Germania anno 2000

Spazio Oberdan - Dal 9 luglio al 3 agosto 2008

La Fondazione Cineteca Italiana dedica una rassegna dal titolo Germania anno 2000 al cinema tedesco contemporaneo che, dalla fine degli anni Novanta, ha prodotto film di grande interesse.
Dopo i grandi maestri come Herzog, Wenders, Fassbinder, Schlöndorff, Reitz della Junger Deutscher Film degli anni Sessanta, la cinematografia tedesca aveva conosciuto un periodo di crisi, forse dovuto a quella situazione di incertezza, a quella relativa perdita di identità che andava preparando la caduta del muro di Berlino (1989).
A partire da quel momento spartiacque, dopo l’evento storico politico culturale, di rivoluzione dell’immaginario e dei mezzi produttivi, sembra che registi, sceneggiatori, attori abbiano conosciuto una nuova linfa inspirativa, realizzando film di grande spessore estetico e poetico che hanno saputo imporsi anche al di fuori dei confini nazionali.

Undici i lungometraggi in programma: Ai confini del paradiso, Im Juli e La sposa turca di Fatih Akin, Catastrofi d’amore di Andreas Dresen, La caduta – Gli ultimi giorni di Hitler di Oliver Hirschbiegel, Il falsario – Operazione Bernhard di Stefan Ruzowitzky, Lola corre di Tom Tykwer, Le particelle elementari di Oskar Roehler, Quattro minuti di Vhris Kraus, Requiem di Hans-Christian Schmid e Le vite degli altri di Florian Henckel von Donnersmarck.
Incluso nella rassegna è Heimat 3 - Cronaca di una svolta epocale, terzo, conclusivo capitolo di quel formidabile affresco storico-epico, unico nella storia del cinema, dedicato da Edgar Reitz al proprio Paese. In sei film Reitz racconta la Germania dalla caduta del Muro al Capodanno 2000. « Veri cambiamenti - avverte - sono avvenuti tra queste date. L’entusiasmo per la riunificazione delle Germanie si è spento. Ci sono state grandi migrazioni e molte persone in cerca di una nuova patria. La globalizzazione ha messo in crisi il lavoro. Per la mia generazione avere trent’anni voleva dire maturità e autonomia, oggi significa incertezza».


Tutti i film in rassegna in ordine alfabetico:

Me. 30 lug. (h 21.15)/Do. 3 ago. (h 19)
Ai confini del paradiso
R.:Fatih Akin. Sc.:F. Akin. Int.:Nurgül Yesilçay, Baki Davrak, Tuncel Kurtiz, Hanna Schygulla, Patrycia Ziolkowska. Germania/ Turchia, 2007, col., 122’.
Ali, anziano turco, nonostante la contrarietà del figlio Nejat, decide di vivere con Yeter, una prostituta turca che fa il mestiere per aiutare negli studi la figlia Ayten che vive a Istanbul. La morte accidentale di Yeter allontana padre e figlio. Nejat, che le si era affezionato, lascia il suo lavoro di docente e si reca in Turchia per cercare Ayten, ricercata perché appartenente a un gruppo accusato di terrorismo e scappata in Germania.

Gio. 24 lug. (h 21.30)/Sa. 26 lug. (h 17)
Catastrofi d’amore
R. e sc.Andreas Dresen. Int.:Steffi Kühnert, G. Maria Schemeide, Thorsten Merten, Axel Prahl. Germania, 2001, col., 105’.
Due coppie sposate ultratrentenni unite da vecchia amicizia vivono un momento di crisi. In una sera qualunque trascorsa insieme, si accorgono che i rispettivi matrimoni sono diventati preda della routine. Chris e la seconda moglie, Katrin, non hanno più niente da dirsi. Uwe invece passa molto più tempo al bar che con la moglie Ellen e i figli. Tra Ellen e Chris nasce una tenera amicizia.Orso d’Argento al Festival di Berlino .

Sa. 19 lug. (h 21)
La caduta – Gli ultimi giorni di Hitler
R.:Oliver Hirschbiegel. Sc.:Bernd Eichinger. Int.:Bruno Ganz, Alexandra Maria Lara, Corinna Harfouch, Ulrich Matthes. Austria/Germania/Italia, 2004, col., 150’.
Gli ultimi giorni della vita di Adolf Hitler e del nazismo raccontati dalla segretaria che gli fu accanto nel bunker sotto la Cancelleria dove il dittatore si era rifugiato insieme agli altri capi del regime mentre l’esercito sovietico si accingeva a conquistare una Berlino ormai ridotta a un cumulo di macerie.

