Gli sguardi del cinema italiano sui diritti umani

Presentato a Roma il progetto All Human Rights For All

E’ stato presentato ieri presso la Sala Sinopoli dell¹Auditorium Parco della Musica nell¹ambito del Festival Internazionale del Film di Roma All Human Rights For All ­-Sguardi del cinema italiano sui diritti umani, un film collettivo no-profit ideato e coordinato da ROBERTO TORELLI, in collaborazione con Settimaluna e Rai Cinema, realizzato da 30 autori e oltre 800 professionisti del cinema italiano.

Presenti in sala quasi tutti i registi (tra cui Daniele Luchetti, Giovanni Veronesi, Carlo Lizzani, Ivano De Matteo, Fiorella Infascelli, Giorgio Treves) e gli attori (tra cui Donatella Finocchiaro, Roberto Herlitzka, Claudio Bigagli, Valerio Mastandrea, Rocco Papaleo) che hanno partecipato gratuitamente al progetto realizzato per il 60° anniversario della Dichiarazione della Carta dei Diritti Umani proclamata dalle Nazioni Unite il 10 dicembre del 1948.

Sala piena e molti minuti di applausi per il film, la cui anteprima è fissata per il 1° dicembre presso il teatro Argentina.



**********************

Il 10 dicembre 1948 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite (ONU) approvava e proclamava la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il primo atto internazionale con un elenco organico di diritti inerenti a “tutti i membri della famiglia umana”.

In occasione della ricorrenza del 60° anniversario di tale evento, tante e diverse iniziative ne celebreranno l’importanza, fino al 10 dicembre, proclamato dall’ONU “Giornata Mondiale dei Diritti Umani”.

Tra queste c’è il film no-profit ALL HUMAN RIGHTS FOR ALL, che prende il titolo proprio dalla Campagna di Sensibilizzazione indetta dalle Nazioni Unite per il Cinquantenario della Dichiarazione. Un film prodotto con il desiderio di sensibilizzare l'opinione pubblica, e in particolare i giovani, sul significato attuale dei Diritti Umani e di favorire ulteriori progressi nel riconoscimento e nella tutela di tali Diritti.

Il film è composto da trenta cortometraggi ispirati agli altrettanti articoli della Dichiarazione Universale. Trenta storie, della durata di 3-4 minuti ciascuna, per raccontare il tema universale dei Diritti Umani attraverso lo sguardo particolare del cinema italiano.

Condividi questa pagina