Cinema e televisione: un binomio vincente

Tre nuovi canali ricchi di proiezioni e palinsesti

Il mondo del cinema riflette sul suo futuro e dopo essersi soffermato sulla precaria condizione delle sale cinematografiche e sul loro passaggio al digitale, dopo aver espresso i propri dubbi sul futuro dell’home video e sul peso economico del download, si inserisce nel dibattito anche la scelta di Sky di dare più spazio al cinema nella propria programmazione.

La decisione di Murdoch sembra puntare verso un’offerta di qualità di film, documentari e serie televisive che apre nuove prospettive di relazione cinema-televisione.

La prima novità è rappresentata da Sky Cinema Italia, che sarà dedicato al grande cinema nostrano e il cui debutto è fissato per il 31 luglio. Il nuovo canale, offrirà i migliori capolavori prodotti dal cinema italiano dagli anni '40 agli anni ’90 e numerosi cicli dedicati ai protagonisti del nostro grande schermo. Per il lancio di Cinema Italia, Sky farà le cose in grande e ha riservato una sorpresa graditissima ai cinefili: il 31 luglio trasmetterà in prima serata la versione restaurata in alta definizione de Il Gattopardo di Luchino Visconti, capolavoro cinematografico, vincitore della Palma d’oro a Cannes nel 1963, tratto dal celebre romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.

Inoltre sempre il 31 luglio il canale Cult passerà al pacchetto Cinema con una nuova proposta rinnovata e arricchita, che punterà su 3 generi: cinema, serie tv e documentari.
Cult infatti continuerà a proporre le serie tv, i documentari e le produzioni indipendenti internazionali che finora ne hanno caratterizzato il palinsesto, in più darà spazio al settore cinema con celebri opere cinematografiche, approfondimenti a cura di famosi autori, pellicole dei più grandi maestri sulla scena internazionale, nonché film premiati nei più prestigiosi festival del mondo e i classici d’epoca. Un’offerta che conterà 300 ore di prime visioni e 100 ore di documentari all’anno, 200 film al mese e 20 pellicole che andranno in prima e seconda serata ogni settimana.
L’esordio nel periodo estivo inoltre sarà affiancato dalla prima edizione del Cult Summer Festival 2009, rassegna che porta in tv il cinema europeo e una selezione di film indipendenti latino-americani e statunitensi.
Mentre l’1 agosto per il ciclo dedicato ai grandi registi l’intero palinsesto sarà dominato da Arrivano gli autori, programmazione che vedrà la messa in onda di capolavori come La dolce vita e il Tè nel deserto.

Ma le novità non finiscono qui.
Se da un lato si è cercato di andare incontro ai desideri di chi non considera il cinema solo come un passatempo leggero del week end dall’altro vengono recuperate per i nostalgici tutti i telefilm più popolari che hanno attraversato gli anni ’70, ’80 e ’90 e che oggi sono considerati dei veri e propri cult
Su Fox Retro, gli appassionati di serie tv potranno così rivedere i polizieschi Starsky e Hutch, Magnum PI, Mission Impossible, Charlie’s Angels, Miami Vice, le sitcom I Jefferson e Il mio amico Arnold, Mork e Mindy, e ancora Love Boat, A-Team e i più recenti Baywatch e Willy Principe di Bel Air.

Il futuro del cinema passa anche dalla Tv. A pagamento ovviamente.

Condividi questa pagina