Ascoltare lo schermo

Cinema Trevi (Roma) - Dal 1 al 17 novembre 2008

Il 17 novembre 1908, nella sala Charras di Parigi, un ensemble orchestrale posto ai piedi dello schermo eseguì dal vivo le musiche scritte da Camille Saint-Saëns per L´Assassinat du Duc de Guise di André Calmettes e Charles Le Bargy: quello che è comunemente - ma forse non del tutto legittimamente - considerato il primo film a valersi di una partitura originale (per archi, pianoforte e armonium, poi pubblicata come op. 128) composta appositamente da un musicista, e per di più di area colta. Fino ad allora la norma era stata di utilizzare pagine musicali preesistenti. A distanza di 100 anni è possibile rileggere la storia del cinema nella prospettiva delle musiche che hanno accompagnato la visione delle immagini.

È quanto si propone, limitatamente al cinema italiano, la presente rassegna: un viaggio fra le colonne sonore che hanno reso grande il cinema italiano.

Dal 10 al 12 novembre 2008 si svolgerà alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata rà un Convegno Internazionale di Studi sulle componenti sonore nel cinema e negli audiovisivi dal titolo Ascoltare lo schermo. Il Convegno, curato da Giulio Latini e Sergio Miceli (Comitato scientifico: Presidente Onorario Ennio Morricone, Giorgio Adamo, Sergio Bassetti, Riccardo Giagni, Giulio Latini, Sergio Miceli, Giovanni Spagnoletti, Agostino Ziino), è in collaborazione con Centenaire de la Musiques de Film - 100 Ans: 1908/1909 - 2008/2009.

Parallelamente, al Cinema Trevi si svolgerà la rassegna Ascoltare lo schermo. Retrospettiva filmico-musicale sul cinema italiano una selezione di film scelti per il particolare rilievo delle colonne sonore. La rassegna, organizzata dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata in collaborazione con la Cineteca Nazionale, è curata da Sergio Bassetti, Riccardo Giagni, Giulio Latini, Gabrielle Lucantonio, Sergio Miceli.

Il ciclo di film proposti, che affronterà, in particolare, le relazioni tra musica e immagine cinematografica, intende offrire un panorama asistematico ed essenziale, ma attendibile, dei film e dei compositori che hanno segnato 70 anni di storia della musica per lo schermo nel nostro Paese.

A partire dagli anni di rodaggio del sonoro sino alle soglie del nuovo millennio, sono stati selezionati 15 film esemplari tanto del rapporto tra musica e immagine che dei tratti salienti dei singoli compositori titolari del cosiddetto commento musicale. Le preoccupazioni del gruppo di esperti responsabili della selezione, oltre che di segno estetico, espressivo e funzionale - implicite nell'idea stessa di antologia -, e di originalità - nel senso di privilegiare lavori non scontati, non infiacchiti dalla loro stessa"usura da gloria" - sono state anche di natura puramente inclusiva/esclusiva: in altre parole, chi tenere "a bordo" e chi invece lasciar fuori per la tirannia dello spazio concesso, e a dispetto di valori e qualità accertati.

Il programma e tutte le info sono online al link:
www.fondazionecsc.it/events_detail.jsp?IDAREA=16&ID_EVENT=76>EMPLATE=ct_home.jsp

Condividi questa pagina