A Milano Garibaldi visto dal cinema

14 marzo - Museo del Cinema (Via Manin 2/b, Milano)

La Fondazione Cineteca Italiana dedica un pomeriggio a Giuseppe Garibaldi con un ciclo di proiezioni al Museo del Cinema – Gianni Comencini dal titolo Il Cinema in Camicia Rossa.

L’omaggio a Giuseppe Garibaldi, uomo fuori dall’ordinario, che la storia trasformò in un mito, vede in programma il film I Mille di Alberto degli Abbati.

I Mille è stato ritrovato e restaurato da Fondazione Cineteca Italiana e può essere considerato il primo film su Giuseppe Garibaldi, in cui la figura dell’eroe dei due mondi è già pervasa dall’alone mitico che lo accompagnerà nel corso del tempo. Tutto il Risorgimento sembra un film melodrammatico, con eroi, traditori, belle donne, violenza, tragedia e lieto fine. Così, analogamente, la storia de I Mille viene trattata nel film alternando le vicende politiche – riprodotte con fedeltà storica e accurata messa in scena – a un episodio d’amore, che arricchisce la vastità del tema epico con un tocco di sentimentalismo.

Le vicende politiche di Giuseppe Garibaldi e il suo inconfutabile carisma lo resero già in vita oggetto di ammirazione e di culto a livello internazionale: la sua avventura si colloca a metà tra storia e retorica, come testimoniano gli altri cortometraggi compresi nell’omaggio: La lunga calza verde, un cartone animato da Roberto Gavioli, I due tamburini sardi, la versione muta del 1916 diretta da Vittorio Rossi Pianelli a confronto con quella estratta dal film Cuore del 1980 diretto da Luigi Comencini.

Schede dei film:

I MILLE
Regia: Alberto degli Abbati. Italia 1912, virato, 51’.
Il film di Alberto Degli Abbati è considerato il primo lungometraggio della storia del cinema dedicato all’epopea garibaldina. In occasione del bicentenario della nascita di Giuseppe Garibaldi è stato restaurato a cura della Fondazione Cineteca Italiana.

IL CINEMA IN CAMICIA ROSSA
Fondazione Cineteca Italiana. Italia 2007, col. e b/n, 6’.
Un montaggio di sequenze dal cinema di ambientazione risorgimentale con scene tratte da film di Visconti, Vancini, De Sica, Rossellini, Blasetti, Camerini. Magni.

LA LUNGA CALZA VERDE
Regia: Roberto Gavioli. Italia 1961, col, 16’, animazione.
Realizzato a cento anni dall’Unità d’Italia, un racconto per disegni che illustra le imprese di Garibaldi, dei carbonai, delle guerre per l’indipendenza. Sviluppato sulla sceneggiatura e la consulenza di Cesare Zavattini e diretto da Roberto Gavioli è stato disegnato da Olivieri, Cingoli, Gioia, Carloni, Falcioni e altri.

I DUE TAMBURINI
Fondazione Cineteca Italiana. Italia 2007, colore e b/n, muto e sonoro, 25’.
Due versioni del celebre racconto inserito nel Cuore di De Amicis. La prima, incompleta, è tratta da Il tamburino Sardo (Vittorio Rossi Pianelli, Italia, 1916, Int: Vittorio Petrungaro, Telemaco Ruggeri). La seconda è invece un estratto dal Cuore televisivo, girato da Luigi Comencini nel 1980, in cui i racconti sono pensati come un omaggio al cinema muto italiano. Il film di Pianelli (peraltro depositato in Cineteca proprio da Comencini) ha costituito una sicura fonte d’ispirazione per il film televisivo.


Calendario delle proiezioni di venerdì 14 marzo:

- h 16.00 I Mille; Il cinema in camicia rossa
- h 17.00 La lunga calza rossa; I due tamburini
- h 18.00 I Mille; Il cinema in camicia rossa

Ingresso: bambini 2 euro, adulti 3 euro
Prenotazioni:
Museo del Cinema, tel 02.655.49.77 (aperto venerdì, sabato e domenica dalle 15 alle 19)

Condividi questa pagina