Estate al Museo Nazionale del Cinema

Dal 14 luglio al 9 settembre 2007

Il Museo Nazionale del Cinema propone dal 14 luglio al 9 settembre 2007 una serie di attività per il pubblico mirate ad approfondire la conoscenza delle Collezioni del Museo in modo interattivo e divertente. Nei week-end estivi sarà così possibile fare visite guidate gratuite, conoscere alcune delle tecniche tipiche dell’Archeologia del Cinema e imparare a costruire semplici oggetti del Precinema, simili a quelli che si possono trovare nel percorso di visita.

VISITE GUIDATE GRATUITE ALLE COLLEZIONI DEL MUSEO
Tutti sabati alle ore 15 e tutte le domeniche alle ore 16


I visitatori potranno fare una visita guidata gratuita piacevole e interattiva alle Collezioni del Museo, pagando solo il biglietto d’ingresso. Sarà così possibile scoprire le meraviglie dell’Archeologia del Cinema e gettare uno sguardo al sorprendente mondo della Macchina del Cinema che ha prodotto i film della nostra vita.
La partenza è al punto di incontro al piano di accoglienza e la visita dura circa 1 h 30’.

RITRATTI AL MUSEO
Tutti i sabati dalle ore 15 alle ore 19, nell’Aula del Tempio

I visitatori potranno farsi ritrarre all’interno del museo, con quattro differenti tecniche, tipiche della storia dell’Archeologia del Cinema e documentate dalle collezioni del Museo: l’anamorfosi, lo zootropio, la stereoscopia e le cronofotografia.

L’anamorfosi è la speciale tecnica di distorsione delle immagini, che vengono rese irriconoscibili e riacquistano le giuste proporzioni solo se osservate in uno specchio curvo, o da un particolare punto di vista. Lo zootropio è un popolare gioco scientifico ottocentesco per ottenere l’illusione del movimento a partire da una serie di immagini statiche. La stereoscopia è una tecnica fotografica per generare l’illusione di un’immagine tridimensionale, grazie all’accostamento di due immagini riprese da punti di vista leggermente distanziati. La cronofotografia è la prima tecnologia che permise, nell’ultimo quarto dell’800, di scattare una sequenza di fotografie in rapida successione.

Il visitatore, che vorrà “posare” per qualche minuto nell’area predisposta, riceverà il suo ritratto realizzato nella versione prescelta, e corredato da una scheda di approfondimento storico, con qualche indicazione per riprodurre queste antiche tecniche con gli strumenti di oggi.

LE MACCHINE DELLA MERAVIGLIA
Tutte le domeniche dalle ore 15 alle ore 19, nel dehors del Ciak Bar

Nello spazio aperto del Ciak Bar sarà allestito un tavolo di laboratorio, al quale i visitatori potranno sostare per il tempo desiderato (tipicamente, 15-20 minuti). Un operatore illustrerà alcune tecniche spettacolari tipiche dell’Archeologia del Cinema, e proporrà ai visitatori di costruire e utilizzare oggetti simili a quelli che può trovare nel percorso di visita: per esempio, il disegno a mano libera di anamorfosi coniche, oppure la costruzione di camere oscure.
Questa attività è particolarmente indicata anche per i bambini accompagnati dai parenti: infatti mentre permette al bambino di apprendere rapidamente e in modo ludico una tecnica nuova, e offre agli adulti stimoli e suggerimenti per approfondire i contenuti nel corso della visita e proseguire il lavoro a casa.

MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA
Mole Antonelliana - Via Montebello, 20 - 10124 TORINO
Info: 011 8138511 - Email: [email protected]
Web: www.museocinema.it

Condividi questa pagina