Werner Herzog in rassegna a Milano

Spazio Oberdan (Milano ) - Dal 12 marzo al 30 marzo 2008

A Werner Herzog, nel gennaio scorso, il Museo del Cinema di Torino ha dedicato una retrospettiva completa di circa 50 film, 35 dei quali ristampati per l’occasione dallo stesso Museo del Cinema. Grazie alla collaudata collaborazione con Torino, la Fondazione Cineteca Italiana ripropone a Milano una parte della rassegna, con documentari e lungometraggi che rientrano nei primi 25 anni dell’attività di Herzog (1962 – 1987). L’iniziativa del Museo del Cinema ha prodotto anche la monografia Segni di vita. Werner Herzog e il cinema redatta da Grazia Paganelli ed edita dalla casa editrice Il Castoro. Il volume verrà presentato mercoledì 12 marzo alle ore 21, prima della proiezione di Aguirre furore di Dio.

Per Herzog fare cinema è un impulso morale, una missione che richiede dedizione e rischio assoluti. Armato di questo coraggio, mai venuto meno, Herzog continua a esplorare luoghi fisici o mentali ai confini del mondo, a posare il suo sguardo su individui singolari, straordinari, segnati da un’alterità che consente a tutti noi di scoprire l’ignoto spazio profondo che ci rende esseri umani. Herzog si rivolge ai soggetti che più palesemente soffrono di limiti nella capacità di agire e comunicare, che mostrano verità radicali senza compromessi (Anche i nani hanno cominciato da piccoli, Nel paese del silenzio e dell’oscurità, L’enigma di Kaspar Hauser). Oppure a personaggi folli, ossessionati e appassionati, tesi verso imprese impossibili (Aguirre, furore di Dio, Fitzcarraldo) o spinti verso atti efferati dalla disperazione e dall’istinto di sopravvivenza (La ballata di Stroszek, Woyzeck, Cobra verde). Il cinema di Herzog è visionario e materico al contempo, un cinema in cui la cerebralità si traduce in sforzo fisico. La sua cifra stilistica è diventata sempre più il documentario, che permette una scrittura filmica libera, senza preoccupazioni di racconto. Numerosi sono i rarissimi documentari presentati in rassegna.

Tutti i film della rassegna in ordine alfabetico:

Aguirre furore di Dio
R. e sc.:W. Herzog. Int.: Klaus Kinski, Helena Rojo, Ruy Guerra, Peter Berling. Germania 1972, col., 100’, v.o. sott. it.
La notizia di un territorio ricchissimo d’oro conosciuto con il nome di El Dorado induce Gonzalo Pizarro, fratello di Francisco, ad avventurarsi in una spedizione di conquista oltre le Ande all’inizio del 1560. Costretto a fermarsi nella sua marcia, Pizzarro decide di inviare una pattuglia in esplorazione lungo il fiume…
Copia ristampata dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.
Prima della proiezione, presentazione del volume Segni di vita. Werner Herzog e il cinema (Ed. Il Castoro, Milano, 2008), in presenza dell’autrice Grazia Paganelli.
Me. 12 mar. (h 21)

Anche i nani hanno cominciato da piccoli
R. e sc.:W. Herzog. Fot.: Thomas Mauch. Int.: Helmut Doring, Gerd Gickel, Paul Glauer. Germania 1970, b/n, 96’, v.o. sott.it.
In una stanza spoglia dell’ufficio di polizia, un nano è seduto su una sedia con una targa di riconoscimento in mano. È fotografato e interrogato sulle violenze commesse durante una rivolta…
Me. 12 mar. (h 17)/Me. 26 mar. (h 17)

