Balafon Festival: Arte e Cultura Africana e della Diaspora nera

XVIII edizione, 21-28 novembre cinema Armenise

Mercoledì 26 novembre, alle ore 12.30, presso l’ aula IV del palazzo Ateneo (3°piano, ingresso via Crisanzio), per la sezione INCONTRO CON IL CINEMA si terrà il seminario “Cinematografia e intercultura”. Interverranno il regista Matt Bishanga, l’ attore Prynce Joel Okuuyo, il direttore del Festival Latino Americano di Trieste Rodrigo Diaz e la prof.ssa Luisa Santelli Beccegato. L’ incontro è organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Pedagogiche e e Didattiche della cattedra di Pedagogia Generale e Interculturale della Facoltà di Scienze della Formazione dell’ Università degli studi di Bari.

Dalle ore 17.00 riprende la programmazione al cinema Armenise con la replica del corto in concorso SAVING MOM AND DAD di Kartik Signh. Basato sulle storie dell’ infanzia dell’ autore, racconta di un bambino di famiglia sikh, che, seguendo le istruzioni del maestro della “super scuola cristiana”, cerca disperatamente di salvare i genitori convertendoli al cristianesimo ed evitando che finiscano all’ inferno. Senza facili moralismi, è una messa in guardia per coloro che credono ancora che esista una religione unica ed esclusiva. Ha ricevuto numerosi premi in Francia, Grecia, USA, Italia e Polonia.

Alle ore 17.30 la replica del lungometraggio in concorso BATTLE OF THE SOULS di Matt Bish, ospite del festival insieme all’ attore Okuyo. E’ il primo film ugandese. L’ autore lo ha realizzato di ritorno a Kampala, dopo aver seguito la scuola di cinema ad Amsterdam, e si è ispirato alla figura del suo giovane fratello.

Alle ore 19.30 il corto fuori concorso BON ANNIVERSAIRE di Hichem Yacoubi e Daniel Kupferstein, che con humor e ironia affronta il tema oramai classico del disagio dei figli d’ immigrati nordafricani in Francia, sempre in bilico tra due culture. Yacoubi ha recitato in numerosi film, tra cui Munich di Steven Spielberg. Kupferstein è documentarista ed insegnante di scrittura per documentari.

Alle ore 20.00 si riapre la sezione in concorso con il cortometraggio SUBIRA di Chadha Ravneet, storia di una undicenna musulmana e ribelle che lotta contro i desideri di sua madre per liberarsi dalla schiavitù del conformismo. L aregista è nata e cresciuta in India, ha studiato in canada e si è trasferita a Nairobi dove lavora nel campo dell’ infanzia. Con questo lavoro è stata premiata in numerosissimi festival africani.

Alle ore 20.30 il film in concorso TAMANRASSET di Merzak Allouache. Una produzione pubblicitaria arriva nel Sahara algerino, a Tamanrasset, per realizzare un reportage fotografico per una nuova marca di gelati e lavora nel magnifico scenario della regione dell’Ahaggar. Tutto sembra idilliaco, ma sullo sfondo emerge la difficile situazione dei clandestini africani provenienti dal Mali che attraversano il confine con la speranza di raggiungere l'Europa.

La giornata si conclude con la proiezione, alle ore 22.30, del film fuori concorso SONÂMBULA di Teresa Prata, vissuta tra Mozambico e Brasile, quindi a Coimbra in Portogallo, dove si è occupata di teatro, produzione di programmi per la radio, video sperimentali e installazioni. Si è poi iscritta alla Deutsche Film und Fernsehakademie di Berlino e a partire dal 1994 ha realizzato numerosi cortometraggi.

Il Balafon Festival è organizzato da COMUNITA’ DI CORTE ALTINI e ARCI ragazzi Circolo La corte, con il patrocinio ed il sostegno di UNIONE EUROPEA, DIPARTIMENTO PER LO SPETTACOLO E LO SPORT DEL MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI; REGIONE PUGLIA Assessorato del Mediterraneo e Attività culturali, Assessorato al Turismo PROVINCIA DI BARI, Assessorato alla Cultura; COMUNE DI BARI Assessorato alle Culture, Religioni e Marketing territoriale, Assessorato alla Pubblica Istruzione, Accoglienza e Pace; ARCIDIOCESI BARI – BITONTO; CIHEAM – IAMB istituto agronomico Mediterraneo di Bari

Biglietto giornaliero € 5.00

Abbonamento € 15.00

Segreteria organizzativa Comunità di Corte Altini

tel. 080.5283361 – email :[email protected]

Ufficio stampa ABUSUAN 3663397036

Condividi questa pagina