Premio Ostiglia – Arnoldo Mondadori, Un libro al cinema

Tra letteratura e cinema

ll Premio Ostiglia – Arnoldo Mondadori. Un libro al cinema si apre dal 10 all’11 ottobre nella sua seconda edizione ad Ostiglia (MN), riunendo letteratura e cinema per svelarne i segreti legami: quando un film prende vita da un libro e le pagine di un libro si animano nello scorrere dei fotogrammi.

Ostiglia è il luogo in cui nel 1907 Arnoldo Mondadori fonda l’omonima casa editrice, che diventa nel tempo una dinastia editoriale in cui i destini di letteratura e cinema si incrociano spesso.
Un evento, quindi, nato per promuovere e valorizzare la cultura in queste sue due espressioni culturali: una finalità che si rispecchia nella composizione della giuria, i cui membri rappresentano molteplici sfaccettature culturali: il M° Mario Monicelli - Presidente Onorario -, Luca Formenton Macola, Andrea Purgatori, Franco Tatò e Paolo Mereghetti. Direttore artistico dell’evento è il M° Luigi Giuliano Ceccarelli, compositore di musica per cinema, e autore Rai.
Mondi eterogenei, ma al tempo stesso complementari, espressione di una vasta tradizione culturale italiana.

Due giorni nei quali oltre alla premiazione finale, si terranno anche interessanti appuntamenti nei quali cinema e letteratura saranno i protagonisti.
Tra questi sabato 10 sarà proposto il convegno Dalla parola scritta a quella televisiva. La fiction come strumento di identità e linguaggio. Il ruolo della Lombardia a cui prenderanno parte rappresentanti della Regione e della Lombardia Film Commission, i giurati e i candidati al Premio che confronteranno le loro opinioni circa le potenzialità della fiction come popolare erede del cinema di massa, e le recenti iniziative della Lombardia nell’accogliere e ambientare fiction e produzioni seriali.
La mattinata di domenica sarà invece interamente dedicata alle premiazioni

Segnaliamo inoltre che la Fondazione Mondadori organizzerà durante i giorni del Premio, nella neo restaurata Palazzina Mondadori di Ostiglia, una mostra multimediale dal titolo Cinema e letteratura a puntate. L’avvento della fiction in Tv nella Retequattro di Mondadori., improntata su titoli come Venti di guerra e Dynasty, poi La schiava Isaura e Dancin’ days,

I 3 binomi libro-film che si contendono il primo posto sono:
Come dio comanda di Niccolò Ammaniti abbinato all’omonimo film di Gabriele Salvatores;
Caos calmo di Sandro Veronesi da cui il regista Antonello Grimaldi ha tratto l’omonima pellicola;
Amore bugie e calcetto di Fabio Bonifacci che ha ispirato l’omonimo film di Luca Lucini.
I film verranno proiettati uno per sera a partire da giovedì 8 ottobre presso il Teatro Sociale di Ostiglia.

L’ingresso a tutti gli eventi è libero.
Per informazioni e contatti:
Associazione Festival Internazionale del Cinema
Via Zelasco 1, 24122 Bergamo
Tel. 035 237323 – Fax 035 224686
www.teamitalia.com

************
APPROFONDISCI IL RAPPORTO TRA "Cinema e letteratura" SU Tesionline!

Condividi questa pagina