Alla cineteca un omaggio ad Antonio Pietrangeli

Spazio Oberdan (Milano) - Dal 7 febbraio al 2 marzo 2008

La Fondazione Cineteca Italiana presenta per la prima volta allo Spazio Oberdan una rassegna interamente dedicata ad Antonio Pietrangeli, uno dei grandi autori del nostro cinema, prematuramente scomparso nel 1968, a soli 49 anni.
Una rassegna preziosa che intende dare merito e attenzione a un intellettuale, critico, cineasta sensibile e rigoroso, capace di rappresentare il reale e la società con sguardo laico, pungente e disincantato.

Già dal primo film emerge l’attenzione di Pietrangeli verso le donne che diventano nel corso degli anni cinquanta e sessanta il perno narrativo di molti film.
Il suo primo lungometraggio è del 1953, Il sole negli occhi: è la storia di Celestina (Irene Galter), giovane orfana che resta incinta di un ragazzo che poi sposerà un’altra donna, ma lei non si arrende, decisa ad affrontare la vita da sola con il proprio figlio.
Attento osservatore delle dinamiche sociali e di coppia Pietrangeli ha saputo attraverso i suoi film offrire ritratti femminili complessi, forti e fragili, ambivalenti, di donne combattute tra aspirazioni verso l’emancipazione e sottomissione alle logiche retrive di un moralismo maschilista e clericale. Le donne ricoprono nuovi ruoli sociali e il cinema di Pietrangeli li rappresenta: da Adua e le compagne (Adua/Simone Signoret, Lolita/Sandra Milo, Marilina/Emmanuelle Riva, Milly/Gina Rovere) a La parmigiana (Dora/Catherine Spaak), da Maria Grazia (Claudia Cardinale) de Il magnifico cornuto a Adriana (Stefania Sandrelli) di Io la conoscevo bene. Più vicini ai toni della commedia (comunque popolati da un’umanità femminile in pieno movimento) i film Lo scapolo e Souvenir d’Italie dove protagonista è Alberto Sordi, personaggio rappresentativo dell’indolente qualunquismo dell’italiano medio, con le sue ipocrisie e astuzie.

In rassegna anche Fantasmi a Roma, un racconto fantastico a più voci, e il suo ultimo film Come, quando e perché, durante le riprese del quale Pietrangeli, a soli 49 anni, annegò nelle acque di Ponza. Il materiale fu completato e montato da Valerio Zurlini e il film uscì senza la regia di Pietrangeli.

Calendario delle proiezioni:

Gio. 14 feb. h 21.30/Sa. 16 feb. h 17
Adua e le compagne
R.:Antonio Pietrangeli. Sc.:A. Pietrangeli, Ruggero Maccari, Ettore Scola, Tullio Pinelli. Int.:Simone Signoret, Sandra Milo, Emmanuelle Riva, Gina Rovere, Marcello Mastroianni, Claudio Gora. Italia, 1960, b/n, 106’.
Nel settembre del 1958, la legge Merlin sanciva la chiusura delle case di tolleranza. Quattro prostitute si ritrovano senza lavoro e così decidono di aprire una trattoria di campagna che è solo una facciata per continuare la loro professione.
Copia restaurata da Mediaset – Cinema Forever.

Dom. 10 feb. h 11/Me. 13 feb. h 17
Come, quando, perché
R.: A. Pietrangeli. Sc.: A. Pietrangeli, Tullio Pinelli. Int.:Philippe Leroy, Elsa Albani, Colette Descombes, Danièle Gaubert. Italia, 1969, col., 102’.
Paola cede alla corte di Alberto quando ancora una volta il marito Marco, anziché raggiungerla in vacanza, si fa attendere inutilmente. All’inizio, la nuova relazione è motivo di felicità, ma con il passare del tempo le cose si complicano, finché Alberto non si allontana. Dopo giorni di avvilimento, Paola riuscirà a riconquistare il marito comportandosi con lui come con l’amante.

Do. 10 feb. h 17/Ve. 29 feb. h 19
Fantasmi a Roma
R.:A. Pietrangeli Sc.:Sergio Amidei, Ennio Flaiano, Antonio Pietrangeli, Ettore Scola. Int.:Marcello Mastroianni, Vittorio Gassman, Sandra Milo, Tino Buazzelli. Italia, 1961, col., 100’.
Il principe di Roviano vive con quattro fantasmi in un antico palazzo. La singolare convivenza trascorre tranquilla, ma quando l’anziano muore incombe una preoccupante minaccia: lo sfratto. Federico Roviano, il nipote, vuole sacrificare il palazzo alla speculazione edilizia per ottenere un lauto guadagno. I fantasmi si mobiliteranno per fare in modo che l’edificio venga proclamato monumento nazionale e non venga così, abbattuto.

