Il cinema italiano contemporaneo a Tunisi

Dal 26 al 30 marzo

CINEMA LE MONDIAL - II EDIZIONE nell’Anno europeo della CREATIVITÀ E INNOVAZIONE a cura di medfilm festival onlus e istituto italiano di cultura di Tunisi in collaborazione con: TUNISAIR.

MedFilm Festival Onlus e l’Istituto Italiano di Cultura di Tunisi sono lieti di presentare la II edizione della Rassegna "Un Anno di Cinema italiano contemporaneo a Tunisi".

Dopo il grande successo di pubblico e stampa ottenuto nel 2008, torna a partire dal 26 marzo questo importante appuntamento con il nostro cinema in uno dei paesi più vitali e produttivi del bacino sud del mediterraneo; la manifestazione rientra tra le attività ufficiali dell’Anno europeo della Creatività e Innovazione.

L’evento di Tunisi è parte del programma MEDFILM INTERNATIONAL 2009, che si occupa della ideazione e realizzazione di eventi internazionali finalizzati a sostenere, grazie alla fondamentale collaborazione degli Istituti Italiani di Cultura, la cooperazione tra i paesi dell’area mediterranea e la promozione della cultura italiana all’estero, in particolare attraverso il nostro cinema, amato e conosciuto in quest’area del mondo, che con i suoi circa 90 milioni di spettatori rappresenta un mercato dalle grandi potenzialità.

Riproponendo la formula della precedente edizione “Un Anno di cinema italiano a Tunisi” prenderà il via con la Rassegna che dal 26 al 30 marzo proporrà 7 film selezionati tra le migliori produzioni italiane dell’anno 2007- 2008.

Alla rassegna seguirà, a partire da maggio fino a Dicembre, un ciclo di Appuntamenti mensili, per un totale di dodici opere presentate nel corso dell’anno, un vero presidio culturale del cinema italiano a Tunisi per puntare ad una più efficace e capillare azione di fidelizzazione del pubblico locale.

Il progetto intende stimolare relazioni e sinergie tra i due Paesi attraverso una presenza strutturata e continuativa con cui moltiplicare le occasioni di incontro e conoscenza.


NOVITA’ 2009
Le attività proposte dal MedFilm hanno lo scopo di promuovere, grazie ad un forte elemento di richiamo come il cinema, i prodotti che fanno grande il Made in Italy nel mondo. E dunque quest’anno l’appuntamento con il Cinema italiano a Tunisi si arricchisce della straordinaria presenza di una delle più significative aziende di moda italiane la Maison Gattinoni Ospite d’Onore della II edizione della manifestazione. La Maison Gattinoni presenterà il Prêt-à-porter e l’Haute Couture Primavera/Estate 2009 di abiti realizzati da Guillermo Mariotto e allestirà, presso l’Istituto Italiano di Cultura, una mostra con i costumi di scena indossati da attrici straordinarie icone del nostro cinema nel mondo.

Uno sguardo alle opere e agli eventi della Rassegna
“Un Anno di Cinema italiano contemporaneo a Tunisi”- II edizione prende dunque il via a marzo, dal 26 al 30, con i 7 film della retrospettiva: un moderno Grand Tour nella penisola italiana, un viaggio che fotografa il nostro paese e che soprattutto propone una o più generazioni di autori che hanno saputo restituire identità, corpo e anima ai loro conterranei. Lo sguardo di autori affermati, accompagnato dalla freschezza dei cineasti esordienti, regala al pubblico tunisino una panoramica completa su vizi, gioie, virtù e soprattutto paesaggi del bel Paese.


EVENTO DI APERTURA
LA GIUSTA DISTANZA è il film scelto per la serata di apertura della Rassegna.
Intenso giallo diretto da un regista italiano, Carlo Mazzacurati e interpretato da un attore tunisino, Ahmed Hafiène candidato grazie a questo film al David di Donatello come miglior attore. Giovedì 26 marzo alle 19h00 Ahmed Hafiène sarà presente al Cinema Le Mondial per incontrare il pubblico.

