni), in sfida di primi piani, pezzi più che unici, raccontano tragiche storie di donne ridicole, o viceversa: un' insegnante, una ex suora con cineclub a luci rosse e una pittrice fan dei nudi femminili. Vie di scampo? Poche, ma ascoltare queste signore ci fa bene.” Maurizio Porro, Il Corriere della Sera.

Alle ore 21.15 atteso ospite del festival sarà Franco Battiato che presenterà gli ultimi due suoi film: Niente è come sembra (che verrà in questa occasione presentato in pellicola) un viaggio nella spiritualità, l’essenza di una ricerca mistica che passa attraverso tutte le religioni, e Giuni Russo. La sua figura (presentato in anteprima sul grande schermo), un documentario che traccia un ritratto inedito della cantante siciliana prematuramente scomparsa nel 2004.


Il programma completo di martedì 29 gennaio

h 17.00: Marco Ferreri, il regista che venne dal futuro (M. Canale, 90’) doc., anteprima
MARCO FERRERI, IL REGISTA CHE VENNE DAL FUTURO
(Italia, 2007, 90’)
Regia: Mario Canale. Sceneggiatura: Mario Canale, Annarosa Morri. Montaggio: Adalberto Gianuario, Alessandro Raso. Musica: Philippe Sarde. Tra le testimonianze: Rafael Azcona, Sergio Castellitto, Piera Degli Esposti, Andréa Ferréol, Enzo Jannacci, Philippe Noiret, Catherine Spaak, Michele Placido, Jerry Calà. Produzione: Surf Film, Orme, La7. Distribuzione: Surf Film.
A dieci anni dalla morte di Marco Ferreri, il documentario di Mario Canale recupera la memoria di questo cineasta dimenticato troppo in fretta e del suo straordinario e immaginifico talento. Da quel 9 maggio 1997, molte cose sono cambiate: ma la sua visione profetica già intuiva gli scenari futuri e suggeriva, nel solo modo in cui un artista può farlo, attraverso la propria opera, il mondo che stiamo vivendo. Sapeva, Marco Ferreri, d’essere capace di cogliere nel presente i segni del futuro?
"La scelta di citazioni dei film di Ferreri sa ricordare il suo stile, la sua bella anarchia, l'ardire surrealista di certe opere (La donna scimmia, La cagna, La carne), l'assoluta mancanza di banalità, il coraggio culturale e personale." Lietta Tornabuoni, La Stampa.

h 19.00: Tre donne morali
(M. Garofalo, 87’) anteprima
TRE DONNE MORALI (Italia, 2006, 87’)
Regia e sceneggiatura: Marcello Garofalo. Fotografia: Cesare Accetta. Montaggio: Stefano Cravero. Scenografia e costumi: Daniela Ciancio. Musica: Radio Digital Delicatessen. Interpreti: Marina Confalone, Piera Degli Esposti, Lucia Ragni. Produzione: Bianca Film, Axis Associati, Trianon Scene Spa . Distribuzione: Istituto Luce.
Nello spazio del proscenio di un teatro, con lo sfondo di un sipario, tre donne molto diverse tra loro - un'insegnante di scuola elementare in pensione, una ex suora cinefila e una pittrice stravagante - rivelano direttamente alla videocamera, e al pubblico, la chiave per capire come si è arrivati a un tal punto di degrado morale. Cosa significa per la gioventù di oggi la parola "morale" e quali sono i nuovi ideali che vanno affermandosi? Tre interviste a tre donne di esasperata moralità.

h 21.15: Giuni Russo. La sua figura
(F. Battiato, 40’) doc.
Niente è come sembra (F. Battiato, 72’)
Il regista Franco Battiato sarà presente in sala
NIENTE È COME SEMBRA
Italia, 2007, 72’
Regia: Franco Battiato. Sceneggiatura: Franco Battiato, Manlio Sgalambro. Fotografia: Daniele Baldacci. Montaggio: Riccardo Sgalambro. Scenografia: Luca Volpatti. Interpreti: Giulio Brogi, Pamela Villoresi, Chiara Conti, Anna Maria Gherardi, Sonia Bergamasco, Alejandro Jodorowsky. Produzione: L’Ottava/Bompiani (DVD)
Giulio, anche se in pensione, continua a esercitare la sua vecchia professione, insegnare antropologia culturale presso l'Accademia di Belle Arti di Brera. Abbandonato dalla moglie, si reca in un piccolo villaggio del centro-sud per documentare un rituale di origini precristiane. Perso nel bosco, dietro ai ricordi e ai fantasmi del passato, trova rifugio in una casa poco lontana, dove si festeggia una curiosa festa di compleanno tra esoterismo e tarocchi. Resta così coinvolto in una discussione sul senso dell'esistere e a confrontarsi su interrogativi cui nessuno sfugge ma ai quali nessuno può dare una risposta definitiva.

GIUNI RUSSO. LA SUA FIGURA
Italia, 2007, 40’
Regia materiali d’archivio: Franco Battiato. Montaggio video: Mario Sgalambro. Voce recitante: Piera Degli Esposti. Interpreti: Giuni Russo. Produttrice: M. Antonietta Sisini. Produttore aggiunto: Simone Morandi.
Un docu-film per tracciare un inedito ritratto artistico e umano della cantante siciliana Giuni Russo attraverso filmati d'archivio che vanno dalla partecipazione di Giuni al Festival di Sanremo del 1968 alle ultimissime apparizioni tv poco prima della sua prematura scomparsa avvenuta nel settembre di tre anni fa. Hit storiche come Un'estate al mare e Una vipera sarò si alternano a interpretazioni live di brani come La sua figura e Morirò d'amore, intervallate da interviste di Paolo Piccioli e da alcuni momenti live di Alice, Lene Lovich, The Mab e Piera Degli Esposti, tratti dal concerto-tributo tenutosi quest'anno a Torino.

Info per il pubblico, sale di proiezione e modalità di accesso :

Spazio Oberdan – Viale Vittorio Veneto 2, Milano
Ingresso: biglietto € 2 con Cinetessera (€ 3)
Abbonamento a tutti gli spettacoli, esclusa la serata finale: € 10
Le proiezioni dei film in concorso sono a ingresso libero con Cinetessera
Le prenotazioni per l’ingresso libero alle serate speciali indicate in calendario possono essere fatte fino a 24 ore prima dell’evento telefonando al 346.943.72.93 in orario d’ufficio (9.30-13; 14.30 18)

Museo del cinema “Gianni Comencini”
Via Daniele Manin 2/b, Milano. Tel. 02.655.49.77
Ingresso libero con Cinetessera

Area Metropolis 2.0 – Via Oslavia 8, Paderno Dugnano
Tel. 02.918.91.81
Ingresso libero con Cinetessera

www.cinetecamilano.it

Condividi questa pagina