Gio. 7 feb. h 21.30/Do. 17 feb. h 11/Gio. 28 feb. h 21.30
Io la conoscevo bene
R.: A. Pietrangeli. Sc.: A. Pietrangeli, E. Scola, R. Maccari. Int.: Ugo Tognazzi, Stefania Sandrelli, Nino Manfredi, Enrico Maria Salerno. Italia/Fr./RFT, 1965, b/n, 109’.
Adriana è una bella ragazza di provincia che arriva a Roma piena di speranze, entusiasmo e ingenuità. Ma la sua innocenza sarà presto sporcata dallo squallore morale che incontra e che la condurrà al suicidio.

Me. 27 feb. h 19/Sa. 1 mar. h 15
Il magnifico cornuto
R.: A. Pietrangeli. Sc.: Diego Fabbri, Ruggero Maccari, E. Scola, Stefano Strucchi. Int.:Ugo Tognazzi, Claudia Cardinale, Gian Maria Volonté, Lando Buzzanca, Salvo Randone. Italia/Fr., 1964, b/n, 124’.
Andrea ha una moglie bellissima ed è ossessionato dall’idea che lei lo tradisca. Esasperata, la donna arriva a inventarsi un amante. Ma scherzando, scherzando…

Do. 24 feb. h 11
La parmigiana
R.:A. Pietrangeli. Sc.:Ettore Scola, Ruggero Maccari, Bruna Piatti, A. Pietrangeli, Stefano Strucchi, dal romanzo omonimo di Bruna Piatti. Int.:Catherine Spaak, Nino Manfredi, Didi Perego, Nando Angelini, Mario Brega, Lando Buzzanca. Italia, 1963, b/n, 110’, Beta.
Dora abita in una canonica con lo zio prete. Seduce un seminarista in vacanza, e fugge con lui a Riccione. Abbandonata e senza denaro, per pagare il conto non rifiuta di soddisfare la lussuria dell’albergatore. Vive poi con Nino, giovanotto che spera di procurarsi fama e ricchezza con la pubblicità; decide di seguirlo a Roma ma le disavventure saranno ancora molte.

Sa. 9 feb. h 15
Lo scapolo - Alberto il conquistatore
R.: A. Pietrangeli. Sc.:A. Pietrangeli, Sandro Continenza, Ruggero Maccari, Ettore Scola. Int.:Alberto Sordi, Fernando Fernan Gomez, Sandra Milo, Madeleine Fischer, Anna Maria Pancani, Nino Manfredi. Italia/Spagna, 1955, b/n, 90’, Beta.
Sfuggire al matrimonio, questa la “missione” del farfallone rag. Anselmi, che passa da una donna all’altra come un’ape di fiore in fiore. Finché…

Ve. 8 feb. h 19/Do. 2 mar. h 11
Il sole negli occhi
R.:A. Pietrangeli. Sc.:Lucio Manlio Battistrada, Suso Cecchi D’Amico, Ugo Pirro, A. Pietrangeli. Int.:Irene Galter, Gabriele Ferzetti, Anna Maria Dossena, Aristide Baghetti, Paolo Stoppa. Italia, 1953, b/n, 98’.
Celestina, rimasta orfana, si trasferisce a Roma per fare la domestica. Conosce Fernando, un operaio idraulico, e se ne innamora. Le disavventure da affrontare però, sono molte, compresa la scomparsa di Fernando proprio dopo aver scoperto di essere rimasta incinta.

Gio. 21 feb. h 19/Sa. 23 feb. h 15
Souvenir d’Italie
R.:A. Pietrangeli. Sc.:Armando Crispino, Dario Fo, Angelo Pietrangeli, Furio Scarpelli, Age. Int.:June Laverick, Isabelle Corey, Ingeborg Schöner, Vittorio De Sica, Massimo Girotti, Gabriele Ferzetti. Italia, 1956, col., 100’.
Margaret, ricca ragazza inglese, sta percorrendo la riviera ligure in auto e fa salire a bordo Hilde e Josette, anche loro straniere, che viaggiano in autostop. Le tre ragazze continuano insieme il loro viaggio, finché, per errore, spingono l’auto in mare. Il viaggio sarà ricco di avventure.

INGRESSO: Biglietto 3/5 euro + cinetessera

Info per il pubblico: biglietteria Spazio Oberdan, tel. 02.7740.6300

Condividi questa pagina