Cinema e Storia/ 100+1: cento film per un paese

Riscoprire la storai con il cinema

"Cinema e Storia/100+1": Cento film e un paese, l'Italia è un progetto promosso dalla Provincia di Roma e dall'Associazione Giornate degli Autorinato all’interno dell'ultima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica a Venezia.

L’obiettivo del progetto è ripercorrere la piccola e la grande storia del Novecento insieme agli studenti degli istituti superiori di Roma e provincia, attraverso il grande cinema italiano.
Studenti e docenti, grazie alla partecipazione di registi, attori, critici e storici, vivranno durante l'anno momenti di riflessione e di confronto per approfondire la storia del nostro Paese e magari per rileggere il presente attraverso quel passato fatto d’immagini, storie, personaggi ed emozioni che fanno parte del cinema italiano dal Secondo dopoguerra in poi.

Tra i film selezionati per la prima edizione del progetto sono: Napoletani a Milano, di Eduardo De Filippo (1953); I magliari, di Francesco Rosi (1959); Tutti a casa, di Luigi Comencini (1960); La lunga notte del '43, di Florestano Vancini (1960); Io la conoscevo bene, di Antonio Pietrangeli (1965); I pugni in tasca, di Marco Bellocchio (1965); Un borghese piccolo piccolo, di Mario Monicelli (1977).

Per Nicola Zingaretti, Presidente della Provincia di Roma, questo è un progetto che può aiutare a costruire un rapporto nuovo con la nostra memoria: “l’impegno è quello di trasmettere ai più giovani i fatti e il senso della storia del nostro Novecento attraverso la testimonianza viva del racconto cinematografico”.
Inoltre “recuperare i capolavori del nostro cinema e riconsegnarli al grande pubblico significa credere in una verità molto semplice: la cultura non è un costo, ma un investimento. Una scommessa di sviluppo. E i nostri film sono uno dei tesori più inestimabili che la nostra cultura più recente ci abbia lasciato”.

L'obiettivo insomma, come sostenuto daPaola Rita Stella, Assessore alle Politiche scolastiche, è sempre quello di non dimenticare mai, perché il passato resta la più grande lezione anche per chi vive il presente e per chi, come i giovani, ha tutto il futuro davanti a sé.

************

Approfondisci con "Cinema e storia" e "Il cinema italiano"!

Condividi questa pagina