Johnny Depp è Mortdecai, mercante d'arte alla ricerca dell'oro nazista

Il fascino di Johnny Depp per l'antieroe Charles Mortdecai nel film di Koepp

David Koepp - un passato da sceneggiatore in successi come Jurassic Park e La guerra dei mondi - dirige Johnny Depp nei panni di Charles Mortdecai, mercante d'arte nato dalla penna di Kyril Bonfiglioli.

I due avevano già lavorato in Secret Window. Nell'adattamento di Eric Aronson, il protagonista deve girare il mondo alla ricerca di un quadro rubato che nasconde un codice per risalire al mai ritrovato oro nazista.
Con Gwyneth Paltrow, Ewan McGregor, Paul Bettany, Olivia Munn. Guy Burnet, Michael Byrne, Michael Culkin, Jonny Pasvolsky, Ulrich Thomsen e Paul Whitehouse.

Lo scrittore inglese scrisse quattro romanzi su Mortdecai, tre pubblicati in vita - raccolti poi nella trilogia The Mortdecai Trilogy (Black Spring Press, 1991) - e uno postumo, The Great Mortdecai Moustache Mystery, completato dal satirista Craig Brown.

Questi i primi tre romanzi, editi separatamente:
- Don't Point That Thing At Me (Weidenfeld and Nicolson, 1972)
- Something Nasty In The Woodshed (Macmillan, 1976)
- After You With The Pistol (Secker and Warburg, 1979)

[Nell'immagine: Prima immagine di Johnny Depp dal set di Mortdecai]

Le recensioni degli autori:

Vuoi scrivere una recensione e condividerla con gli altri utenti? Effettua il login come autore di Tesionline e potrai commentare ogni articolo che vuoi!

Condividi questa pagina