Il nuovo cinema messicano a Torino

La rassegna al Cinema Massimo, dal 10 al 17 aprile e dal 30 aprile al 1 maggio 2007

Il Museo Nazionale del Cinema presenta al Cinema Massimo la retrospettiva México en cine, un progetto della Cineteca del Comune di Bologna realizzato in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema, l’Associazione Circuito Cinema di Modena, il Comune di Milano, il Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale, il Centro Audiovisivi di Trento, la Cineteca Sarda, la Mostra Internazionale del Cinema Libero, l’IMCINE (Instituto Mexicano de Cinematografia), l’Embajada de México en Italia e la Filmoteca de la UNAM (Universidad Nacional Autónoma de México).

Il cinema messicano, rilanciato a livello internazionale dal successo di film quali Babel di Alejandro González Iñárritu e Il labirinto del fauno di Guillermo del Toro, è un’entità composita e vivace. Ricco di tradizione, ha rappresentato sia il carattere profondo della cultura popolare del Paese sia gli aspetti più aspri del suo sviluppo sociale.
La rassegna México en cine guarda al nuovo cinema messicano e agli autori che, negli ultimi tre anni, hanno saputo reagire alle difficoltà in cui si trova l’industria cinematografica nazionale elaborando nuove forme di racconto ed esplorando tematiche in gran parte inedite. Questi film ci consegnano un’immagine diversa e originale del Messico, lontana dagli stereotipi del folklore e attenta a cogliere gli aspetti contraddittori del processo di modernizzazione in atto nel Paese. Il risultato è la composizione di un quadro articolato della realtà nazionale, espressione di voci critiche che trovano nell’indipendenza produttiva e nella sperimentazione il principale elemento della propria forza.

L’osservazione del nuovo cinema messicano si completa con due eventi speciali. Da un lato lo sguardo alla produzione di cortometraggio sostenuta dall’IMCINE, che consente di osservare da vicino la vivacità di un genere dal quale gli autori sempre più spesso partono per costruire il proprio ingresso nel lungometraggio. Dall’altro l’omaggio a Gabriel Figueroa, il grande direttore della fotografia di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita. Figueroa è stata una delle figure chiave della cinematografia messicana e ha ispirato molti cineasti del passato e del presente. Il suo lavoro verrà illustrato attraverso la proiezione di due capolavori restaurati dalla Filmoteca dell’UNAM: Maria Candelaria di Emilio Fernandez e Los olvidados di Luis Buñuel.

Quasi tutti i film della rassegna sono stati presentati e spesso premiati nei maggiori festival internazionali, ma sono totalmente inediti in Italia, dove vengono proposti in versione originale con sottotitoli in italiano.

**********


PROGRAMMA DELLE PROIEZIONI
México en cine
10 - 17 aprile e 30 aprile - 1 maggio 2007


Alejandro Gonzáles Iñarritu
Amores Perros - Messico 2000, 153’, col.
MAR 10: h. 17.00 - SAB 14: h. 16.00

Amat Escalante
Sangre - Messico/Francia 2005, 90’, col., v.o. sott. it.
MAR 10: h. 20.30 - MER 11: h. 22.00

AA.VV
Antologia cortometraggi messicani - Messico 1996-2006, 129’, col., v.o. sott. it.
Un’ampia selezione dei corti prodotti in Messico negli ultimi dieci anni. Verranno proiettati: 9 y 20 di Roberto Aguilera (2005, 10’), Hasta los huesos di Rene Castello (2001, 12’), En el Espero del cielo di Carlos Salcés (1998, 10’), Recuerdo del mar di Max Zumino (2005, 3’), De tripas corazon di Antonio Urrutia (1996, 16’), La leche y el agua di Celso R. Garcia (2006, 12’), El otro sueno americano di Enrrique Arroyo (2004, 10’), La milpa di Patricia Riggen (2002, 27’), Para vestir santos di Armando Casas (2004, 6’), Hasta que la muerte los separe di Alex Volovich (2005, 10’), Rutina di Ana Paulina Castellanos (2005, 10’), Veneno di Moserrat Larque (2002, 3’).
MAR 10: h. 22.15

