Make Me Up a Star

Omaggio ai grandi make up artists italiani

Dopo aver assistito alla sfilata del red carpet del Festival Internazionale del Cinema a Roma, al Museo Carlo Bilotti è possibile visitare dal 13 al 18 ottobre una mostra, tra gli eventi collaterali al Festival del Cinema, che svela i trucchi scenografici e di make-up che stravolgono il volto e il corpo dei protagonisti delle pellicole più famose, rendendo gli attori più belli o più brutti, malati, vecchi o giovani.

Un’interessante dietro le quinte che mette in primo piano una professione come quella del make up artist, spesso nascosta ma che incide sulla buona riuscita del film tanto più è abile a dare vita ad un’immagine fittizia truccando la realtà.

Omaggio ai grandi truccatori cinematografici italiani in questa Mostra Make Me Up a Star ideata e prodotta da Elisabetta Cantone e Francesca Silvestri.
Da Vittorio Sodano (David di Donatello per "IL DIVO") a Maurizio Silvi (Bafta per "MOULIN ROUGE"); da Fabrizio Sforza (Bafta per "IL PAZIENTE INGLESE") ad Aldo Signoretti (Bafta per "GANGS OF NEW YORK") e Fancesco Freda, truccatore di Mastroianni e della Loren [A lui Sofia Loren, invecchiata artificialmente per "FRANCESCA E NUNZIATA” di Lina Wertmüller, disse: "Franco, spero che la vita mi faccia andare avanti negli anni con la stessa dolcezza che hai usato tu"].

Verranno quindi ricostruiti i set di pellicole internazionali dove, attraverso immagini inedite e video, i visitatori scopriranno come nasce un "personaggio".
L'Evento prosegue inoltre a Via Veneto: al Bernini Bristol e a Largo Fellini verranno allestiti due backstage con esperti make up artist, dove chiunque potrà diventare "Star per un giorno", o assomigliare al protagonista di un film "pulp".

www.dressindreams.com

Condividi questa pagina