Il cinema di Claire Simon

Milano, dal 19 al 30 novembre

In occasione del prossimo Festival Filmmaker DOC 13 (19/30 novembre 2008) l'Associazione Filmmaker organizza una retrospettiva sulla regista francese Claire Simon.

Il seminario con Claire Simon si terrà domenica 23 novembre presso lo Spazio Oberdan orario 10.00 – 13.00; 14.30 – 17.00

il costo del seminario è di 10 euro e l'iscrizione è obbligatoria.

Le iscrizioni possono essere effettuate presso Filmmaker allo 02/3313411 oppure alla mail: [email protected]

*********************

LA REALTA’ DIVENTA STORIA. IL CINEMA DI CLAIRE SIMON: il programma della rassegna

Mercoledì 19 novembre

Ore 19.00
Scènes de Ménage (Francia 1991, col. 50’) beta sp
Una donna qualunque alle prese con i lavori domestici. Claire Simon racconta l’alienazione di una casalinga dissociata tra ciò che è intenta a fare (preparare una torta, lavare le tende, pulire la cucina…) e ciò che pensa (uccidere il marito, trovarsi un amante, fuggire da casa…).
Premio del miglior cortometraggio al Festival international du film de femmes de Créteil, 1992

Ore 20.00
Coute que coute (Francia 1995, col. 100’) 35mm v.o. sott uk – doc
Nizza. Con i soldi del suocero Jihad ha aperto una piccola impresa alimentare. Le cose, nonostante la passione dei dipendenti e la bontà dei prodotti, non vanno bene. Jihad, però, non si dà per vinto: insieme ai cuochi, Fathi, Toufik, e la segretaria Gisèle va avanti «costi quello che costi».

Ore 22.00
Les patients (Francia 1989, col. 75’) beta sp - doc
Il dottor Jean-Marie Bouvier è un medico condotto prossimo al pensionamento. Accompagnato dalla regista, l’uomo passa a casa di anziani che attendono sereni o preoccupati la fine dei loro giorni. Oppure riceve in studio persone con problemi di alcolismo e salute.
Prix de la Mission du Patrimoine au Festival Cinéma du Réel, 1990

Giovedì 20 novembre

Ore 19.00
800 kilomètres de différence/Romance (Francia 2001, col. 71’) beta sp v.o – doc
Manon ha quindici anni, Greg diciassette. Si sono incontrati a Claviers, piccolo paese nel Haut Var. Manon che abita a Parigi ci trascorre le vacanze estive, Greg lavora col padre in panetteria locale. Nonostante le differenze geografiche e sociali, la giovane coppia sembra intenzionata a fare sul serio. Si amano e progettano la loro vita insieme.

Tandis que j’agonise (Francia 1980 b/n, col. 33’) beta sp
L’ombra di un uomo con la macchina da presa. Una voce bambina racconta la scomparsa di due ragazzi. Parla come se fosse la madre dei due: preoccupata, racconta l’accaduto ad un presunto ispettore della polizia.

Ore 21.00
Récréations (Francia 1992, col. 54’) beta sp v.o. sott. uk – doc
Un cortile di una scuola materna si trasforma al suono della campanella: da spazio vuoto a palcoscenico animato. Apparentemente liberi dalla stretta sorveglianza delle maestre, i piccoli giocano a simulare gli adulti.

Ore 22.00 Ça brule (Francia/Svizzera 2005, col. 111’) 35mm v.o.
Un giorno Livia cade violentemente da cavallo. A soccorrere la giovane interviene un vigile del fuoco, di cui lei immediatamente s’innamora. Jean e Livia iniziano a scambiarsi sms e così crescono le fantasie della ragazza, anche se l’uomo è sposato e mantiene un atteggiamento distaccato nei suoi confronti. Siamo nel Sud della Francia, l’estate è afosa e il fuoco è pronto a divampare.
Quinzaine des Réalisateurs 2006

Venerdì 21 novembre

Ore 18.00
«Faits divers» (Francia 1993, col.) Histoire de Marie (20') Comment acheter une arme - Armurerie (17') beta sp v.o. – doc

Serata tematica per Arte. Il primo documentario è un ritratto di Marie Rouger, una portinaia che un giorno intravede un barbone nascosto nel buio della cantina. Realtà o pura immaginazione? Il secondo invece è la ripresa di una giornata in un negozio d’armi: il distacco di chi le vende, i bisogni di chi le compra.

