Il tocco di Billy Wilder

Spazio Oberdan (Milano) - Dal 24 maggio all’8 giugno

La Fondazione Cineteca Italiana propone una rassegna dedicata al cinema di Billy Wilder, composta da dieci titoli, sei dei quali (Arianna, Baciami stupido, La fiamma del peccato, Non per soldi… ma per denaro, Testimone d’accusa, Uno, due, tre!) provenienti dal Lab 80 Film di Bergamo, che li ha acquisiti per il circuito culturale in preziose copie ristampate, in lingua originale e con sottotitoli italiani

Billy Wilder
, nato nel 1906 in un villaggio dei Carpazi, lasciò il suo paese nel 1933 in seguito all’avvento del nazismo e, dopo un breve soggiorno in Francia, si trasferì negli Stati Uniti, dove sarebbe diventato un grandissimo regista e sceneggiatore, capace di passare dalla commedia al dramma, con tocco brillante e inequivocabile stile. Disincantato, divertito e graffiante, Wilder assume indifferentemente la maschera comica della commedia brillante e quella sofferta del dramma sociale, rappresenta la farsa e la tragedia, la spontaneità e la manipolazione, l’innocenza e il cinismo, senza scadere nel moralismo. Egli diventa ben presto un maestro in quella regia “invisibile”, propria del film classico hollywoodiano, filmando il mondo del cinema, un titolo su tutti: Viale del tramonto (1950), epopea e decadenza dei fasti di Hollywood, interpretato da una magnetica Gloria Swanson. Wilder scava nei traumi della società americana con occhio crudo e impietoso, l’opera che segue, L’asso nella manica (1951), sferza un profondo e impietoso fendente al mitico “sogno americano”: un giornalista gioca con la vita di un uomo pur di costruire un evento mediatico. Dopo qualche anno gira lo sfolgorante A qualcuno piace caldo (1959), con l’indimenticabile Marilyn Monroe, che prorompe, con la sua irresistibile sensualità, sconvolgendo i sensi e le menti di Tony Curtis e Jack Lemmon, travestiti da donna. Con Non per soldi... ma per denaro (1966), arriva sullo schermo la geniale accoppiata W. Matthau-J. Lemmon, che si ripropone nel nuovo feroce sberleffo lanciato alla stampa americana con Prima pagina (1974).

Tutti i film in rassegna in ordine alfabetico:

Sa. 24 mag. (h 17)/Sa. 7 giu. (h 21.30)
A qualcuno piace caldo
R.:B. Wilder. Sc.:B. Wilder, I.A.L. Diamond. Int.: Marilyn Monroe, Jack Lemmon, Tony Curtis, George Raft. USA, 1959, b/n, 119’.
Fine anni Venti: due musicisti perennemente senza una lira devono “scomparire” perché sono stati testimoni del massacro di S. Valentino. Così si travestono ed entrano a far parte di una band femminile in tournée. Lì conosceranno Marilyn, un incontro più esplosivo di uno sparo.

Ve. 30 mag. (h 18.45)/Sa. 7 giu. (h 14.30)
Arianna
R.:B. Wilder. Sc.:B. Wilder, I.A.L. Diamond, dal romanzo Ariane di Claude Anet. Int.:Audrey Hepburn, Lise Bourdin, Maurice Chevalier, Gary Cooper. USA, 1957, b/n, 130’, v.o. sott. it.
Claude Chavasse, un detective parigino, è sulle tracce di Frank Flannagan, un playboy di mezza età, per spiare la sua tresca con la moglie di un ricco imprenditore che lo vuole morto. Avvertito da Arianna, la figlia del detective, sul pericolo che sta correndo, Frank finisce per innamorsi di lei perdutamente...

Sa. 31 mag. (h 17)/Do. 8 giu. (h 15)
L’asso nella manica
R.:B. Wilder. Sc.:B. Wilder, Lester Samuels, Walter Neuman. Fot.: Charles Lang Jr.. Int.:Kirk Douglas, Jan Sterling, Bob Arthur, Richard Benedict, Ray Teal. USA, 1951, b/n, 112’.
La storia di un cinico giornalista che ha la “fortuna” di arrivare per primo sul luogo di un drammatico incidente: il crollo in una miniera che ha sepolto vivo un operaio. Il cronista sfrutta la situazione trasformandola in uno scoop, al punto che sul luogo arrivano giostre e curiosi richiamati dal perverso desiderio di assistere in diretta all’agonia di un uomo.

Gio. 29 mag. (h 19)/Do. 1 giu. (h 19)
Baciami stupido
R.:B. Wilder. Sc.:B. Wilder, I.A.L. Diamond. Int.:Dean Martin, Kim Novak, Ray Walston, Felicia Farr, Cliff Osmond, Doro Merande, Barbara Pepper. USA, 1964, b/n, 126’, v.o. sott.it.
Per proteggere la moglie dalle attenzioni di un celebre cantante, ospite in casa sua per una notte, Orville decide di sostituire l’ignara consorte con una cameriera del Belly-Button Café. Per difendere la dignità della propria moglie, anche se impersonata da un’estranea, Orville finisce con lo scacciare di casa l’ospite, che terminerà la notte insieme alla moglie legittima di Orville, decisa a rendergli pan per focaccia.

