Filmfestival del Garda 2008 - Spazio / Umano

Prime conferme per il Festival di Salò (BS) del 5 / 8 dic.

Il tema del Filmfestival del Garda 2008 è riassunto nel sottotitolo Spazio Umano, nel quale sono racchiusi concetti che riguardano lo spazio personale e sociale per come l’uomo lo percepisce, le distanze/vicinanze ideali tra individui con una particolare attenzione per le relazioni nella comunicazione interpersonale e interattiva che mutano aspetti culturali e sociali più tradizionalmente radicati.

Nelle due Sezioni Concorso, lungometraggi (opere prime e seconde) e corti (senza restrizioni bio-filmografiche degli autori), sono presentate opere di registi che abbiano sperimentato il tema e le sue molteplici sfaccettature nei diversi ambiti di azione dell'uomo. Una sezione speciale "Garda Ciak" sarà dedicata all’opera di Franco Piavoli.


Dopo il successo dello scorso anno – nell’edizione vinta dall’esordiente Toni Trupia con "L’uomo giusto" (prodotto da Michele Placido) – torna nello storico cinema Cristal la rassegna che annovera opere prime e seconde selezionate nei maggiori Festival internazionali.

Tra le anteprime assolute di questa edizione, spicca in concorso Tre lire primo giorno, esordio alla regia di Andrea Pellizzer, un viaggio al termine della notte alla ricerca di un preziosissimo francobollo dell’ottocento.

Tra gli altri italiani in gara: La TerraMadre di Nello La Marca, presentato con buon successo di pubblico e critica alla scorsa edizione del Festival di Berlino.

Tra le anteprime internazionali segnaliamo Rusalka (Mermaid) di Anna Melikyan, Russia 2007.

Nel concorso corti numerose le opere di riconosciuto successo internazionale: Sotto il giardino di Andrea Lodovichetti (Looking For Genius Award al Babelgum Film Festival), Superficie di Rui Xavier (menzione speciale al festival di Berlino 2008),Ombre di Alberto Meroni (miglior regia CortoLovere 2008) ed Einspruch V di Rolando Colla.

La direzione è lieta di annunciare, inoltre, la presenza anche quest’anno del critico cinematografico Morando Morandini, in una giuria capitanata da Emanuela Martini (coordinatrice del Torino Film Festival di Nanni Moretti).

***************************
Per maggiorni info : www.gardafestival.it

Condividi questa pagina