Julian Hernandez
Mil nubes de paz cercan el cielo, amor, jamás acabarás de ser amor - Messico 2003, 80’, b/n, v.o. sott.it.
MER 11: h. 16.30

Luis Buñuel
I figli della violenza (Los olvidados) - Messico 1950, 87’, b/n, v.o. sott. it.
Copia restaurata dalla Filmoteca de la UNAM.

MER 11: h. 18.00

Juan Carlos Rulfo
En el hoyo - Messico 2006, 84’, col., v.o. sott. it.
MER 11: h. 20.30

Guillermo Del Toro
La spina del diavolo (El espinazo del diablo) - Messico/Spagna 2001, 106’, col.
GIO 12: h. 16.30 - VEN 13: h. 20.30

Guillermo Del Toro
Il labirinto del fauno (El laberinto del fauno) - Messico/Spagna/Usa 2006, 114’, col.
GIO 12: h. 18.30 - VEN 13: h. 22.30

Guillermo Del Toro
Cronos - Messico 1993, 94’, col., v.o. sott. it.
GIO 12: h. 20.40 - VEN 13: h. 18.30

Emilio Fernandez
Maria Candelaria - Messico 1944, 102’, b/n, v.o. sott. it. Copia restaurata dalla Filmoteca de la UNAM.
VEN 13: h. 16.30

Ignacio Ortiz
Mezcal - Messico 2004, 95’, col., v.o. sott. it.
SAB 14: h. 18.45 - DOM 15: h. 22.15

Jesús Mario Lozano
Asi - Messico 2005, 80’, col., v.o. sott. it.
SAB 14: h. 20.30 - LUN 16, h. 18.00

Fernando Eimbcke
Temporada de patos - Messico 2004, 90’, b/n, v.o. sott. it.
SAB 14: h. 22.00

Ramon Cervantes
La vida inmune - Messico 2006, 105’, col., v.o. sott.it.
DOM 15: h. 16.30

Mercedes Moncada Rodriquez
La pasion de Maria Elena - Messico 2003, 76’, col., v.o. sott. it.
DOM 15, h. 18.30 - LUN 16: h. 16.30

Francisco Vargas
El violin - Messico 2005, 98’, b/n, v.o. sott. it.
DOM 15, h. 20.30

Carlos Reygadas
Battaglia nel cielo (Batalla en el cielo) - Messico/Belgio/Germania/Francia 2005, 96’, col.
LUN 16: h. 20.30 - MAR 17: h. 18.20

Carlos Reygadas
Japon - Messico/Spagna 2002, 129’, col.
LUN 16: h. 22.15 - MAR 17: h. 16.00

Alfonso Cuáron
Y tu mamá tambien - Anche tua madre
LUN 30 - MAR 1 MAGGIO, h. 16.00

Alfonso Cuáron
Solo con tu pareja - Messico 1991, 90’, col., v.o. sott.it. Copia digitale messa a disposizione da IMCINE.
LUN 30 e MAR 1 MAGGIO: h. 18.00 – ingresso euro 2,50

Per ulteriori informazioni: www.museocinema.it

Approfondimenti

  • "Il labirinto del Fauno": laddove i mondi si incontrano

    Spagna, 1944: agli sgoccioli della Guerra Civile, Carmen e la piccola figlia Ofelia si trasferiscono in una remota zona dell’entroterra iberico, presso il campo-dimora del capitano Vidal, crudele despota dell’esercito franchista nonché futuro padre del bambino che Carmen porta in grembo. Vagando intorno alla nuova casa, Ofelia scopre un labirinto in pietra, al centro del quale vive un enorme Fauno,...»

Condividi questa pagina