Chiusura della IX edizione di ASIATICAFILMMEDIALE 2008

Roma, ''Incontri con il cinema asiatico'': chiusura e premiazione il 22 e 23 novembre

Si avvia alla chiusura, accompagnata da un ottimo riscontro di critica e di affluenza del pubblico, questa IX edizione di ASIATICAFILMMEDIALE - Incontri con il cinema asiatico, il festival diretto da Italo Spinelli, che ha portato Roma film, documentari e autori provenienti da Afghanistan, Bangladesh, Cina, Filippine, Giappone, Giordania, India, Israele, Iran, Kazakhistan, Khirghizistan, Singapore, Sri Lanka, Thailandia e Turchia, con un corollario di mostre, incontri ed eventi speciali.

Sabato 22 novembre, a partire dalle ore 15.30 al Cinema Farnese Persol e dalle 16.00 alla Casa del Cinema, continueranno le proiezioni di film e documentari, con un primo assaggio di due titoli dedicati al Focus Bombay, una riflessione sul cinema del subcontinente indiano centrato proprio sulla capitale dello spettacolo indiano. A questo focus è interamente dedicata la giornata di domenica 23 alla Casa del Cinema, dove partendo dalle ore 10.00 si susseguiranno sino alle 22.30, ad ingresso gratuito, ben se titoli, tra i più significativi della produzione made in Bombay.

Novità di questa edizione del festival, realizzata grazie alla collaborazione con ARSIAL, Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio, è Pane, vino e…, una serie di cortometraggi sull’importanza del cibo quale strumento per il dialogo tra le culture, realizzati da cinque registi asiatici: Firouzeh Khosrovani, Iran; Minobu Wakiyama, Giappone; Liu Haiping, Cina; Xu Xing, Cina e Damayanthi Fonseka dallo Sri-Lanka.

Il Festival si concluderà, domenica 23 novembre dalle ore 20.30, nella sala Petrassi all’Auditorium Parco della Musica. La serata avrà inizio con la proiezione dei cinque corti del progetto Pane, vino e…, seguirà uno straordinario concerto di musica Qawwali, la musica sacra dei sufi Cishtiyya del sub continente indiano, dei pachistani Farid Ayaz & Abu Muhammad. Ci sarà poi l’assegnazione dei Premi Roma per il miglior film, per il miglior film documentario, il premio Netpac (Network for the Promotion of Asian Cinema) ed il premio del pubblico; infine, la proiezione di Avaze Gonjeshk-ha (The Song of Sparrow - Il canto delle rondini) di Majid Majidi, candidato iraniano agli Oscar.

Il Festival è realizzato, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Provincia di Roma, della Regione Lazio e dell’Arsial, della Camera di Commercio di Roma, della Fondazione Cinema per Roma, di Acea S.p.A., in collaborazione con Corto Artecircuito, Casa del Cinema, Cathay Pacific e Riccioli cafe, con il patrocinio delle Ambasciate di Pakistan India, Bangladesh, Filippine, Sri Lanka.

************
Per Informazioni:

Immagini e altre informazioni su www.studiovezzoli.com e www.asiaticafilmmediale.it

Condividi questa pagina