Il Cinema Ritrovato

XXXVII Edizione - Bologna, dal 28 giugno al 5 luglio '08

Il Cinema Ritrovato, festival promosso dalla Mostra Internazionale del Cinema Libero e dalla Cineteca del Comune di Bologna, anche quest’anno invita in città gli appassionati di cinema, da sabato 28 giugno a sabato 5 luglio.

Il Festival si svolgerà nelle 2 sale del cinema Lumière, rispettivamente dedicate ai film muti e a quelli sonori, ed al cinema Arlecchino riservato invece ai tesori del CinemaScope e, quest'anno, ai film di Josef von Sternberg. Sono inoltre previste 2 serate speciali in Piazza Maggiore con l'accompagnamento dal vivo dell'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna.

I programmi del cinema muto si aprono con una rassegna dedicata ai film realizzati esattamente cento anni fa, nel 1908, curata da Mariann Lewinsky. I tesori del cinema delle origini sono completati dalla retrospettiva curata da Denis Lotti e dedicata a Emilio Ghione, creatore ed interprete del personaggio di Za la Mort e primo vero divo del cinema italiano. La retrospettiva dedicata a Lev Kulešov è la realizzazione del desiderio di molti, dato che l'opera del “padre del cinema sovietico” (e suo primo grande teorico) è in realtà scarsamente conosciuta nonostante le sue eccezionali qualità.

La sezione più ampia e spettacolare è dedicata a Josef von Sternberg,’“inventore” di Marlene Dietrich, autore di un importante corpus di opere mute e grande maestro della luce, il segreto del cinema.

Un altro dossier sarà dedicato a "The Sea Gull", prodotto da Chaplin e poi scomparso per sua volontà, destinato a rimanere un enigma che qui cercheremo di risolvere per quanto possibile. La figura di Chaplin sarà presente attraverso tre mediometraggi restaurati e un omaggio dedicato al suo allievo e assistente Monta Bell, che divenne a sua volta notevole regista.

La sezione dedicata ai film ispirati all'opera di Giovannino Guareschi, scrittore satirico e creatore del personaggio di Don Camillo, comprende i cinque titoli interpretati da Fernandel, ideale trait d'union con un altro 'omaggiato' di questa edizione, Marcel Pagnol, di cui verranno proposto due capolavori recentemente restaurati.

Dopo i film della guerra fredda (protagonisti di una retrospettiva lo scorso anno), quest’anno è stata organizzata una rassegna dedicata al cinema della bomba atomica. Vedremo due film giapponesi (un documentario e una fiction) e due americani (realizzati nel periodo cruciale, cioè nel 1947 e nel 1954), oltre a un interessante film norvegese sulla battaglia per “l'acqua pesante”.

Molto interessante inoltre la sezione, giunta alla sua V edizione, dedicata al CinemaScope nel suo primo esplosivo periodo. I maestri di quest'anno sono Samuel Fuller, Budd Boetticher, Anthony Mann, John Sturges, Stanley Donen e Gene Kelly.

Sito ufficiale del Festival:
http://www.cinetecadibologna.it/cinemaritrovato.htm.

Condividi questa pagina