Me. 9 lug. (h 21.30)/Do. 13 lug. (h 17)
Il falsario – Operazione Bernhard
R. e sc.:Stefan Ruzowitzky. Int.:Karl Markovics, August Diehl, Devid Striesow, Martin Brambach. Austria/Germania, 2007, col., 98’.
Berlino, 1936. L’ebreo Solomon Sorowitsch è un artista della riproduzione di banconote e documenti. Deportato in campo di concentramento ritrova un ispettore che lo aveva arrestato in precedenza. In cambio di un trattamento di favore, l’uomo incarica Solomon e altri prigionieri di falsificare banconote inglesi e americane, nel tentativo di mettere in ginocchio l’economia dei paesi nemici.

Sa. 26 lug. (h 21.30)/Ve. 1 ago. (h 19)
Im Juli
R. e sc.:Fatih Akin. Int.:Moritz Bleibtreu, Christiane Paul, Idil Üner, Mehmet Kurtlus. Germania, 2000, col., 99’ v.o. sott. it.
Amburgo. Daniel, giovane insegnante di fisica, conduce un’esistenza patetica e anonima. Poi incontra Melek, una splendida ragazza di origini turche, e decide di raggiungerla in auto fino a Istanbul, insieme alla scatenata amica Juli, segretamente innamorata di lui. Il viaggio attraverso l’Europa del Sud cambierà profondamente la vita dell’uomo.

Do. 20 lug. (h 21.30)/Sa. 2 ago. (h 17)
Lola corre
R.e sc.:Tom Tykwer. Int.:Franka Potente, Moritz Bleibtreu, Herbert Knaup, Nina Petri. Germania, 1998, col., 81’.
Berlino. Manni smarrisce sulla metropolitana una borsa piena di soldi che deve consegnare al proprio capo, un losco commerciante d’auto. Disperato, il ragazzo telefona alla fidanzata Lola: se non recupera la borsa entro venti minuti, sarà ucciso. La ragazza cerca così di trovare un modo istantaneo di trovare i soldi.

Sa. 12 lug. (h 19)/Sa. 19 lug. (h 17)
Le particelle elementari
R. e sc.:Oskar Roehler. Int.:Moritz Bleibtreu, Martina Gedeck, Christian Ulmen, Franka Potente. Germania, 2006, col., 113’.
Michael e Bruno, cresciuti separatamente, sono due fratellastri molto differenti. Michael, biologo molecolare introverso, ha consacrato la propria esistenza alla ricerca genetica piuttosto che alle donne; i contatti di Bruno con le donne, invece, sono immaginari o a pagamento. Alla fine ognuno di loro incontra l’amore della vita. Ma la loro felicità sarà di breve durata.

Ve. 25 lug. (h 21.30)/Do. 27 lug. (h 17)
Quattro minuti
R.e sc.:Vhris Kraus. Int.:Monica Bleibtreu, Hannah Herzsprung, Sven Pippig . Germania, 2007, col., 112’.
L’anziana Traude Krüger da sessant’anni insegna pianoforte nel carcere femminile di Luckau. Un giorno incontra l’adolescente Jenny, in carcere per aver ucciso brutalmente un uomo ma che era una promessa come pianista. Nonostante il carattere molto aggressivo della ragazza, Traude riuscirà a prepararla per un importante concorso per giovani talenti.

Me. 30 lug. (h 19)/Sa. 2 ago. (h 21.30)
Requiem
R.:Hans-Christian Schmid. Sc.:Bernd Lange. Int.:Sandra Hüller, Imogen Kogge, Burghart Klausner. Germania, 2006, col., 93’.
Baviera, anni Settanta. Michaela ha sofferto fin da piccola di epilessia. A 21 anni, la ragazza, sostenuta più dal padre che dalla madre, decide di andare a studiare all’università di Tübingen.
All’inizio tutto sembra andare bene, ma dopo qualche mese, le crisi a lungo scomparse ritornano. Michaela si convince di essere posseduta da un demone e decide di rivolgersi a padre Landauer, il sacerdote del suo paese.

Ve. 1 ago. (h 21.15)/Do. 3 ago. (h 16.30)
La sposa turca
R.:Fatih Akin. Sc.:Fatih Akin. Int.:Birol Ünel, Sibel Kekilli,Catrin Striebeck e Guven Kyrac. Germania/Turchia, 2004, col., 123’.
Sibel, una ragazza di origini turche scampata a un tentativo di suicidio, chiede all’alcolizzato Cahit, anche lui turco, di sposarla per sfuggire alle severe tradizioni della famiglia. Anche l’uomo ha provato a togliersi la vita e, dopo l’iniziale riluttanza, accetta di prendere la giovane moglie.

