Sottodiciotto Film Festival: sabato 15 dicembre

Un appuntamento organizzato da Aiace Torino e Città di Torino (Divisione Servizi Educativi e ITER)

Questi i principali appuntamenti previsti al Sottodiciotto Film Festival, in corso a Torino fino al 15 dicembre, nel suo ultimo giorno di programmazione:

Incontro con Barry Purves, ospite del Festival - ore 20.30 e ore 22 - Cinema Massimo 2

Dopo le personali dedicate negli anni scorsi all’italianissimo Bruno Bozzetto, al russo Garri Bardin e al francese Jean-François Laguionie, che hanno entusiasmato gli appassionati del cinema d’animazione, SOTTODICIOTTO programma una personale dell’animatore inglese Barry Purves, ospite del Festival in occasione di tre appuntamenti pomeridiani e serali nel corso dei quali dialogherà con il pubblico, introdurrà la proiezione dei cortometraggi da lui diretti o animati e commenterà una selezione di clip, filmati, spot pubblicitari e video musicali ai quali ha collaborato.
Direttore dell’animazione per Mars Attacks! di Tim Burton e King Kong di Peter Jackson, tra i maggiori esperti mondiali della tecnica stop motion, alla quale ha dedicato un volume monografico di imminente pubblicazione, Barry Purves è in grado di far prendere vita a pupazzi e marionette come nessun altro, donando loro mimica facciale, espressioni, movimenti del corpo strabilianti nella loro perfezione tecnica e verosimiglianza.
Due gli incontri serali con Barry Purves, entrambi condotti da Chiara Magri (coordinatrice didattica del Centro Sperimentale di Cinematografia - Dipartimento Animazione di Chieri); alle ore 20.30 verranno proiettati Next (t.l. Il prossimo, Gran Bretagna 1989, v.o. sottotitoli italiani), Screen Play (id., Gran Bretagna 1992, v.o. sottotitoli italiani), Rigoletto (id., Gran Bretagna 1993, v.o. sottotitoli italiani), Achilles (tl.l. Achille, Gran Bretagna 1995, v.o. sottotitoli italiani), tutti diretti da Barry Purves.
Alle ore 22 sarà la volta di Gilbert & Sullivan: The Very Models (t.l. Gilbert & Sullivan: le copie esatte, Gran Bretagna 1998, v.o. sottotitoli italiani) ed Hamilton Mattress (id., Gran Bretagna 2001, v.o. sottotitoli italiani), diretti da Purves. Verrà inoltre proposto Chorlton and the Wheelies (t.l. Chorlton e i Wheelies, Gran Bretagna 1978, v.o. sottotitoli italiani) di Chris Taylor.

Personale di Barry Purves, ospite del Festival, ore 16.30 - Cinema Massimo 2

Durante un incontro pomeridiano condotto da Lia Furxhi, l’animatore inglese Barry Purves dialogherà con gli spettatori di SOTTODICIOTTO e introdurrà la proiezione dei cortometraggi Rupert Builds a Nest (t.l. Rupert costruisce un nido, Gran Bretagna 2006, v.o. sottotitoli italiani), Rupert and the Cloud Shepherd (t.l. Rupert e il pastore delle nuvole, Gran Bretagna 2006, v.o. sottotitoli italiani), Hamilton Mattress (id., Gran Bretagna 2001, v.o. sottotitoli italiani), da lui diretti. Verranno inoltre proposti The Pied Piper of Hamelin (t.l. Il pifferaio magico di Hamelin, Gran Bretagna 1980, v.o. sottotitoli italiani) di Mark Hall e The Wind in the Willows (t.l. Il vento tra i salici, Gran Bretagna 1984, v.o. sottotitoli italiani) di Jackie Cockle.

In ricordo di Emanuele Luzzati. Speciale su Pulcinella - Dalle ore 18.15 - Cinema Massimo 2

