Videominuto

60'' devono bastare

Un Festival pe indagare quanto la brevità del formato condizioni la video opera in termini di incisività , scelte stilistiche e contenuti.

Videominuto è una rassegna internazionale di video della durata massima di 1 minuto che si svolge tutti gli anni al Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato.
Il Festival è organizzato dall'emitente radiofonico toscano Controradio, dal Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci e dall' associazione culturale GRAV, in collaborazione con la Provincia e il Comune di Prato.

Il tempo stringe, sopratutto in un video così breve. La sfida allora è essere rapidi, sintetici, efficaci.
60" possono bastare ad elaborare video-cartoline, appunti per lungometraggi a venire, aforismi, note filosofiche, short cuts, documenti in pillole, spot devianti, ipotesi narrative...
Ma tutto rigorosamente in 1 minuto.

Questo format non solo impone un'incisività sconosciuta ad opere con altre tempistiche, ma è particolarmente adatto anche per la distribuzione multipiattaforma: lo streaming sul web, oppure come intermezzo nei palinsesti televisivi e nelle programmazioni dei canali digitali-satellitari.
Soprattutto, il minuto in video è un formato sexy che ha fatto tendenza per la sua semplicità, la sua fattibilità (sia tecnica che economica), la sua democraticità nel permettere a chiunque di realizzare il proprio mini-film.
Il programma prevede numerose proiezioni intercalate da workshop gratuiti.

La proiezione dei video finalisti del concorso 1.000 Euro per 1 Minuto avviene sabato 26 settembre alle ore 21.30 nell' anfiteatro del Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato.
I Video vincitori delle passate edizioni si trovano sul sito dedicato al festiva: www.videominuto.it

Condividi questa pagina