La storia è ambientata in un piccolo paese del Nord-Est. Amore, immigrazione e sangue fanno emergere ipocrisie e pregiudizi di una provincia italiana avvolta da una calma apparente. E dunque con questo film inizia il viaggio proposto dalla rassegna, la prima delle storie di un’Italia in movimento, colta nei suoi cambiamenti sociali.

A seguire, anche un autentico maestro del cinema come Ermanno Olmi, con la sua ultima vibrante opera Centochiodi; necessaria riflessione sulla fede e sul ritorno alla genuinità con cui il “Poeta Solitario del cinema italiano” ha concluso il suo percorso narrativo nel lungometraggio per tornare a dedicarsi al documentario delle origini.
La voce comune che si solleva, quasi corale, dalle storie di molti di questi film sembra così invocare una rinascita morale, chiede un rito a volte drammatico di purificazione, come nel film Uno su due di Eugenio Cappuccio, ritratto di un’Italia arrogante che vede cadere le sue certezze, mini epopea di un uomo in cerca di redenzione; così come nella parabola artistica e privata di Luca Flores, genio nascosto del jazz italiano, raccontata da Riccardo Milani in Piano, Solo splendidamente interpretato da Kim Rossi Stuart che regala profondità e contemplazione al musicista.

Accanto ad opere drammatiche anche il tocco lieve di una commedia deliziosa come Lezioni di Cioccolato del giovane Claudio Cupellini, e due interessanti opere prime: Tutto Torna di Enrico Pitzianti e Se chiudi gli occhi di Lisa Romano, Grand Prix all’ultimo Festival di Cinema italiano di Annecy.

Domenica 29 marzo alle ore 11h00, presso l’Espace Ness El Fen, verrà proiettato il documentario “I nostri trent’anni. Generazioni a Confronto” di Giovanna Taviani, in presenza della regista: un magnifico viaggio di poco più di un’ora nel cinema italiano degli ultimi quarant’anni.

Seguirà una Tavola Rotonda organizzata in partenariato con l’ATCPP e NOMADIS IMAGE sul tema “Cinéma Italien et Cinéma Tunisien: Influences en partage”, riflessione sugli scambi e sulle importanti relazioni esistenti tra i due paesi in materia cinematografica.


GATTINONI, IL CINEMA VA DI MODA. Un’ Eleganza tutta italiana.
Ospite d’Onore della II° Edizione de “Il Cinema Italiano Contemporaneo a Tunisi” è la casa di moda Gattinoni che, per la prima volta ed eccezionalmente, porta a Tunisi i suoi abiti del passato e del presente.

Sabato 28 marzo alle ore 11h00 nel salone dell’Istituto Italiano di Cultura avrà luogo l’esposizione dei vestiti che hanno fatto la storia del cinema italiano. Abiti celeberrimi, come quello indossato da ANNA MAGNANI in « Bellissima », AUDREY HEPBURN in “Guerra e Pace”, INGRID BERGMAN in “Fiore di Cactus”… hanno contribuito a diffondere la magia del Cinema Italiano nel mondo.

Domenica 29 marzo alle ore 17h30 all’Acropolium Gattinoni presenta una sfilata di Prêt-à-porter e di Haute Couture Primavera/Estate 2009 di abiti realizzati da Guillermo Mariotto.
Il défilé, organizzato con la collaborazione di Barbara Manto della BM Consulting, prevede la partecipazione del giovane stilista Franco Ciambella,con cinque abiti da sposa.
Le collezioni saranno arricchite dalle creazioni di Zala Gioielli.


************************************
INFO MEDFILM FESTIVAL

Responsabile della Comunicazione: Antonella Tarquini
[email protected]
Cell. +39 333-4541208
Ufficio Stampa: reggi&spizzichino communication
Raffaella Spizzichino: [email protected]
cell. +39 338-8800199

Condividi questa pagina