Dove va il cinema italiano?

3 aprile 2008 - Convegno-Simposio presso la Sapienza di Roma

Presso l'Università Sapienza di Roma è stato istituito l'Osservatorio Cinema (OC), diretto dal regista e docente universitario Roberto Faenza, con l'obiettivo di monitorare la produzione e la diffusione del cinema in Italia, con particolare attenzione all'universo delle nuove tecnologie e a internet. Lo scopo è anche quello di creare una rete di comunicazione dove giovani e studenti, operatori dell'industria cinematografica e televisiva, docenti e professionisti possano interagire.

Il primo atto pubblico dell'Osservatorio avverrà giovedì 3 aprile 2008, presso il Centro Congressi della Facoltà di Comunicazione della Sapienza di Roma (Via Salaria 113), dove si terrà un convegno-simposio che intende avviare una riflessione sullo stato del cinema in Italia.

"Dove va il cinema italiano?" è il titolo della sessione dedicata al cinema la mattina, dalle 9,00 alle 13,30, nella quale si cercherà di capire verso quali trasformazioni si muove il comparto cinematografico, anche alla luce delle nuove disposizioni di legge.
La sessione pomeridiana, dalle 14,30 alle 18,00, punterà invece ad approfondire il tema della contaminazione tra cinema e fiction tv. Si prenderanno in esame quei formati produttivi – il tv movie e la miniserie – che, pur essendo peculiari della fiction tv, si situano ai confini e fungono da ponte tra televisione e cinema.
Un tema di raccordo di tutto il convegno sarà dedicato al dilagante fenomeno dell'User Generated Content e a You Tube, finalizzato alla produzione di nuovi contenuti generati direttamente dagli utenti, fenomeno al quale né il cinema né la televisione possono rimanere estranei.

Al convegno, organizzato in collaborazione con l'Osservatorio Fiction Italiana, diretto da Milly Buonanno, parteciperanno studenti di varie Facoltà, diverse personalità della cultura e del settore cinematografico e televisivo.

Dopo i saluti del Preside della facoltà di Scienze della Comunicazione Mario Morcellini, le relazioni iniziali saranno tenute da Severino Salvemini (Università Bocconi) e Mario La Torre (Università La Sapienza).
Seguiranno gli interventi di Giovanni Bechelloni (sociologo), Fausto Brizzi (regista e sceneggiatore), Gianni Canova (Università IULM), Cristiana Capotondi (attrice), Volfango De Biasi (regista e sceneggiatore), Luca De Biase (direttore di NOVA, Sole 24 Ore), Paolo Ferrari (Warner Bros.Italia), Franco Ferrarotti (Professore Emerito di Sociologia), Elda Ferri (Jean Vigo Italia), Carlo Freccero (RaiSat), Nils Hartman (Sky Cinema), Giampaolo Letta (Medusa), Fabrizio Lucherini (Osservatorio Fiction Italiana), Fulvio Lucisano (Italian International Film), Alberto Marinelli (Università Sapienza), Luca Milano (Rai Fiction), Serafino Murri (regista e saggista), Arturo Paglia (Paco Cinematografica), Michele Placido (attore e regista), Giulia Rodano (Assessore alla Cultura Regione Lazio), Stefano Reali (regista), Gianluigi Rondi (Presidente Ente David di Donatello), Eugenio Scalfari (fondatore de "La Repubblica"), Francesco Scardamaglia (sceneggiatore e produttore), Giancarlo Scheri (Mediaset), Riccardo Tozzi (Anica), Alessandro Usai (Mikado), Pietro Valsecchi (Tao2).

Alle ore 13.00 saluto del Ministro per i Beni e le Attività Culturali Francesco Rutelli e nel pomeriggio saluto del Ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni.

In chiusura del convegno saranno proiettati in anteprima 8 minuti del film Il caso Moro:il Presidente, diretto da Gianluca Tavarelli con Michele Placido, di imminente programmazione.

Giovedì 3 Aprile 2008
ore 9.00 - 13.30 "Dove va il cinema italiano?"
ore 14.30 - 18.00 "Il cinema della televisione"
Centro Congressi d'Ateneo
Via Salaria 113, Roma

Condividi questa pagina