Butterfly effect

In Nigeria un paio d'ali per sognare con il cinema

Il Senatore Roberto Di Giovan Paolo con l’Aiccre e l’Associazione Butterfly Europe for Africa onlus hanno presentato giovedì 3 dicembre, in una Conferenza stampa al Senato, il progetto BUTTERFLY - “Diamo anche a loro le ali per volare con i propri sogni di vita”, progetto di prevenzione della tratta in Nigeria attraverso il cinema, l’audiovisivo e percorsi multimediali interattivi.

Il dibattito voleva essere l'occasione per dare evidenza, con l’Aiccre – impegnata da alcuni anni nell’informazione sul tema nel contesto del Piano di azione contro la tratta – al lavoro di prevenzione e di valorizzazione delle risorse umane svolto dall’Associazione Butterfly in uno dei paesi di provenienza più coinvolto dal fenomeno: la Nigeria e la città di Benin City.

Infatti l’Organizzazione ha una scuola di cinema, la Butterfly Italian School of Cinema Studies of Nigeria per i ragazzi e le ragazze in difficoltà o vittime di tratta. La scuola, attraverso l’acquisizione di
competenze artistiche e audiovisive, permette loro di restare in Nigeria se lo vogliono e di avere un lavoro certo.

Durante l’incontro al Senato è stato proiettato il cortometraggio ‘Ez Babies of Africa’ di Alberto Cicala girato nei villaggi fluviali della Nigeria orientale e un reportage su una giornata tipo alla Butterfly Italian School of Cinema Studies of Nigeria.

Condividi questa pagina