Mi-Cine: Cine italiano de Milan

Bueos Aires, dal 4 al 10 agosto

La I^ edizione di MI–Cine si terrà a Buenos Aires, dal 4 al 10 agosto 2008, nella suggestiva e prestigiosa sede del Centro Culturale Recoleta, da sempre fulcro dell’attività culturale e artistica della città. Una mostra cinematografica sul cinema che si fa e si produce a Milano e in Lombardia, che affianca le opere dei maestri e degli autori già affermati a quelle degli emergenti, per documentare uno straordinario momento creativo duraturo e intergenerazionale.

Sempre in equilibrio tra autorialità ed industria, tra fedeltà d’ispirazione al territorio e slancio internazionale, il cinema lombardo è strettamente connesso al tessuto produttivo e industriale in cui è nato e da cui continua ad attingere linfa e spunti, incarnandone spesso le crisi e le contraddizioni. Nonostante molteplici difficoltà, produttive e distributive, il cinema milanese continua a dimostrare una vitalità unica nel panorama della cinematografia italiana e le sue opere ed i suoi autori sono sempre più apprezzati e premiati nei maggiori festival italiani e internazionali.

MI–CINE attraverso i vari generi - lungometraggi, documentari e cortometraggi – vuole essere una vetrina sia delle poetiche sia delle differenti modalità produttive indie e d’autore, troppo spesso scambiate e identificate come produzioni a basso costo o self made cinema.

Saranno infatti presentati al pubblico argentino il maestro Ermanno Olmi di Cento Chiodi, Silvio Soldini di Giorni e nuvole e Gabriele Salvatores di Io non ho paura, per spostarsi poi al cinema indipendente di Fame Chimica di Bocola e Vari, Onde di Francesco Fei, Venti di Marco Pozzi.
Vero protagonista sarà il cinema milanese di domani, come ad esempio Tagliare le parti in grigio di Vittorio Rifranti, vincitore del Pardo Opera Prima al Festival di Locarno dello scorso anno; Questo è il giardino di Giovanni Maderna, vincitore del Premio Opera Prima Luigi De Laurentiis alla Mostra del Cinema di Venezia 1999, Il Dono di Michelangelo Frammartino, vincitore del Prix Grand Prix ad Annecy 2003; Fuori Vena di Tekla Taidelli, in concorso a Locarno 2005 – Cineasti del Presente e vincitore del Festival del Cinema di Sulmona 2006 e molte altre opere.

MI–CINE non è solo una rassegna: questo evento inaugurerà una serie di iniziative destinate all’interscambio culturale tra Italia e Argentina, specialmente tra le città di Milano e Buenos Aires.
Sono infatti previste tavole rotonde ed incontri tra produttori e distributori italiani e argentini.

MI–CINE nasce grazie alla volontà dell’associazione culturale Creactive.res, da sempre attiva nel campo della ricerca e della produzione artistica – in particolare teatrale – e impegnata ad esplorare nuovi territori artistici, dialogando con altre forme d’arte. Creactive.res è nata in Bovisa e come la Bovisa è in crescita, è urbana, è moderna, sempre aperta a creare nuovi ponti e nuove collaborazioni tra la città di Milano e le altre realtà metropolitane italiane e internazionali.

L’ideazione e la programmazione della mostra cinematografica è stata curata da Elisabetta Riva, attrice e presidente di Creactive.res e da Barbara Nava, regista e producer milanese, che si sono avvalse in fase di selezione della consulenza del Settore Cultura della Provincia di Milano, del Milano Film Festival e de Lo Scrittoio e soprattutto delle segnalazioni dei registi e produttori milanesi.

Condividi questa pagina