Una notte al Museo

Il sogno di ogni bambino diventa realtà!

Tratto dall’omonimo libro illustrato di Milan Trenc, l’ultimo film di Shawn Levy è incentrato sul ritorno in vita di alcuni personaggi del passato, per far riemergere l’interesse per l’educazione e la conoscenza della storia,
Il regista dell’ultima “Pantera Rosa” prende spunto da diversi film: da “I viaggi di Gulliver”, “Ghostbusters”, “Il mondo Perduto” fino ad arrivare a “Jumanji”, vero termine di paragone, poiché in ambedue si mescolano realtà ed effetti speciali, ma, nel primo il risultato finale non è dei migliori, mentre in “Notte al Museo” l’uso di “after effects” di ultima generazione trasforma in “realtà” in un mondo puramente fantasioso.
In questa commedia, basata sulla confusione che ruota intorno al protagonista Ben Stiller, fanno alcune apparizioni “cameo” attori come Dick Van Dick (il famoso dottor Sloan di “Un detective in corsia”), Robin Williams, Carla Cugino e Pierfrancesco Favino, nelle vesti di Cristoforo Colombo, che recita in italiano anche nella versione originale.

Condividi questa pagina