Le grandi dive italiane in mostra a Milano

Manifesti e ritratti infotografici dal 20 aprile alla Fondazione cineteca italiana

Le dive del nostro cinema divenute celebrità internazionali saranno le protagoniste della nuova mostra che la Fondazione Cineteca Italiana presenterà all’Area Metropolis 2.0 a partire dal 20 aprile: una galleria fotografica dei volti femminili che più hanno colpito l’immaginario collettivo delle diverse generazioni di spettatori. Dalle prime stelle del muto, ritratte in pose di melanconica seduzione, attraverso i volti indimenticabili delle dive degli anni ’40 e ’50, lungo il percorso della mostra si giunge ad alcune fra le attrici più rappresentative del cinema d’autore contemporaneo, ritratte in fotografie meravigliose, tutte provenienti dalla collezione del Museo Nazionale del Cinema di Torino.

Italian Cinema Divas, a cura di Nicoletta Pacini del Museo Nazionale del Cinema di Torino, giunge all’Area Metropolis dopo una ricca tournée internazionale che ha avuto inizio la notte degli Oscar 2002 all’Italian Cinema Days, la manifestazione organizzata da Cinecittà a Los Angeles presso la Directors Guild of America per sostenere e celebrare il cinema italiano. Dopo Los Angeles, nel corso degli ultimi anni, è stata presentata anche, tra le varie sedi, all’Istituto Italiano di Cultura e al Salone del Libro di Parigi, all’Istituto Italiano di Cultura di Marsiglia, al Curson Cinema di Londra e al Festival del cinema di Beauvais.
Saranno visibili in mostra gli splendidi volti ritratti in fotografie di Francesca Bertini, Pina Menichelli, Lyda Borelli, Doris Duranti, Clara Calamai, Yvonne Sanson, Gina Lollobrigida, Sophia Loren, Stefania Sandrelli, Ornella Muti, Giovanna Mezzogiorno e altre. Un viaggio iconografico, storico, popolare, mitico, che solletica la memoria dello spettatore facendo riemergere ricordi, desideri, emozioni e nostalgie per quelle icone seducenti che hanno segnato la storia del cinema e che hanno influenzato il costume.
La mostra sarà visitabile negli orari consueti di apertura del cinema.

In occasione della mostra Italian Cinema Divas, sabato 5 maggio alle ore 19.00 ad Area Metropolis 2.0 (e in replica domenica 6 maggio alle ore 11.00 allo Spazio Oberdan di Viale Vittorio Veneto 2 a Milano) verrà presentato il film di montaggio Via Veneto Set. La strada, il cinema, la vita di Italo Moscati alla presenza dell’autore, che racconterà il periodo d’oro della Dolce Vita e della Hollywood sul Tevere.

VIA VENETO SET
La strada, il cinema, la vita
R. e testi: Italo Moscati. Voce narrante: Francesco Pannofino Mont.: Fabrizio Valverde. Mus.: Alessandro Molinari. Collabor.: Miriam Merlonghi. Produz.: RaiSatCinema World, Istituto Luce, RaiTeche. Italia, 2006, 85’.
“Gli anni della Dolce Vita come li ricordate e soprattutto come non li avete mai visti”
Un viaggio nel mito, quello di via Veneto, strada simbolo, ribalta, passerella, set di una leggenda, quella della celebre “Hollywood sul Tevere” ancora vivida nella memoria di molti. Il racconto di Moscati si sviluppa attraverso immagini e filmati storici, abbracciando un arco di tempo che va dal 1946 al 1963, ma con documenti che risalgono agli anni Venti e altri più vicini a noi. Anita Ekberg, Marcello Mastroianni e la felliniana “Dolce vita”, Richard Burton, Elizabeth Taylor, Kirk Douglas, Gregory Peck, Gloria Swanson, Jane Mansfield, Charlton Heston, i muscle boys del cinema storico-mitologico di cartone, le miss Italia… Ma anche l’ex Faruk e i principi arabi, i grandi industriali e affaristi, i latin lovers, i play boys, le spogliarelliste, i prestigiatori, i gay, le soubrette, gli assassini e le assassinate o le scomparse. Sono tutti questi, e molti altri, i protagonisti dell’affascinante percorso di Moscati nella storia e nella cronaca, in un confronto divertente e istruttivo tra presente e passato, quando il cinema era davvero, o sembrava essere, “più grande della vita”.

Italo Moscati è scrittore, regista e sceneggiatore. Fra i suoi film sceneggiati, Il portiere di notte e Milarepa di Liliana Cavani, L’amore in Italia di Luigi Comencini. Come regista ha diretto numerosi tv movie e documentari. Ha scritto dieci commedie, tutte rappresentate anche in importanti festival. Di recente ha pubblicato: Anna Magnani- Vita, amori e carriera di un’attrice che guarda dritto negli occhi, Vittorio De Sica-Vitalità, passione e talento in un’Italia dolceamara, Sophia Loren-Storia dell’ultima diva, Pasolini passione-Vita senza fine di un artista trasparente, I Piccoli Mozart- Wolfi e Nannerl, una storia di bambini prodigio.

Area Metropolis 2.0 – Via Oslavia 8, 20037 Paderno Dugnano – Telefono: 02.9189181 – Sito Internet: www.cinetecamilano.it

Condividi questa pagina