Gio. 29 mag. (h 21.30)/Do. 1 giu. (h 17)
La fiamma del peccato
R.:B. Wilder. Sc.:B. Wilder, Raymond Chandler, dal romanzo omonimo di James C. Cain. Int.:Fred MacMurrey, Barbara Stanwyck, Edward G. Robinson, Tom Powers, Porter Hall. USA, 1944, b/n, 106’, v.o. sott. it.
Da una confessione registrata di un uomo ferito parte la ricostruzione di una serie di crimini che coinvolgono un professionista di gradevole aspetto ma con pochi scrupoli e una donna, Phillys Dietrichson, tanto attraente quanto pericolosa. Tutto inizia con un incontro fatale tra i due a seguito della scadenza di una certa polizza assicurativa appartenente al marito della bella Phillys.

Sa. 24 mag. (h 14.30)
Non per soldi... ma per denaro
R.:B. Wilder. Sc.:B. Wilder, I.A.L. Diamond. Int.:Jack Lemmon, Walter Matthau, Ronald Rich, Judi West, Cliff Osmond, Lurene Tuttle, Harry Holcombe. USA, 1966, col., 125’, v.o. sott.it.
Harry Hinkle operatore della tv americana viene inviato a riprendere una partita di rugby, durante la quale viene scaraventato a terra da un giocatore, Luther Jackson. Suo cognato lo convince a sfruttare l’occasione e chiedere un cospicuo rimborso all’assicurazione. Harry accetta sperando di diventare ricco e riconquistare la moglie Sandy. Luther circonda Harry di mille premure e i due diventano amici. Nonostante i soldi dell’assicurazione e il ritorno di Sandy, Harry non riesce a essere felice. Così denuncia la sua stessa truffa e rimane solo e senza denaro, l’unico che non lo abbandonerà sarà proprio il suo nuovo amico...

Sa. 31 mag. (h 21.30)/Ve. 6 giu. (h 19)
Prima pagina
R.:B. Wilder. Sc.:B. Wilder, I.A.L. Diamond. Int.:Carol Burnett, Charles Durning, Vincent Gardenia, Allen Garfield, Jack Lemmon, Walter Matthau, Susan Sarandon. USA, 1974, col., 105’.
Chicago, 1929. Earl Williams è condannato all’impiccagione per la presunta uccisione di un poliziotto di colore, ma in realtà per il fatto di appartenere a un’organizzazione anarchico- marxista. Sono presenti molti giornalisti tranne Hildy Johnson che declina perché deve sposarsi. Il suo direttore, Burns, cerca di stuzzicarne l’orgoglio sostituendolo con uno sprovveduto pivello. Nel frattempo il condannato, fugge e si rifugia nella sala stampa. La straordinaria situazione e l’immediato intervento di Burns, inducono Hildy a riprendere il suo posto.

Sa. 24 mag. (h 21.30)/Do. 8 giu. (h 17)
Testimone d’accusa
R.:B. Wilder. Sc.:B. Wilder, Harry Kurnitz. Int.:Tyrone Power, Marlene Dietrich, Charles Laughton, Elsa Lanchester, Henry Daniell, Ian Wolfe. USA, 1957, b/n, 114’, v.o. sott. it.
Vole è accusato dell’omicidio di una ricca vedova. Sua moglie Christine rifiuta di testimoniare in sua difesa. Vole convince Wilfred Roberts, celebre avvocato penalista, a difenderlo. La deposizione di Christine, chiamata a testimoniare dall’accusa, toglie ogni validità all’alibi prodotto da Vole. Ma una donna misteriosa mostra alcune lettere di Christine, dalle quali risulta che lei ha ordito un tranello ai danni del marito. Le lettere producono l’assoluzione di Vole. I colpi di scena, però, non sono finiti.

Do. 25 mag. (h 15)/Sa. 31 mag. (h 15)
Uno, due, tre!
R.:B. Wilder. Sc.:B. Wilder, I.A.L. Diamond. Int.:James Cagney, Horst Buchholz, Pamela Tiffin, Arlene Francis, Howard St.John, Liselotte Pulver. USA, 1961, b/n, 108’, v.o. sott. it.
Il direttore della filiale della Coca Cola di Berlino Ovest vorrebbe vendere la bibita anche nei paesi comunisti, ma deve occuparsi della 17enne figlia del suo boss che a Berlino Est sposa in segreto un giovane comunista e rimane incinta. Prima cerca di sbarazzarsi del giovanotto, ma poi riesce a
trasformarlo in un gentiluomo per presentarlo come genero ideale al suo direttore generale.

Me. 28 mag. (h 19)/Sa. 7 giu. (h 17)
Viale del tramonto
R.:B. Wilder. Sc.:B. Wilder, Charles Brackett, D.M. Marshman Jr. Int.:William Holden, Gloria Swanson, Erich von Stroheim, Nancy Olson, Fred Clark, Lloyd Gough. USA, 1950, b/n, 110’.
Joe Gills, sceneggiatore cinematografico, si trova in difficili condizioni economiche. Un giorno scappa e giunge a una villa dove abita una vecchia diva del cinema muto, Norma Desmond. L’attrice rimasta fedele all’antica arte, propone a Joe di lavorare con lei a un grande soggetto cinematografico. Joe accetta, ma viene sollecitato da una sua conoscente, a lavorare anche a un altro soggetto. Così di giorno si dedica a Norma Desmond, di notte scappa dalla villa. Finché la vecchia diva non se ne accorge.

INGRESSO: Biglietto 3/5 euro + cinetessera

Info per il pubblico: biglietteria Spazio Oberdan, tel. 02.7740.6300

Condividi questa pagina