Razzismo e maschilismo nelle pubblicità vintage

Donne schiave e sottomesse sui manifesti dei prodotti più venduti in America

Riavvolgendo il nastro del tempo e facendo un viaggio nelle pubblicità dei decenni passati - in questo caso si tratta degli USA -, ci si rende conto di che tipo di mentalità regnasse nella quotidianità delle famiglie americane.

I temi di questi manifesti o etichette cavalcano senza pudore razzismo e maschilismo, evidenziando la posizione di sottomissione (fisica oltre che psicologica) della donna e lo scherno nei confronti del colore della pelle dell'afroamericano comune.

Impressionante l'impatto che queste immagini suscitano ora, all'alba del terzo millennio.

Clicca sul link per vedere le pubblicità più offensive d'America!

17 Most Offensive Adverts That Would Be Banned Today

Condividi questa pagina