A quasi un anno dalla scomparsa del grande maestro genovese a cui SOTTODICIOTTO aveva assegnato nel 2001 la Targa Città di Torino - Sottodiciotto Filmfestival, il programma speciale In ricordo di Emanuele Luzzati ripropone tutti i cortometraggi di Lele Luzzati dedicati a Pulcinella, restaurati dalla Fondazione Cineteca Italiana di Milano.
Il programma, presentato da Matteo Pavesi (direttore della Fondazione Cineteca Italiana), comprende: La tarantella di Pulcinella (Italia 1959) di Giulio Gianini ed Emanuele Luzzati, rimasto a lungo inedito; Pulcinella e il giuoco dell’oca (Italia 1959) di Giulio Gianini ed Emanuele Luzzati, incompiuto e a lungo inedito; Pulcinella (Italia 1973) di Giulio Gianini ed Emanuele Luzzati; Pulcinella e il pesce magico (Svizzera 1981) di Giulio Gianini ed Emanuele Luzzati; Omaggio a Rossini - Duetto dei gatti (Italia 1985) di Giulio Gianini ed Emanuele Luzzati, rimasto inedito per oltre vent’anni.
A seguire, Attilio Valenti presenta Emanuele Luzzati e il suo Pulcinella (Italia 2006), l’ultima intervista a Emanuele Luzzati, da lui realizzata insieme al figlio Matteo nel dicembre 2006, e commenta tre cortometraggi d’animazione: Pop - Pace of Peace (Italia 2004) di Attilio Valenti, Luca Raffaelli, 8 ragazzi israeliani e 8 ragazzi palestinesi; Che cosa c’è dietro il rubinetto? (Albania 2007) di Attilio Valenti, Matteo Valenti, classe III del Liceo Gjergj Kastrioti Skëndërbej di Durazzo; Hablar (Italia 2007) di Attilio Valenti, Matteo Valenti, classe IV del Liceo Artistico Paul Klee-Nicolò Barabino di Genova.

A Hollywood contro Hollywood. Retrospettiva Arthur Penn - Dalle ore 18.30 - Cinema Massimo 3

La retrospettiva completa - a cura di Maria Nadotti e Stefano Boni - che SOTTODICIOTTO e Museo Nazionale del Cinema di Torino, in collaborazione con Cineteca di Bologna, dedicano al grande cineasta Arthur Penn termina le proprie proiezioni all’interno di SOTTODICIOTTO con tre film proposti nella giornata di sabato a partire dalle ore 18.30, per poi proseguire durante la regolare programmazione del Cinema Massimo.
Il primo titolo è Anna dei miracoli (The Miracle Worker, USA 1962), alle ore 18.30, tratto da The Story of my Life, autobiografia in cui Helen Keller, sorda, muta e non vedente, racconta il fondamentale incontro con la testarda Ann, insegnante decisa a trovare a qualunque prezzo una strada per comunicare con lei e darle la possibilità di diventare autonoma e indipendente. Con Ann Bancroft e Patty Duke, entrambe premiate con l’Oscar nel 1963.
Alle 20.30 è il turno di Faye Dunaway e Warren Beatty, più glamour che mai nei panni di una delle coppie di rapinatori più famose del secolo appena trascorso, Bonnie Parker e Clyde Barrow, per tutti semplicemente Bonnie & Clyde. Le loro imprese criminali sono al centro di Gangster Story (Bonnie and Clyde, USA 1967, v.o. sottotitoli italiani), nato come B-movie da proiettare nei drive-in e diventato inaspettatamente un grandissimo successo di critica e pubblico, vincitore di due premi Oscar nel 1968.
Si continua alle ore 22.30 con la spy-story Target - Scuola omicidi (Target, USA 1985), interpretata da Gene Hackman e Matt Dillon. In piena Guerra Fredda, un complicato intrigo a base di attentati, agenti della Cia abili nel doppio gioco e rapimenti di ignare casalinghe mette alla prova il rapporto tra un padre che nasconde molti segreti e un figlio che si rende conto per la prima volta di non conoscere il genitore come pensava. Tensione, performance attoriali di gran classe e colpi di scena non vengono mai meno fino all’ultima inquadratura.

Le performance di Sottodiciotto. Diversa-mente, ore 15 - Cinema Massimo

Dopo il successo ottenuto nel 2006 con Danze cromatiche, il Dipartimento Educazione - Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea organizza all’esterno del Cinema Massimo Diversa-mente, una grande azione di pittura collettiva con l’intento di rappresentare per grandi e piccini un momento gioioso di incontro e creazione, grazie a un caleidoscopio di forme e colori che diventano segno tangibile di quanto la differenza intesa in senso ampio - culturale, sociale, religioso, di genere, di abilità - sia un potenziale che origina ricchezza e varietà.

Proiezione dei film vincitori, ore 9.30 e ore 15 - Cinema Massimo 3

Il Festival presenta in due appuntamenti ad hoc tutti i vincitori della VIII edizione di SOTTODICIOTTO. I film, proiettati integralmente su grande schermo presso il Cinema Massimo 3, potranno così essere apprezzati nella loro interezza dal pubblico convenuto per l’occasione. Alle ore 9.30 sarà la volta dei film del Concorso nazionale prodotti audiovisivi delle scuole mentre i premiati del Concorso nazionale under18 extrascuola verranno proiettati a partire dalle ore 15.

Condividi questa pagina