La ballata del piccolo soldato
R. e sc.:W. Herzog. Fot.: Jorge Vignati. Germania 1984, col., 46’, v.o. sott.it.
Il film è stato commissionato dal Süddeutscher Rundfunk di Stoccarda. Nel febbraio del 1984 Herzog raggiunge in Nicaragua il giornalista francese Denis Reichle per approfondire la situazione di vita e di lotta della tribù dei Misquitos che vive sul lato destro del Rio Coco…
Portrait Werner Herzog
R.:W. Herzog. Fot.: Jörg Schmidt-Reitwein. Germania 1986, 28’, col., v.o. sott.it.
Un autoritratto dello stesso Werner Herzog in cui il regista parla del suo lavoro e della sua inconfondibile idea di cinema.
Copie ristampate dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.
Gio. 13 mar. (h 19)

La ballata di Stroszek
R. e sc.:W. Herzog. Fot.: Thomas Mauch. Int.: Bruno S., Eva Mattes, Clemens Scheitz. Germania 1977, col., 115’, v.o.sott.it.
Bruno Stroszek, cantastorie ambulante che si esibisce nei cortili delle case di Berlino, esce per l’ennesima volta di prigione. Una sera Bruno incontra in un bar la prostituta Eva e, per sottrarla alla violenza dei suoi protettori…
Copia ristampata dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.
Do. 23 mar. (h 21.30)

Cobra verde
R.:W. Herzog. Sc.: W. Herzog, dal romanzo Il vicerè di Ouidahdi Bruce Chatwin. Fot.: Victor Ruzicka. Int.: Klaus Kinski, King Ampaw, José Lewgoy. Germania 1987, col., 111’.
Francisco Manoel da Silva è un contadino del Sertão brasiliano messo in crisi dalla siccità. Dopo aver ucciso il padrone della miniera in cui lavora, perché non paga i suoi uomini, si aggira vestito da bandito ed è temuto da tutti…
Lu. 24 mar. (h 21.30)/Do. 30 mar. (h 19)

Cuore di vetro
R.:W. Herzog. Sc.: Herbert Achternbusch, W. Herzog, da un racconto di H. Achternbusch. Fot.: Jörg Schmidt-Reitwein. Int.: Josef Bierbichler, Stefan Güttler, Clemens Scheitz. Germania 1976, col., 93’, v.o. sott.it.
Nel periodo di passaggio da un’era antica a una moderna, il profeta Hias, che vede nel futuro le immagini della prossima fine del mondo, predice agli abitanti di un paese della foresta bavarese l’incendio della vetreria che dà prosperità a tutti. …
Copia ristampata dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.
Ve. 14 mar. (h 19)

L’enigma di Kaspar Hauser
R. e sc.:W. Herzog: Fot.: Jörg Schmidt-Reitwein. Int.: Bruno S., Walter Ladengast, Brigitte Mira. Germania, 1974, col., 110’, v.o. sott.it.
Kaspar Hauser vive legato in una specie di prigione senza poter vedere né parlare con nessuno. Trascorre il tempo con poveri giochi di legno, mangiando e dormendo. Un giorno uno sconosciuto lo trascina fuori e gli insegna a camminare e a parlare e poi lo abbandona su una piazza …
Copia ristampata dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.
Do. 16 mar. (h 17)

Fata morgana
R. e sc.:W. Herzog. Fot.: Jörg Schmidt-Reitwein. Int.: Wolfgang von Ungern-Sternberg, James William Gledhill, Eugen des Montagnes. Germania 1971, col., 79’, v.o. sott. it.
Il film è diviso in tre capitoli: la Creazione, il Paradiso e l’Età dell’Oro. ….
La soufrière
R. e sc.: W. Herzog. Fot.: Jörg Schmidt-Reitwein, Ed Lachman. Germania 1977, col., 30’, v.o. sott.it.
Nel 1976 gli scienziati rilevarono un’anomala attività del vulcano La Soufrière, nell’isola della Guadalupa che, secondo un unanime parere, era sul punto di esplodere catastroficamente. Furono evacuati settantacinquemila abitanti, ma giunse notizia che un contadino aveva rifiutato di abbandonare la montagna. Attratti da questa situazione estrema, Herzog e i suoi due operatori partirono alla volta del vulcano per assistere all’esplosione che si preannunciava pari a cinque o sei bombe atomiche.
Copie ristampate dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.
Me. 26 mar. (h 21.30)

