Il bilancio dell'Anno Cinematografico 2009

Aspettando le Giornate Professionali del Cinema

Ieri alla Casa del Cinema di Roma si è tenuta la conferenza su Anno Cinematografico 2009 - I dati e le prospettive dell’industria del Cinema Illustrati e commentati dagli operatori, un appuntamento che precede le Giornate Professionali del Cinema, dove si discute, dati degli incassi alla mano, sul bilancio finale dell’anno cinematografico appena trascorso.

Un dato positivo riguarda la sostanziale stabilità del mercato, a differenza di altri comparti e nonostante la crisi, con 82 milioni gli spettatori entrati nelle sale monitorate da Cinetel nel periodo 1° gennaio/22 novembre 2009, contro i poco più di 83 milioni dell’anno scorso.
Inoltre è stato registrato un aumento degli incassi, effetto dovuto probabilmente al prezzo del biglietto sensibilmente più elevato delle numerose proiezioni in 3D.

Tendenza negativa invece per la produzione di titoli italiani, in diminuzione rispetto alle pellicole straniere: questo dato ha riportato la discussione sul valore del digitale, un potenziale elemento trainante per il futuro, grazie ai costi più contenuti, alla migliore distribuzione e alla maggiore qualità delle proiezioni.
Risultati questi possibili solo se si segue un coerente processo di ammodernamento, reso più agevole sia dagli interventi pubblici, sia dalla collaborazione attiva di tutta l’industria cinematografica.

In quest’ottica l’appuntamento delle Giornate Professionali di Cinema a Sorrento, in partenza il 31 novembre, vedrà il settore riunirsi per cercare di elaborare nuove soluzioni per migliorare il prodotto cinema, costruendo una sinergia di interventi.

"La situazione è seria" - ha affermato Riccardo Tozzi, Presidente ANICA - "Tuttavia, a differenza degli anni ‘80 e ‘90 (i due decenni della crisi), oggi il cinema italiano è un’industria che ha consapevolezza e motivazione. È in grado di affrontare le difficoltà di mercato e le sfide competitive. Le associazioni professionali del settore, e la loro collaborazione, sono il terreno e lo strumento principale per questo lavoro”.

************

Segui gli approfondimenti e le interviste delle Giornate Professionali del Cinema su TESIONLINE con Radiocinema!

Condividi questa pagina