Festival del Reportage Ambientale

Arenzano (GE) - Dal 18 al 20 Aprile 2008

Il GENOVA FILM FESTIVAL si impegna in un nuovo importante progetto: il 18, 19 e 20 aprile prende via ad Arenzano un'anteprima del Festival Internazionale del Reportage Ambientale (FIDRA), il cui battesimo è previsto per l'aprile 2009.

Questo primo appuntamento di FIDRA è una "preview" tutta italiana del Festival. Il programma di questa edizione comprende una rassegna di reportage e documentari sul tema tra i più significativi degli ultimi anni. Dalla storia di "ordinario inquinamento" dell'ACNA di Cengio, alla diossina che avvelena animali e persone in Campania, dall'amianto che ha ucciso tanti ignari lavoratori in Piemonte, all'inquinamento acustico subito quotidianamente dagli abitanti di Linate. Dalle lotte dei cittadini contro la nascita di una nuova zincheria in un comune del vicentino, nel film prodotto tra gli altri da Marco Paolini, al terremoto nella Valle del Belice, attraverso le testimonianze dei cittadini e dei politici di allora, tra cui Giulio Andreotti.

Queste ed altre storie in una rassegna che raccoglie alcuni fra i migliori documentari italiani dedicati all'ambiente; una sorta di anteprima del concorso internazionale dedicato al reportage ambientale che verrà inaugurato ufficialmente nel 2009.

I film saranno presentati dai registi.


Completano il programma, importanti eventi, primo fra tutti l'incontro con i curatori di Ambiente Italia, la rubrica in onda su RAITRE da 15 anni, che sarà un'occasione per scoprire come si realizza una trasmissione televisiva tematica di fondamentale importanza per la diffusione dell'educazione all'ambiente. L'incontro si terrà Sabato 19 aprile alle ore 17 all'aperto nel cuore di Arenzano presso l'isola pedonale di Via Bocca (in caso di maltempo si terrà presso la vicina Villa Negrotto Cambiaso, sede del Municipio).

Via Bocca sarà anche la sede, per tutti e tre i giorni del Festival, della mostra fotografica Ambienti sottomarini del nostro mare, il cui percorso espositivo consente di ammirare ambienti marini unici ed esclusivi del Mar Mediterraneo, con alcune fotografie della petroliera Haven.

Non solo cinema e arte al Festival Internazionale del Reportage Ambientale, ma anche azione diretta, con il convegno sulle bonifiche ambientali a cura del Muvita (Sabato 19 Aprile 2008 dalle ore 9.30 alle ore 13 - Nuovo Cinema Italia) e con l'inaugurazione, Domenica 20 Aprile, della palestra subacquea di Arenzano, realizzata a pochi passi dalla Haven, il più grande relitto subacqueo del Mediterraneo.

La manifestazione, che si svolgerà con cadenza annuale in Aprile in concomitanza con l'anniversario dell'esplosione e dell'affondamento della petroliera Haven, avrà come fulcro un concorso internazionale dedicato a reportage ambientali. Affiancheranno il concorso workshop, convegni, mostre fotografiche, rassegne e retrospettive.

Programma Rassegna: proiezioni ed incontri con i registi

Venerdì 18 Aprile 2008 ore 15

Il caso ACNA (storie di lotte e ordinari inquinamenti) di Fulvio Montano (60’, 2005)
Porto Marghera: gli ultimi fuochi di Manuela Pellarin (54’, 2004)
Air Linate 2003 di Massimiliano Mazzotta (12’, 2003)

Venerdì 18 Aprile 2008 ore 21

Biùtiful cauntri di Esmeralda Calabria, Andrea D'Ambrosio, Peppe Ruggiero (73’, 2007)

Sabato 19 Aprile 2008 ore 21

La mal’ombra di Andrea Segre, Francesco Cressati (70’, 2007)

Domenica 20 Aprile 2008 ore 10

Belice 68, terre in moto di Salvo Cuccia, Antonio Bellia (56’, 2007)
Indistruttibile di Michele Citoni (60’, 2004)
Nunca Mais, la marea nera di Stefano Lorenzi, Federico Micali, Teresa Paoli (29’)

Le proiezioni si svolgeranno al Nuovo Cinema Italia Via Sauli Pallavicino - Arenzano (Genova)

Ingresso libero

Per info: www.fidra.org

Condividi questa pagina