La giustizia tra Cinema e Teatro

Spazio Oberdan (Milano) - Giovedì 22 maggio, ore 18 e 19.45

La Fondazione Cineteca Italiana rinnova la collaborazione con il Teatro Filodrammatici Stabile d’Innovazione di Milano proponendo un doppio appuntamento legato allo spettacolo teatrale L’innocente colpevole prodotto dal Filodrammatici con Asti Teatro 29 in scena allo Spazio Mil di Sesto S. Giovanni dal 15 al 25 maggio, di cui verranno proposti alcuni dialoghi interpretati dal vivo da Eugenio Allegri e Lucia Grosso, autrice e regista della pièce.

Il 22 maggio verranno proiettati due film sul tema della giustizia, della colpevolezza, dell’innocenza, della lungaggini burocratiche e degli errori nelle sentenze giudiziarie.
La serata avrà inizio alle ore 18 con la proiezione del documentario di Vincenzo Marra L’udienza è aperta, che riprende alcuni passaggi di un processo di camorra in corso al tribunale di Napoli.

Proseguirà alle ore 19.45 con letture teatrali di Eugenio Allegri e Lucia Grosso tratte dalla pièce in scena allo Spazio Mil di cui Allegri è protagonista e Lucia Grosso autrice e regista. A seguire, proiezione del film di Nanni Loy Detenuto in attesa di giudizio, un film denuncia, ispirato a un’inchiesta televisiva “verso il carcere” tenuta da Emidio Sanna, dove un’innocente viene accusato colpevole di un omicidio che non ha commesso e tenuto in carcere in attesa del processo. Il film mostra, senza temere sgradevolezze, il declino fisico e psichico di un piccolo borghese emigrato in Svezia e in vacanza in Italia (interpretato da Alberto Sordi) che resta fiducioso nella giustizia nonostante rimanga lungamente bloccato in un sistema burocratico assurdo, grottesco, abberrante.

Al termine della proiezione ci sarà un incontro con Lucia Grosso, di cui Emilio Russo, direttore del Filodrammatici, dice, relativamente a L’innocente colpevole: «Scoprire che l’autrice Lucia Grosso è, praticamente, al suo debutto, anche come regista, scoprirne le scelte coraggiose e insolite tra le note della sua biografia – prima avvocato, poi avvocato/scrittrice, poi solo scrittrice – scoprire nelle sue pagine passione lancinante e precisione chirurgica rappresentano, più che piacevoli sorprese, il conforto e la spinta per chi ama fare questo lavoro – nonostante tutto – a non interrompere la voglia e il desiderio di cercare nel nuovo e nel non consolidato le risposte al cambiamento della nostra scena.»

Il programma

Gio. 22 mag. (h 18)
L’udienza è aperta
R. e sc.Vincenzo Marra . Fot.:Mario Amura. Mont.:Cristina Flamini. Italia, 2006, col., 75’.
Il documentario mostra una giornata in un tribunale di Napoli. I protagonisti sono un giudice d’appello di settant’anni, il giudice a latere Elena, e il più grande avvocato penalista napoletano. Sono tutti impegnati in un processo di camorra contro il clan dei Casalesi, ma il film è anche un viaggio, unico nel suo genere, all’interno della giustizia italiana. Per gentile concessione di Rai Cinema.
Presso gli uffici della Cineteca Italiana è a disposizione a noleggio gratuito per iniziative culturali una copia del film in dvd.

Gio. 22 mag. (h 19.45)
Detenuto in attesa di giudizio
R..Nanni Loy . Sc.Sergio Amidei, Emilio Sanna . Int.:Alberto Sordi, Giuseppe Anatrelli, Elga Andersen, Andrea Aureli. Italia, 2006, col., 75’.
Un geometra emigrato in Svezia torna in Italia per trascorrere le vacanze. Giunto alla frontiera, l’uomo viene arrestato e senza troppe spiegazioni condotto al carcere di San Vittore. Dopo estenuanti interrogatori e vari trasferimenti in altre carceri, il poveraccio capisce di essere ritenuto responsabile di un omicidio che non hai mai commesso.
Prima della proiezione letture teatrali di Eugenio Allegri e Lucia Grosso tratte dalla pièce L’innocente colpevole.
Al termine del film, incontro con Lucia Grosso, autrice della pièce.

Ingresso libero con Cinetessera


Info per il pubblico: biglietteria Spazio Oberdan, tel. 02.7740.6300

Condividi questa pagina