Fitzcarraldo
R. e sc.:W. Herzog. Fot.: Thomas Mauch. Int.: Klaus Kinski, Claudia Cardinale, José Lewgoy. Germania 1982, col., 158’, v.o. sott.it.
Brian Sweene Fitzgerald, conosciuto come Fitzcarraldo, vuole costruire a Iquitos, proprio al centro dell’Amazzonia, il più grande teatro d’opera mai esistito. Ad inaugurarlo vorrebbe invitare il tenore Caruso, che ha avuto modo di ascoltare a Manaus durante una rappresentazione dell’Ernani. …
Copia ristampata dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.
Sa. 15 mar. (h 21)

Futuro impedito
R.:W. Herzog. Sc.: W. Herzog, da un’idea di Hans Peter Meier. Fot.: Jörg Schmidt-Reitwein. Germania 1971, col., 63’, v.o. sott.it.
Un documentario sulla situazione degli handicappati nella Germania Federale…
Huie’s Sermon
R. e sc.: W. Herzog. Fot.: Thomas Mauch. Germania 1980, col., 43’, v.o. sott.it.
Le pratiche religiose di una comunità nera nel quartiere di Brooklyn a New York…

Copie ristampate dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.
Me. 19 mar. (h 19)

God’s Angry Man
R. e Sc.: W. Herzog. Fot.: Thomas Mauch. Germania 1980, 46’, col., v.o. sott.it.
Il film ruota attorno alla figura del dottor Gene Scott, uno dei predicatori televisivi più famosi della California, …
The Dark Glow of the Mountains
R. e sc.:W. Herzog. Fot.: Rainer Klausmann. Int.: Reinhold Messner, Hans Kammerlander. Germania 1984, col., 45’, v.o. sott.it.
Un viaggio sull’Himalaya al seguito di Reinhold Messner che, con Hans Kammerlander, vuole scalare consecutivamente due “ottomila”, …a.
Copie ristampate dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.
Ve. 21 mar. (h 19)

La grande estasi dell’intagliatore Steiner
R. e sc.: W. Herzog. Fot.: Jörg Schmidt-Reitwein, Francisco Joán, Frederik Hettich, Alfred Chrosziel, Gideon Meron. Int.: Walter Steiner. Germania 1973, col., 45’, v.o. sott. it.
Herzog segue per un’intera stagione, dall’autunno ’73 alla primavera ’74, Walter Steiner, il campione di salto con gli sci. ..

How Much Wood Would a Woodchuck Chuck
R. e sc.: W. Herzog. Fot.: Thomas Mauch. Int.: Steve Liptay, Ralph Wade, Alan Ball, Abe Diffenbach e gli altri partecipanti al Campionato mondiale dei banditori d’aste di bestiame. Germania 1976, col., 44’, v.o. sott. it.
Durante il campionato mondiale dei banditori d’asta che si svolge a New Holland, in Pennsylvania, alcuni partecipanti misurano la propria abilità e rapidità linguistica…
Copie ristampate dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.
Sa. 22 mar. (h 17)

