Future Shorts arriva a Roma

Nella capitale le proiezioni dell’innovativa etichetta inglese

Nata nel 2003 dalla brillante intuizione dei fratelli Rigall, Future Shorts si è imposta sulla scena come la più innovativa etichetta indipendente di cortometraggi esistente, proponendo e distribuendo corti realizzati in tutto il mondo, dando loro visibilità a livello internazionale.
Nel mese di febbraio Future shorts, che vanta ormai una presenza costante nelle principali città europee, in Russia, Nord America, Giappone ed America del Sud, arriva, per la prima volta, in Italia e più precisamente a Roma.
Con l’intento di realizzare un circuito di cortometraggi, in diverse zone della capitale verranno proiettati filmati originali ed innovativi all’interno di cinema, librerie, locali, spazi culturali eterogenei e sempre differenti.

Tre, in particolare, le date e le location previste per la prima delle rassegne mensili:

9 febbraio h. 21
ESC ATELIER - Via dei Reti, 15 (quartiere San Lorenzo)
www.escatelier.net

17 febbraio h. 21
ST.STEPHEN’S Cultural Center Foundation via Aventina, 3 (Circo Massimo)
www.ststephens.it

22 febbraio h. 21
DETOUR via Urbana, 47a (Rione Monti)
www.cinedetour.it

Per tutte le altre informazioni sulla rassegna romana è possibile far riferimento al sito internet ufficiale dell’iniziativa www.futureshorts.it

Condividi questa pagina