Sacile School for Film Music

Sacile (PN) - 4-11, 20-24 ottobre 2008

«Non esiste un genere ‘musica da film’» ha affermato Nicola Piovani nel corso di una celebre intervista. Ogni pellicola, infatti, richiede una specifica componente sonora che rende impossibile definire cosa sia ‘la’ musica cinematografica. Un regista, pertanto, potrà utilizzare alcune pagine del sinfonismo di Mahler, le marcette circensi di Rota oppure le sonorità di Miles Davis: tutto può essere fatto confluire all’interno di una colonna sonora, «ma a una sola condizione: – continua Piovani – musica e immagini devono amarsi, anche se il loro amore talvolta può esprimersi per contrasto».

Queste parole mettono in risalto come la musica sia una componente di primaria importanza all’interno del linguaggio del cinema e degli audiovisivi in genere. Un linguaggio affascinante che mette il compositore in un continuo stato di ricerca affinché la musica e le immagini possano divenire una cosa sola. Non sempre, però, la musica da film ha avuto l’attenzione che meritava. Snobbata dalle istituzioni musicali accademiche e presa in scarsa considerazione da quelle cinematografiche, in realtà questa musica necessita di una riflessione teorica e di uno studio molto complessi. La figura del compositore che opera nell’universo delle immagini in movimento oggi appare ancora vaga e informe: la sua formazione è stata finora del tutto empirica e affidata esclusivamente alle proprie capacità innate che poi, con l’esperienza, vengono progressivamente perfezionate.

Per colmare questa lacuna è nata a Sacile, grazie al Comune di Sacile, alle Giornate del Cinema Muto e in collaborazione con l’Università degli Studi di Udine (DAMS di Gorizia) la SACILE SCHOOL FOR FILM MUSIC. Dedicata alla formazione della figura professionale del compositore e dello studioso di musica per il cinema, vuole pertanto aprire dei percorsi che mirano alla formazione di questo genere di professionalità, inaugurando una nuova tipologia di musicista che esula da quella delle normali istituzioni scolastiche.
I corsi, che hanno carattere intensivo e residenziale, sono strutturati con finalità ben precise e si svolgono anche in parallelo con le Giornate del Cinema Muto ed alle diverse manifestazioni organizzate in altre strutture operative sul territorio regionale come Cinemazero.
Il percorso formativo, che parte dalla conoscenza dei principali fenomeni cinematografici d’interesse musicale, vuole evidenziare le diverse prospettive semiologiche maturate nel corso del tempo e fornire gli strumenti per poter analizzare - e realizzare - la colonna sonora in tutte le sue componenti. Esso intende altresì indagare la presenza musicale in relazione con l’universo delle immagini in movimento, mettendo a fuoco le principali caratteristiche delle relazioni sinestetiche.
Particolare attenzione viene rivolta ai nuovi media, analizzando la specificità della musica televisiva e la sua inesorabile tendenza al livellamento espressivo dovuto alla standardizzazione dei procedimenti formali;

I moduli di esercitazioni pratiche vogliono portare, per i compositori, al padroneggiamento delle diverse tecniche compositive, all’uso dei diversi linguaggi - al fine di trovare quelli maggiormente adeguati alla drammaturgia filmica - e alla consapevolezza nell’uso degli strumenti elettronici e di tutta la strumentazione necessaria per questo genere di operazioni musicali.
I critici approfondiranno la conoscenza dei principali fenomeni cinematografici d’interesse musicale e, grazie alla necessaria consapevolezza storica, evidenzieranno le diverse prospettive semiologiche maturate nel corso del tempo. Molto spazio verrà riservato alla visione di sequenze cinematografiche e all’analisi di partiture di particolare interesse. Tali competenze sono oggi necessarie per poter svolgere le diverse mansioni richieste ad un musicista che lavora nel mondo del cinema, che sempre più richiede figure professionali altamente specializzate nei tanti festival organizzati in Italia e in Europa.

La Scuola, che ha sede in Palazzo Ettoreo, ha durata quindicinale; la prima settimana del corso si svolgerà in contemporanea con la XXVII edizione delle Giornate del Cinema Muto. Le giornate si articoleranno in diverse sessioni: sono infatti previste lezioni di natura teorica sulla storia del cinema, in particolar modo sugli aspetti tecnici e di evoluzione linguistica e di storia della musica per film, durante le quali verranno privilegiate le questioni inerenti le tecniche compositive. La seconda settimana è articolata in forma di workshop, in cui i corsisti affronteranno, a seconda dell’indirizzo scelto, esercitazioni di scrittura musicale applicata all’immagine e di scrittura critica. Infine, nel corso delle serate, vi saranno alcune proiezioni che daranno la possibilità ai partecipanti di presentare i propri lavori.

I docenti dell’edizione 2008 sono: Sergio Miceli (Università di Firenze e Roma La Sapienza), Roberto Calabretto, Roy Menarini, Leonardo Quaresima (Università di Udine), Carlo Montanaro (Accademia delle Belle Arti di Venezia), Luciano De Giusti (Università di Trieste), i compositori Franco Piersanti, Roberto Frattini (Conservatorio di Bergamo) e Renato Miani (Conservatorio di Udine), il critico Roberto Pugliese (Il Gazzettino), i musicisti ospiti delle Giornate del Cinema Muto.

L’ammissione alle lezioni non prevede limiti di età; la frequenza alle lezioni è gratuita, previo pagamento di una tassa d’iscrizione di 100 € per gli allievi effettivi e di 50 € per gli uditori. Sono previste delle agevolazioni per gli studenti che risiederanno a Sacile durante il corso. Il laboratorio prevede un numero massimo di 20 partecipanti attivi (10 per categoria). La partecipazione alla Sacile School for Film Music da parte degli studenti dei Corsi DAMS dell’Università degli Studi di Udine - sede di Gorizia è stata riconosciuta come 6 CFU; per gli studenti del Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine è stata riconosciuta come 4 CF (triennio) e 5 CF (biennio superiore).

Per informazioni e contatti:

- mail: [email protected]
- cell: (+39) 366 1670424 oppure è possibile contattare direttamente il prof. Roberto Calabretto (cell. 348 7369510)
- web: www.comune.sacile.pn.it/index.php?page=sacile-school-for-film-music

Comune di Sacile, uff. segreteria - Piazza del Popolo, 65 - 33077 Sacile
tel. 0434787136 - fax 04347870694

Condividi questa pagina