I medici volanti dell’Africa orientale
R. e sc.: W. Herzog. Fot.: Thomas Mauch. Int.: Michael Wood, Ann Spoery, Betty Miller. Germania 1969, col., 45’, v.o. sott. it.
Il film fu realizzato per far conoscere l’attività di un gruppo di medici volontari che operavano nei territori isolati dell’Africa orientale - Kenya, Uganda e Tanzania – muovendosi con l’aiuto di aerei da turismo.
Precauzioni contro i fanatici
R. e sc.: W. Herzog. Fot.: Dieter Lohmann. Int.: Petar Radenkovic, Mario Adorf, Hans Tiedemann, Herbert Hisel, Peter Schamoni. Germania 1969, col., 12’, v.o. sott. it.
Nel film si susseguono e si ripetono una serie di interviste a personaggi che dicono di dover proteggere i cavalli contro i fanatici…
Ultime parole
R. e sc.: W. Herzog. Fot.: Thomas Mauch. Germania 1968, b/n, 13’, v.o sott. it.
Gli abitanti di un’isola greca si alternano sullo schermo ripetendo la storia del vecchio che, portato via con la forza dall’isola dei lebbrosi di Spinalonga, si rifiuta di parlare e solo di notte esce tra la gente a suonare la lira.
Herakles
R. e sc.: W. Herzog. Fot.: Jaime Pacheco. Int.: Mister Germany 1962. Germania 1962, b/n, 12’, v.o. sott. it.
Un montaggio di materiali inaccostabili, riprese originali di culturisti (tra cui anche il campione Mister Germania) che esibiscono i propri muscoli, e materiali di repertorio, di varia natura: un incidente durante una corsa automobilistica, le immagini di una città distrutta al terremoto, il lavoro dentro una discarica di rifiuti.
La difesa esemplare della fortezza di Deutschkreuz
R. e sc.:W. Herzog. Fot.: Jaime Pacheco. Int.: Peter Brumm, Georg Eska, Karl-Heinz Steffel, Wolfgang von Ungern-Sternberg. Germania 1966, b/n, 15’, v.o. sott.it.
Una satira sulla guerra e sulle stupide azioni che la guerra ispira nella gente…
Copie ristampate dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.
Gio. 27 mar. (h 19)

Nosferatu, il principe della notte
R.:W. Herzog. Sc.: W. Herzog, dal film di Friedrich Wilhelm Murnau e dal romanzo Draculadi Bram Stoker. Fot.: Jörg Schmidt-Reitwein. Int.: Klaus Kinski, Isabelle Adjani, Bruno Ganz. Germania 1979, col., 124’, v.o. sott. it.
Mandato in Transilvania per far concludere l’acquisto di una proprietà al Conte Dracula, Jonathan Harper parte senza dare ascolto ai cattivi presagi della moglie Lucy. Arrivato a destinazione, però, si ritrova in un mondo sinistro e inquietante…
Copia ristampata dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.
Sa. 22 mar. (h 21.15)

Paese del silenzio e dell’oscurità
R. e sc.: W. Herzog; Fot.: Jörg Schmidt-Reitwein. Int.:Fini Straubinger, Eise Führer, Ursula Riedmeier. Germania 1971, 85’, col., v.o. sott. it.
La sordocieca Fini Straubinger conduce Herzog nel mondo pieno di solitudine e dolore di quelli che lei chiama “i suoi compagni di destino”, sordociechi come lei…
Sa. 29 mar (h 17)

Segni di vita
R. e sc.: W. Herzog. Fot.: Thomas Mauch. Int.: Peter Brogle, Wolfgang Reichmann, Athina Zacharopoulou, Wolfgang von Ungern-Sternberg. Germania 1968, b/n, 86’, v.o. sott. it.
Il paracadutista tedesco Stroszek, dopo essere stato ferito, viene mandato in una fortezza adibita a deposito di munizioni in un’isola dimenticata. L’uomo si trasferisce qui insieme alla moglie Nora e a due soldati…
Copia ristampata dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.
Gio. 20 mar. (h 21.30)


Woyzeck
R.:W. Herzog. Sc.: W. Herzog, dal dramma di Georg Büchner. Fot.: Jörg Schmidt-Reitwein. Int.: Klaus Kinski, Eva Mattes, Wolfgang Reichmann. Germania 1979, col., 82’, v.o. sott.it.
Germania, fine ‘800: il soldato Franz Woyzeck, uomo buono e ingenuo, povero e dotato di una sensibilità profonda, legato alla servetta Maria dalla quale ha avuto un figlio. Per mantenere i due, cerca di incrementare la modestissima paga da soldato semplice facendo il barbiere per il capitano e per altri, e prestandosi agli esperimenti di un medico …
Copia ristampata dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.
Ve. 28 mar. (h 21.30)

INGRESSO: Biglietto 3/5 euro + cinetessera

Info per il pubblico: biglietteria Spazio Oberdan, tel. 02.7740.6300

Condividi questa pagina