Do. 13 lug. (h 21.15)
Le vite degli altri
R.:Florian Henckel von Donnersmarck. Sc.:F. H. von Donnersmarck. Int.:Martina Gedeck, Ulrich Mühe, Sebastian Koch, Ulrich Tukur. Germania, 2006, col., 137’.
Nel 1984 il drammaturgo Georg Dreyman e la sua compagna, la famosa attrice Christa-Maria Sieland, sono considerati tra i più importanti intellettuali del regime comunista. Ma il ministro della cultura, innamorato dell’attrice, chiede ai servizi segreti della Stasi di spiare la coppia. A occuparsi
dell’incarico sarà il ligio capitano Gerd Wiesler, che avrà modo di ricredersi sulla legittimità del proprio lavoro.

Da Sa. 12 lug. a Sa. 2 ago
Heimat 3 – Cronaca di una svolta epocale
R.:Edgar Reitz. Sc.:E. Reitz, Thomas Brussig. Int.:Henry Arnold, Salome Kammer, Michael Kausch, Mathias Kniesbeck, Jutta Altmeyer, Jorg Altmeyer, Edith Behleit, Peter Gotz, Larissa Iwlewa. Germania, 2004, b/n e col., 680’, film in 6 episodi di circa 110’ ciascuno, v. o. sott. ital.

Sa. 12 lug. (h 17)/Gio. 17 lug. (h 19)
Heimat 3
Ep. 1. Il popolo più felice della terra
Berlino, 9 novembre 1989. Tornando in albergo dopo un concerto, il celebre direttore d’orchestra Hermann Simon viene sorpreso dall’entusiasmante notizia: il Muro è caduto. Quella stessa notte Hermann incontra casualmente la donna amata in gioventù, Clarissa, ora famosa cantante. L’euforia dei tedeschi si sovrappone così alla rinascita del loro amore.

Ve. 18 lug. (h 19)/ Sa. 19 lug. (h 19)
Heimat 3
Ep. 2. I campioni del mondo
Estate 1990, la Germania partecipa per la prima volta riunificata ai mondiali di calcio. Tutti si riuniscono alla Günderrode-Haus, qui ritroviamo anche i fratelli di Hermann, Anton ed Ernst. Quest’ultimo vuole approfittare dell’instabilità politica per partire con il suo aereo alla volta dell’Unione Sovietica. Intanto Hermann e Clarissa cercano invano di conciliare gli impegni artistici con la vita di coppia, e alla fine decidono di prendersi un anno sabbatico per stare insieme.

Do. 20 lug. (h 17)/Me. 23 lug. (h 19)
Heimat 3
Ep. 3. Arrivano i Russi
Dopo cinquant’anni, la base militare americana di Hahn sta per essere abbandonata. Intanto, a seguito del crollo dell’Urss, rientrano in Germania gruppi di russi di origine tedesca, che si insediano proprio nelle abitazioni evacuate dagli americani. Ernst, dopo due anni di carcere in Russia, torna in Germania con uno di questi gruppi.

Gio. 24 lug. (h 19)/Ve. 25 lug. (h 19)
Heimat 3
Ep. 4. Stanno tutti bene
La vita di coppia di Hermann e Clarissa inizia a incrinarsi. Lui non trova ispirazione per comporre, lei invece appena rientrata da un tour riparte immediatamente per un nuovo ingaggio. A ciò si aggiunge il rapporto sempre più aspro fra l’uomo e la figlia Lulu, cui Hermann non sa come riavvicinarsi. Egli ha anche il sospetto, forse non infondato, che Clarissa lo tradisca.

Sa. 26 lug. (h 19)/Do. 27 lug. (h 19)
Heimat 3
Ep. 5. Gli eredi
Ernst stringe amicizia con Matko, un orfano jugoslavo. Il rapporto col ragazzino lo porta a domandarsi se da qualche parte possa esistere un figlio suo, così decide di assumere un investigatore per cercare le donne da lui amate in passato. Nel frattempo Clarissa è ricoverata, Hermann la segue amorevolmente e lentamente la donna si avvia alla guarigione. La coppia sembra aver riscoperto una nuova intimità e un’inaspettata serenità nel ruolo di nonni.

Gio. 31 lug. (h 19)/Sa. 2 ago. (h 19)
Heimat 3
Ep. 6. Addio a Schabbach
11 agosto del ’99, giorno dell’eclissi solare. Gunnar, vestito elegantemente, passeggia per le strade di Monaco. Arriva l’eclissi e Gunnar guardando il sole senza gli occhialini di protezione si ustiona gli occhi. Hermann e Clarissa si esibiscono per la prima volta insieme con una composizione imperniata sulle poesie della Günderrode.

************************************************

INGRESSO: Biglietto 3/5 euro + cinetessera

Info per il pubblico: biglietteria Spazio Oberdan, tel. 02.7740.6300

Condividi questa pagina