La bella e la bestia (La belle & la bête, 2014)

La versione originale della fiaba con Léa Seydoux e Vincent Cassel

Chrstophe Gans alla regia, Léa Seydoux e Vincent Cassel nei panni dei protagonisti.
Questi gli ingredienti di La bella e la bestia, trasposizione della nota fiaba di origine europea - edita per la prima volta nel 1740 da Madame de Villeneuve -, della quale esistono varie versioni, dalla Francia all'Italia.
Un grande classico rivisitato anche dalla Disney e che vede il regista e Cassel tornare insieme dopo Il patto dei lupi. Gans aveva impressionato in senso positivo anche con Silent Hill, trasposizione dell'omonimo videogioco.
La differenza rispetto ai precedenti adattamenti sta nella versione a cui il regista si ispira. Infatti i più famosi film sulla fiaba - di Jean Cocteau nel 1945 e della Disney nell'animazione del 1992 - sono tratti dalla riduzione della stessa nel 1756 da parte di Jeanne-Marie Leprince de Beaumont, rivisitata per i lettori più piccoli.
Invece Gans sceglie la versione originale di Madame de Villeneuve, comparsa su La jeune américaine, et les contes marins nel 1740.

Queste le parole di Christophe Gans sulla sua versione di La bella e la bestia:

BEAUTY AND THE BEAST is the adaptation of a story by Madame de Villeneuve. Published anonymously in 1740 as La Jeune Américaine et les contes marins, it paints a portrait of Belle, a joyful and touching young girl who falls in love with the Beast, a cursed creature in search of love and redemption. In 1760, a condensed children’s version was published. It was from this version that Jean Cocteau and then Walt Disney drew their famous adaptations. Overshadowed, the original version by Madame de Villeneuve has never been adapted for the screen... until now!

BEAUTY AND THE BEAST is the story of a family going through a crisis, having lost all of its possessions when the father was ruined. The encounter - at first terrifying, but then voluptuous - with this mythical Beast provides our characters with an opportunity to get back on their feet. I like to think that this film is a metaphor for the situation that is currently afflicting the world. That is one of the advantages of fairy tales, to present an ensemble of values that endure through the ages.

BEAUTY AND THE BEAST speaks, among other things, of the power of dreams and love over materialism and corruption - a theme more topical now than ever. It was time to pay tribute to Madame de Villeneuve’s story: an amazingly contemporary tale, in which the poem of love is also a message of hope.


Trailer di La bella e la bestia di Christophe Gans

Le recensioni degli autori:

Vuoi scrivere una recensione e condividerla con gli altri utenti? Effettua il login come autore di Tesionline e potrai commentare ogni articolo che vuoi!

Condividi questa pagina