VII Festival Internazionale Del Cinema Di Frontiera

Marzamemi (SR) dal 24 al 29 Luglio 2007

Durerà fino al 29 luglio a Marzamemi (Pachino- SR) il Festival Internazionale del Cinema di Frontiera, ideato e diretto da Nello Correale.
Giunto alla sua settima edizione il Festival del Cinema di Frontiera, con il suo carattere internazionale e lo spirito genuino con cui fa entrare in contatto gli autori e la popolazione, prosegue il suo progetto di presentare e sviluppare un cinema indipendente e attento ai temi delle frontiere (geografiche, artistiche e culturali).

Per una settimana, Marzamemi, la sala cinematografica a cielo aperto più grande e più a sud d'Europa diventerà, anche se in modo virtuale, il centro del Mediterraneo che, quest'anno cerca idealmente di unire tre continenti: Europa, Asia ed Africa. Con il Festival, il borgo, la piazza e il mare intorno si trasformano in uno "sfondo" cinematografico, utilizzato da numerosi autori, tra cui Tornatore, i fratelli Taviani, Salvatores, Brandauer.

Il Festival presenta un concorso internazionale con 5 film in programma, anteprime, retrospettive, rassegne ed il concorso di cortometraggi, accompagnati dagli autori che vengono premiati da personalità che fanno parte di una giuria selezionata tra attori, produttori, registi e critici cinematografici.

Uno dei motivi dichiarati del nostro festival, fin dalla sua nascita, - nelle parole del direttore artistico Nello Correale - è stato quello di utilizzare il cinema non solo come mezzo di espressione artistica ma anche come strumento di conoscenza di popoli e costumi. Un film è sempre espressione di un mondo interiore,che sottende scelte individuali ma allo stesso tempo corrisponde e richiama luoghi e culture ed interi popoli. Anche un "piccolo film", dichiaratamente intimista, segna il luogo ed il tempo da cui proviene. Per questo portare sullo stesso schermo per una settimana film che per vari motivi non raggiungono facilmente le nostre sale è una occasione unica ed importante. Non solo da un punto di vista critico ed estetico, ma perchè diventa l'arma più efficace per abbattere muri e frontiere.

OMAGGIO A VALERIA GOLINO. Il festival dedica quest'anno un omaggio ad una delle attrici più rappresentative del panorama italiano ed internazionale, Valeria Golino che sarà ospite del festival il 28 luglio. Saranno proiettati, oltre ad una clip antologica, RESPIRO di Emanuele Crialese, TEXAS di Fausto Paradivino e LA GUERRA DI MARIO di Antonio Capuano.

CONCORSO. Il festival presenta un concorso internazionale di 5 film proiettati in pellicola all'aperto, nella piazzetta della vecchia tonnara di Marzamemi. Tra i titoli già confermati, per il concorso, VIAGGIO IN INDIA di Mohsen Makhmalbaf, DARATT di S. Haroun, IL MATRIMONIO DI TUYA di Wang Quanan, IO, L'ALTRO di Mohsen Melitti (Tunisia-Italia), IL DESTINO NEL NOME di Mira Nair (Usa).

EVENTI SPECIALI. Tra gli eventi la proiezione con musicazione dal vivo di un grande film muto restaurato. Quest'anno il film è DER LEZTE MANN (L'ultima risata) di Friedrich Wilhelm Murnau, interpretato dal grande attore teatrale Emil Jannings, prodotto da E. Pommer, scritto da Carl Mayer e fotografato da Karl Freund, è una delle vette del cinema muto e del Kammerspiel (teatro di camera) tedesco, un film rivoluzionario nell'uso della cinepresa che, montata sul carrello o sulla gru, acquista una straordinaria libertà di movimento e diventa personaggio dell'azione e produttrice di senso. (Il Morandini, Dizionario dei film)

OMAGGI A REGISTI ITALIANI. Tra gli eventi in seconda serata, alle 22 sempre nella splendida cornice della piazzetta di Marzamemi, 4 titoli presentati direttamente dal regista ed interpreti principali. IN MEMORIA DI ME di Saverio Costanzo sarà proiettato martedì 24 luglio, LA VITA CHE VORREI di Giuseppe Piccioni domenica 29 luglio alla presenza anche di Sandra Ceccarelli. Gli altri due titoli sono anteprime assolute del festival: ROSSO MALPELO di Pasquale Scimeca è in programmazione alle 23 di giovedì 26 luglio, mentre Franco Battiato porterà il suo nuovissimo film, NIENTE È COME SEMBRA la sera di venerdì 27 luglio.

DOCUMENTARI AMREF. Saranno proiettati 4 film documentari prodotti da AMREF, l'organizzazione sanitaria africana in Italia dal 1988: GULU di Luca Zingaretti, BABA MANDELA di Riccardo Milani, THIS IS MY SISTER di Giovanni Piperno e ASEKON'S JOURNEY di Alessandro Sermoneta.

DOCUMENTARI. Tra i documentari e i fuori formato siciliani dedicati a "paesaggio e ricerca" anche RIPRENDIMI della catanese Giovanna Sonnino, premiata allo scorso Festival di Torino e una minirassegna dedicata a Salvo Cuccia. Tra gli altri titoli della rassegna documentari anche un film inchiesta sul petrolio e le trivelle nella Val di Noto, L'ISOLA DELLE FEMMINE di C. Fortuna e Gaspare Pellegrino, I BORGHI MARINARI DELLA LAVA di E. Giardina e R. Sgalambro, presentati dagli autori. Si prosegue con SULLE TRACCE DI PASOLINI di Lino Damiani, R-ESISTENZE di M.Pasquini, CANTO PER CHEIKCH di E. Caracciolo, FAUNA PADANA di D. Marassi.

RASSEGNA CINA. Al Cinema Politeama di Pachino saranno proposti i film di Jia Zangke, regista tra i più interessanti della nuova cinematografia cinese, autore tra l'altro del Leone d'oro alla scorsa Mostra del cinema di Venezia. I titoli della mini-rassegna, proiettati in originale con sottotitoli in italiano, sono: THE PLATFORM (2000), THE WORLD (2004), UNKNOWN PLEASURE (2002).

Nello storico cortile arabo oltre al concorso di cortometraggi, è in programma anche una piccola rassegna dedicata ai film su grandi icone del rock: RIZE - ALZATI E BALLA di David Lachapelle, U.S.A. CONTRO JOHN LENNON di David Leaf e John Scheinfeld, CROSSING THE BRIDGE - THE SOUND OF ISTANBUL di Fatih Akin, BOB DYLAN. NO DIRECTION HOME di Martin Scorsese, THE POLICE - EVERYONE STARES - THE POLICE INSIDE OUT di Stewart Copeland, NEIL YOUNG: HEARTS OF GOLD di Jonathan Demme.

Per informazioni:
[email protected]
www.cinemadifrontiera.it

Per conoscere il programma del festival:
www.cinemadifrontiera.it/open.php?tipo=1&id=32

Condividi questa pagina