Grande musica per il cinema

Rassegna al Politeama di Catanzaro

“La musica non è più un semplice supporto alla narrazione, diventa parte essenziale dell’opera”.
Ennio Morricone esprime così il rapoporto che lega cinema e musica per esaltare la collaborazione tra regista e compositore.
Sottolineare lo straordinario risultato dell’incontro tra immagine e suono è il progetto che porta al Politeama di Catanzaro La musica del grande cinema.

L'attrice italo-americana Jo Champa, madrina della rassegna, aprirà le danze il 19 ottobre annunciando Ennio Morricone e la prima esecuzione in pubblico del tema di Baaria, il kolossal di Giuseppe Tornatore che rappresenterà l'Italia nella corsa all'Oscar come miglior film straniero.

Seguirà il 25 il secondo appuntamento del festival, con il concerto diretto da Ryuichi Sakamoto, leader della sperimentazione artistica del novecento e premio Oscar nel 1987 per la colonna sonora de L'ultimo Imperatore.
Appena tre giorni dopo toccherà a Nicola Piovani calcare le quinte del teatro Politeama per l'esecuzione della colonna sonora de La vita è bella, premiata con l'Oscar nel '99.
Il 31 ottobre sarà la volta invece di Riz Ortolani che dirigerà un Concerto sulle note di film come Il Sorpasso, Fratello Sole Sorella Luna e i più recenti Il cuore altrove, Ma quando arrivano le ragazze? e Il Papà di Giovanna, con Pupi Avati che presenzierà la serata dedicata al suo maestro.

Dulcis in fundo, il 6 novembre, chiusura affidata a uno dei più grandi chansonniers francesi della storia, Charles Aznavour, che torna a cantare in Italia dopo 25 anni.

Condividi questa pagina