Michelangelo Antonioni. Lo sguardo estatico

Pubblicato dal C.S.C. e dall’Associazione B.A. Film Factory

Autore: Vittorio Giacci
Edizioni: Quaderni del CSC
Pagine: 207
Prezzo: 30,00 €
ISBN: 978-88-95219-13-4

Dalla collaborazione tra il Busto Arsizio Film Festival ed il Centro sperimentale di Cinematografia nasce questo interessante libro scritto da Vittorio Giacci ed edito dal CSC e dall’Associazione B.A. Film Factory.
Michelangelo Antonioni nasce a Ferrara il 29 settembre 1912.
L’indole artistica, dapprima incentrata più sulla musica ed il teatro, che lo anima sin dalla prima giovinezza si focalizza, negli anni dell’università, sul cinema a cui si accosta, inizialmente, grazie ad una proficua attività di critico. Trasferitosi a Roma nel 1939, dopo aver realizzato alcuni documentari, gira, nel 1950, il suo primo lungometraggio: Cronaca di un amore, con un’esordiente Lucia Bosè.
Inizia così una lunga carriera, spezzata solo dalla morte avvenuta lo scorso anno all’età di 95 anni, che ha portato il regista ferrarese ad essere uno dei principali punti di riferimento per il cinema d’autore italiano e mondiale.

Il libro di Vittorio Giacci si propone di raccontare questa lunga avventura cinematografica approfondendo la concezione artistica di Antonioni anche attraverso l’analisi dei film da lui realizzati dal 1950 al 2004.

Il volume, che si avvale tra l’altro di un ricco ed affascinante corredo fotografico, contiene anche una raccolta di testimonianze e dichiarazioni rilasciate da registi, autori, amici e collaboratori, la filmografia completa ed un’aggiornata bibliografia sul cineasta italiano.



L’autore:

Vittorio Giacci è critico cinematografico, Presidente di ACT Multimedia, saggista, amico personale di Michelangelo Antonioni e studioso della sua opera. Ha dedicato al regista ferrarese e ai suoi film numerosi saggi e recensioni pubblicati su diverse riviste di settore e un volume dal titolo L’avventura, ovvero l’isola che c’è (Edizioni del Centro Studi, Lipari, 2000). In qualità di Direttore Generale di Cinecittà International ha curato il restauro dell’opera integrale di Antonioni presentandola nelle più prestigiose sedi internazionali ed ha realizzato un complesso progetto editoriale sulla sua opera in lingua francese affidandone la cura a Carlo di Carlo. Ha organizzato, insieme al regista e letterato francese Alain Robbe-Grillet, fondatore del Noveau Roman, un convegno internazionale di studi su Antonioni all’Auditorium del Louvre e ha realizzato un cd-rom dal titolo Michelangelo Antonioni. Losguardo incantato (Infobyte, 1998).

Le recensioni degli autori:

Vuoi scrivere una recensione e condividerla con gli altri utenti? Effettua il login come autore di Tesionline e potrai commentare ogni articolo che vuoi!

Condividi questa pagina