L'Italia vista dall'Europa

XV Convegno Internazionale di Studi Cinematografici 13/16 dicembre

Qual è l’immagine che l'Europa ha dell'Italia?
Quattro giorni di proiezioni, dibattiti e convegni per rispondere a questa domanda e capire come il nostro paese è considerato dai nostri vicini.

Il Teatro Palladium dell'Università Roma Tre dal 13 al 16 dicembre è la sede del XV Convegno Internazionale di Studi Cinematografici dedicato a Cinema Italiano e Culture Europee, curato e organizzato dal Dipartimento Comunicazione e Spettacolo dell'Ateneo.

Dopo il Convegno dell'anno scorso - dedicato a Cinema e politica: cinema, media e democrazia nell'era della globalizzazione - il tema che il Di.Co.Spe. propone quest'anno agli studiosi e al pubblico è quello dell'immagine che del nostro Paese si è fatta l'Europa attraverso i nostri film, insieme ad una riflessione sull'identità e la funzione del nostro cinema nel quadro dell'audiovisivo europeo.
Il Convegno - che riceve quest'anno l'Adesione e una medaglia da parte del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano - trova cinque focalizzazioni principali, che ne fanno un luogo d'incontro tra studiosi, politici, giornalisti, professionisti del cinema e dell'audiovisivo, rappresentanti delle istituzioni, artisti.

Oggi, martedì 15, il convegno ospita l’evento speciale dedicato al cinema di Bernando Bertolucci: un viaggio nella cinematografia del Maestro che culminerà nell’incontro con il pubblico per una conversazione a tutto campo sul suo impegno civile e sulle sue opere.
Tra gli altri illustri ospiti della manifestazione anche Corrado Augias, Corradino Mineo, Luciana Castellina, i registi Marina Spada, Erik Gandini, Daniele Vicari, lo scrittore Francesco Piccolo.

MARTEDÌ 15
9.15-11: Storie a confronto
Presiede Enrico Menduni, Università Roma Tre
Intervengono:
Francesco Pitassio, Università di Udine - La media nazionale. Modo di produzione, stile e identità nazionale nel cinema ceco contemporaneo’
Irmbert Schenk, Università di Brema - La vita è bella’ in Germania‘
Christian Uva, Università Roma Tre - L’immagine del terrorismo tra spettacolo e metalinguaggio: Germania-Italia, andata e ritorno

11.15-13.15: Lo sguardo del cinema italiano sull’Europa
Presiede Francesca Cantù, Università Roma Tre
Vito Zagarrio, Università Roma Tre - Fuori dal maledetto (stra)Paese. Cinema anni Trenta ed Europa
Laura Rascaroli, University College, Cork - Cinema anno zero: incontri culturali e la messa in forma del moderno
Veronica Pravadelli, Università Roma Tre - L’america di Gianni Amelio
Ivelise Perniola, Università Roma Tre - Per una didattica dello sguardo: le scuole di cinema documentario in Italia e il loro rapporto con l’Europa

15-16: Lo sguardo del cinema italiano sull’Europa
Presiede Lucilla Albano, Università Roma Tre
Intervengono:
Stefania Parigi, Università Roma Tre - Macerie e identità. Sguardi incrociati sulla Berlino del secondo dopoguerra
Ilaria De Pascalis, Università Roma Tre - A partire da ‘Pane e tulipani’: la collettività performativa nel cinema europeo contemporaneo

16.15-18.30: Evento Speciale Bernardo Bertolucci
Enrico Carocci, Università Roma Tre - Il cinema di Bernardo Bertolucci
Conversazione con Bernardo Bertolucci
Conducono Lucilla Albano e Giorgio De Vincenti

18.30-20: Incontro Il cinema e la Tv, gli intellettuali e l’Europa di oggi
Coordina Jacqueline Risset, Prof.ssa Emerita Università Roma Tre
Partecipano:
Corrado Augias, giornalista
Luciana Castellina, giornalista
Corradino Mineo, giornalista
Marina Spada, regista

21.15-24:
Simone Arcagni, Università di Palermo - I confini d’Europa’ di Corso Salani
Proiezione di uno dei film del progetto di Corso Salani
‘I confini d’Europa‘
Sarà presente l’autore


L’evento e gli incontri sono disponibili anche sul sito del dipartimento Di.Co.Spe. dell’Università in streaming

Condividi questa pagina