Ore 19.00
Scènes de Ménage - replica

Ore 20.00
Sinon oui (Francia/Canada 1997, col. 120’) 35mm v.o. sott. uk
Nizza. A causa di un’incomprensione, Magali si ritrova a sostenere di essere incinta, senza aver concepito nessun bambino. In apparenza, è proprio questa “attesa” che l’aiuterà ad uscire da un momento difficile della sua vita, risanando gli equilibri con il marito in partenza per un nuovo lavoro e con il padre gravemente malato. La donna arriverà al gesto estremo di rapire un neonato, colmando l’attesa che la società ha nutrito nei suoi confronti.
Quinzaine des Réalisateurs 1997

Ore 22.15
Coute que coute - replica

Ore 20.00- Centro culturale francese (corso Magenta 63, Milano)
Ça brule (Francia/Svizzera 2005, col., 111’) 35mm v.o.

Sabato 22 novembre

Ore 17.00
Ça, c'est vraiment toi (Francia 2000, col. 116’) 35mm v.o. sott uk
Antoine e Cleo si amano. Ma la vita a Strasburgo è tutt’altro che semplice. I rispettivi lavori poi non li aiutano: lui, neolaureato in Scienze Politiche, ha trovato uno stage al Parlamento Europeo, lei lavora come montatrice per il servizio audiovisivo del Parlamento.
Grand Prix Fiction Et Grand Prix Documentaire al Festival di Belfort 2000

Ore 19.00
La police (Francia 1988, col. 23’) 35mm v.o.
Irma, babysitter della piccola Maria, riceve una telefonata dal fidanzato e, pur di raggiungerlo, convince la bambina ad andare a scuola da sola. Maria affronta il compito con la massima cautela: come se dovesse affrontare l’indagine della Polizia.
Gran Prix du Court Métrage e Prix Canal+ al Festival di Belfort 1988

Récréations - replica

Ore 20.30
Madeleine (Francia 1976, col. 13’) 16mm
Una ragazza che si rimpinza di cioccolato, aspetta l’amore in città.

Mimi (Francia 2002, col. 100’) 35mm v.o. – doc
Mimì è una donna matura con una vita carica di esperienze e ricordi. Dalle sue parole prende forma la sua vita: dall’infanzia trascorsa nella povertà a Nizza all’adolescenza vissuta con il peso di sentirsi diversa, dal rapporto difficile con la madre alle prime esperienze lavorative, fino alle prime avventure con altre donne.

Ore 22.30 800
kilomètres de différence/Romance -replica

Domenica 23 novembre

Ore 10.00 – 13.00; 14.30 – 17.00
Seminario con Claire Simon (iscrizione obbligatoria: Tel. 02 3313411, Email: [email protected])

Ore 18.30
Moi, non ou l’argent de Patricia (Francia 1982, col 35’) dvd – doc
Patricia, segretaria presso gli Atelier Varan, sogna di diventare attrice. L’opportunità arriva grazie al super8 di Claire Simon che trasforma la sua vita quotidiana in un film.

Mon cher Simon (Francia 1982, col. 32’) dvd – doc
Simon è un ragazzo algerino, trasferitosi nel sud della Francia. Simon vaga tra le case del paese, accolto da tutti come lo «scemo del villaggio». Simon è alla ricerca non soltanto di un lavoro ma anche un ruolo nella società.

Une journée de vacances (Francia 1983, col 22’) dvd – doc
Claire Simon riprende nell’arco della giornata il padre malato: dalla colazione con il suo infermiere fino alle telefonate serali, quando per la figlia è ora di rientrare in città.

Ore 20.00
Les bureaux de Dieu (Francia 2008, col. 122’) 35mm v.o. sott. Uk
In un consultorio femminile si intrecciano le storie di diverse donne: adolescenti e signore, cattoliche e musulmane, incerte su tutto o convinte delle loro scelte. Ad ascoltarle e a parlare con loro di contraccezione, sesso e maternità, ci sono Anne, Denise, Marta, Jasmine: sono persone libere e rassicuranti che hanno dedicato la loro vita ad aiutare le donne.
Quinzaine des Réalisateurs 2008

Ore 22.30
Mimi - replica


Tutti i film sono in lingua originale con sottotitoli in italiano

Proiezioni presso Spazio Oberdan
v.le Vittorio Veneto 2 angolo P.zza Oberdan (Milano)
Tel. 0277406300

Biglietto per la retrospettiva “La realtà diventa storia – Il cinema di Claire Simon” 5 euro (pomeridiano infrasettimanale 3 euro)

Abbonamento per la retrospettiva “La realtà diventa storia – Il cinema di Claire Simon”: 12 euro

Tessera Filmmaker (facoltativa) 5 euro

“La realtà diventa storia – Il cinema di Claire Simon” è organizzata in collaborazione con Centre Culturel Français, Goethe- Institut Mailand.

INFO:

Filmmaker
Via Aosta 2/a – 20155 Milano
Tel.: +39.023313411
Email: [email protected]
Web: www.filmmakerfest.org

Condividi questa pagina